Visualizza messaggio singolo
Vecchio 13 aprile 18, 15:50   #6 (permalink)  Top
Mastertone
User
 
L'avatar di Mastertone
 
Data registr.: 11-10-2006
Residenza: Milano
Messaggi: 121
Immagini: 12
Citazione:
Originalmente inviato da galaxy Visualizza messaggio
Ma infatti che sta succedendo.? Sarà x l'invasione dei droni?
In parte sì ma in parte per altre ragioni sulle quali mi sono fatto qualche idea - alcune di esse prive di peli e senza il guanto di velluto d'ordinanza dell'ipocrisia "politicamente corretta" ad uso forum pubblico. Ghigno cinico e smorfia di delusione a parte, sarebbe sul serio argomento per una tesi di sociologia applicata alla decadenza, alla diseducazione, alla perdita degli stimoli, alla rinuncia ad apprendere e a percorrere un sentiero piuttosto arduo (ma non impossibile) che tra creatività, impegno e dedizione garantiva una collocazione di tutto rispetto nella nicchia del modellismo dinamico, alle offerte del mercato o di quel fenomeno chiamato per comodità "tendenza". Troppa fatica per chi vuole tutto e subito.

Troppa carne al fuoco e troppa acredine nell'animo del sottoscritto il quale, rientrato a piedi uniti nel mondo del modellismo dinamico circa 10 anni or sono con una passione bruciante per gli elicotteri elettrici di piccola taglia dopo una discreta esperienza di aeromodelli in gioventù seguiti da tre decenni di assenza totale, s'è visto d'un botto crollare sotto i piedi -e finire inghiottito nel nulla sotto il peso dei droni- il terreno di una piccola ma ridente frazioncina di quel territorio selvaggio ed affascinante chiamato elimodellismo. Meglio riaprire la discussione in altra sede.

Citazione:
Originalmente inviato da galaxy Visualizza messaggio
Ho visto che in firma praticamente li hai tutti!
Tutti sarebbero troppi! Ne ho diversi, è vero, classe da 90 a 150 - il fascino della miniaturizzazione e dei ridotti costi d'acquisto e di gestione dei «classe micro» arrivati dopo l'era degli elimodelli di grossa taglia raggiunta solo un lustro dopo i giocattolini a 2 canali stile PicooZ ed elevatasi nel giro di pochissim anni a livelli vertiginosi con piccoli mostri con coda motorizzata come l'mCP X BL (Blade) e l'ultima generazione del T-Rex 150 con un occhio di riguardo per quelli "autentici" con coda a cardano come ad esempio lo sfortunato Solo Pro 180, gran bel progetto a livello elettronico penalizzato dalla scelta di plastiche scadenti e viti sottodimensionate... Il fascino dato da prestazioni inimmaginibili solo pochi anni addietro: ricordi quanto goffi e sgraziati erano i primi microelicotteri veri e propri, escludendo PicooZ e coassiali vari? L'aspetto da farfalloni dei primi 'passo fisso' a cavallo della transizione verso i 2.4 GHz... Motori anfananti, carrelli filiformi stile palafitta, alberi improbabili, teste "a cipolla" (Esky in primis), travi di coda stile cannuccia da bibite, motori di coda inaffidabili ed effimeri, zero concessione all'estetica all'epoca prerogativa delle fusoliere di coassiali, "mucche volanti" a 4 canali ed elicotteri giocattolo... Contrapposti ai recenti Oxi 2/3, ai 180 / Trio 180 CFX, al New V120D02S, a quel gioiellino chiamato HCP60 caduto in disgrazia assieme alla propria azienda, alla versatilità e alla popolarità di mCP X e Nano CP X entrambi rilanciati con la nuova circuitazione SAFE, il tocco magico di WLtoys sui prodotti HiSKY, alcuni modelli eccellenti frutto di rimaneggiamenti di un progetto esistente (ne ho uno, è il mio avatar) rimasti nell'ombra di quelli blasonati, la scelta operata da Blade di non proseguire l'avventura delle grosse taglie (600/700) e neppure la trasmissione diretta tramite albero né cinghia per il rotore di coda dei più piccoli (il 180 che perde la meccanica, SR / 230 / 250 convertibili con kit a cinghia di terze parti, praticamente versioni a passo variabile del 200 SR X) e un'azienda storica come Walkera che dal giorno alla notte cancella il segmento elicotteri. Stavolta forse non del tutto causa costi di produzione bensì sull'onda lunga dello smarrimento di pazienza, passione, manualità, voglia di intraprendere un percorso formativo teorico/pratico comprendente principi di funzionamento, operatività, programmazione, assistenza e capacità di tarare / riparare / modificare le meccaniche di un elicottero: maggior praticità, minore complessità e minor delicatezza... Sonora sconfitta per chi ama gli elicotteri visto che il mercato va dove tira il vento.

I miei? Ho imparato a conoscerli bene, pilotarli, metterli a punto, ripararli, ottimizzarli, tenere a disposizione un congruo magazzino di ricambi e, in pochi casi, elaborazioni. L'ho fatto per principio già in tempi non sospetti, certo che la vita operativa di ciascuno di essi non sarebbe stata molto lunga senza disporre delle parti soggette ad usura o più facilmente danneggiabili, e alla luce della situazione odierna posso affermare che i (parecchi) quattrini sborsati per garantire a ciascuno di essi una discreta longevità operativa, nonché la garanzia di poterli eventualmente rivendere con la coscienza a posto, sono stati un investimento e non uno spreco. In controtendenza, manco a dirlo, con il fare spiccio, essenzialista e menefreghista di troppi sedicenti appassionati che li acquistano, li massacrano di 3D, portano le loro prestazioni a volte oltre il carico dinamico tollerabile dalla struttura, li tempestano di componenti di terze parti (il business è business, a volte sussiste un motivo razionale come per il 130 X ma sovente il bling per molti è nulla più che una compulsione), li sbattono al suolo senza pietà per poi stancarsi, dicharare "cambio progetto" o passare direttamente ad altre classi... Insomma prima frullarli per benino, spesso riducendoli a poco più che materiale di risulta da spolpare, poi rivenderli al malcapitato di turno che se ne vuol prendere carico: affari suoi! In fondo sono solo giocattolini, dicobene? I miei elimodelli invece sono e restano in perfette condizioni, messi a punto, pronti al volo e assistibili. Mi vedessi costretto a separarmene, il triste e vergognoso «devasta & sbologna» (atteggiamento semitruffaldino figlio della perdita di empatia e umanità) non è nelle mie corde.

Citazione:
Originalmente inviato da galaxy Visualizza messaggio
Volevo chiederti, quale è il tuo preferito? Quale ti soddisfa di più in volo?
Domandona! Sono piccole macchine sofisticate, delicate, ad alto contenuto tecnologico, per niente intuitive da tenere in aria (stando a quanto mi dicono: non ho alcuna esperienza di droni/multirotori e oggetti volanti che stan su praticamente da soli) . Un po' come le persone o gli animali domestici, gli strumenti musicali, le automobili o qualsiasi altro manufatto funzionale, ciascun modello ha la propria impostazione progettuale, diversi compromessi realizzativi, punti di forza, margini di miglioramento o difetti più o meno correggibili. Tutto ciò si ripercuote sulle prestazioni in volo. Posso abbozzare una risposta alla tua domanda cominciando col separare la ragione dal sentimento (alcuni elicotteri mi sono più "affini" di altri per ragioni in parte imperscrutabili, ad esempio il Walkera 4G6, ma in fondo li apprezzo tutti) e le macroaree, separando i passo fisso dai passo variabile. I primi sono un po' i ciclomotori della circostanza. I secondi sono le moto da turismo o da pista... Dovrei aprire un'altra discussione... Sappi solo che tra funzionalità della piattaforma (airframe), caratteristiche individuali, tipo di testa e di trasmissione, motore, servi, vocazione (addestramento base o avanzato, volo riproduttivo, acrobazia, capacità di carico come ad esempio piccole videocamere), programmazione radio, risposta ai comandi, adattabilità eccetera occorrerebbe aprire un thread per ciascun modello. Qui sul Barone ve ne sono diversi, il problema semmai è districarvisi.

Va da sé che posso rispondere a domande specifiche. Il che forse, per adesso, è meglio.
__________________
V911-1 / -pro | V931 AS350 || Xieda 9958 || mSR | Nano CP X / CP S / S2 | mCP X / v2 / BL | mCP S | 130 X || Genius CP BL / V2 | Mini CP | 4G6 / 4G6S | M120D01 | V120D02 | New V120D02S | 4F200LM || Falcon K100 | Blast K110 || Blue Arrow 1.8 3D || CX903 || HCP60 | HCP80V2 | HCP100 | HCP100S
Mastertone non è collegato   Rispondi citando