Visualizza messaggio singolo
Vecchio 10 settembre 19, 21:21   #1 (permalink)  Top
robciur
User
 
L'avatar di robciur
 
Data registr.: 25-04-2007
Residenza: Bologna
Messaggi: 642
Gara di ET a Thun, Svizzera

E’ dovuta qualche considerazione sui due giorni appena trascorsi a Thun, in Svizzera, in occasione della ultima prova di Euro Tour 2019.

La prima ha come soggetto Vittorio Givone: sempre con noi ed ora esempio anche per tutti i concorrenti europei. Premiato come concorrente più anziano, autore di un 1000 in una task che ha visto tanti in difficoltà, contendendosi il posto in classifica col concorrente più giovane, Leo Bednarz, uno scriccioletto austriaco alto poco più di un metro con tanto talento. Che gli organizzatori abbiano messo in evidenza, durante la premiazione, questo accostamento tra loro due denota un grosso spessore umano che accompagna le nostre gare!

La seconda: guardare una classifica parziale, a metà della gara, e vedere quattro dei sette italiani nei primi otto ha fatto meditare ed esultare. La classifica finale non è stata specchio di quel momento ma adesso si tratta di essere più concentrati nel lungo periodo, la capacità di confrontarsi coi top è ormai un dato di fatto. E’ chiaro che limare gli ultimi decimi di secondo per fare la pole non è semplice ma non partiamo dal fondo dello schieramento.

Thomas è costantemente nelle prime posizioni, un compito difficile il suo per assicurarsi quei pochi punti per il gradino più alto del podio.
Giammi ha esaltato la squadra, sei task al top, primo a pari punteggio col vincitore e con Thomas a più di metà percorso. Bisogna temprarsi per reggere il carico emotivo e per finalizzare ma siamo sulla buona strada.
Flavio capace di mettere a frutto la sua esperienza con uno splendido sesto posto e Carlo è una formichina, a piccoli passi è sempre più vicino ad essere un protagonista. Giava: grande potenziale ma non ancora capace di esprimerlo in modo costante, come però gli va riconosciuta una grande dedizione per assicurarsi i risultati alla sua portata. Giava e Carlo sono un esempio di collaborazione reciproca per confrontarsi e migliorarsi ed i risultati li stanno premiando.

La classifica finale di Euro Tour vede Thomas al settimo posto, Flavio al 15mo, Giava al 22mo, Carlo al 28mo e Giammi al 51mo su un totale di 361 concorrenti, non male ma non accontentiamoci.

Un sentito ringraziamento alla organizzazione svizzera, accogliente, cordiale e "svizzera"!

Arrivederci a Torino per l’ultima di campionato italiano alla fine del mese.

Ciao,
Ciura
robciur non è collegato   Rispondi citando