Visualizza messaggio singolo
Vecchio 12 gennaio 13, 19:40   #504 (permalink)  Top
Manubrio
User
 
L'avatar di Manubrio
 
Data registr.: 22-06-2012
Residenza: folgaria
Messaggi: 1.846
Citazione:
Originalmente inviato da skiver85 Visualizza messaggio
Non essendoci mai stato...mi confermate che questo è il l'epico m.cornetto
In che zona si vola?

La foto è di ieri..
ciaociao
ale
confermato. La zona di volo è oltre la striscia erbosa di sinistra. In quella striscia c'erano le vecchie piste da sci e resiste l'ampio rifugio paradiso, bar e rstorante, albergo e camere, aperto in estate. Alla stessa quota del rifugio, il pallino rosso indica il luogo di lancio, sul ciglio del burrone che precipita in val di gola, che nella foto è invisibile. La pedana di lancio è una vecchia rampa per deltaplani, in corrispondenza della chiesetta, una piccola cappella in legno, con sopra un parafulmine e gallo segnavento.
E' assai difficile far vedere in foto la zona di volo, lanciamo direttamente nel baratro con apposite fionde collegate sotto ai modelli. I nostri modelli montano un tubetto in acciaio sotto la fuso, dove inseriamo il perno ma è possibile collegare la fionda ai ganci di traino.

La fionda è utile perchè i primi 15 m di baratro non portano, per cui si deve disporre di un braccio potente o della fionda.
Non si vola con il vento che è quasi sempre assente (leggera brezza per tenerci freschi) bensì in termica, quindi al lancio non c'è aiuto dal vento frontale. Anzi, si vola benissimo anche se il vento viene da dietro.

La linea rossa simboleggia un passaggio da destra a sinistra in val di gola, che è la zona di volo vera e propria, nel baratro che sprofonda per 800m sotto il punto di lancio.

La linea verde simboleggia la "discesa dal monte", eseguita seguendo il percorso della vecchia pista da sci che partiva fin quasi alla vetta della Prima Cima (il Cornetto ha tre cime).

La linea gialla simboleggia un "vengo da dietro", ho messo il tratto troppo arretrato, non si picchia infatti sul bosco che ci divide dalla zona dei pratoni, ma molto pù avanti, già sul verde del prato. Si sbuca sul baratro passando a valle della chiesetta, all'altezza desiderata. Ooops, alla bassezza desiderata.

La zona denominata Pratoni...potrebbe essere il walalla, Gallina ce la indica da tempo ma non è facile da raggiungere per noi vecchi segaioli. La sopra il crinale a V permette il dynamic soaring e la portanza arriva generata da tre lati. In stagione alle dieci di mattina da Carbonare si possono osservare tre o quattro alianti full size in roccolo far quota sopra ai pratoni.

Dal nostro luogo di lancio, la chiesetta, si inerpica il sentiero che seguendo il crinale unisce il Cornetto alla vigolana. E' il percorso per arrivare alla Madonnina, che della Vigolana è il culmine e il luogo più caratteristico e spettacolare.
Icone allegate
Belle foto ( e niente altro ) dai pendii italiani-foto1.jpg  

Ultima modifica di Manubrio : 12 gennaio 13 alle ore 19:46
Manubrio non è collegato   Rispondi citando