Visualizza messaggio singolo
Vecchio 22 gennaio 10, 09:20   #2 (permalink)  Top
FrancoC.
UserPlus
 
L'avatar di FrancoC.
 
Data registr.: 16-01-2003
Residenza: Rimini
Messaggi: 11.860
Citazione:
Prima di iniziare, alcuni avvertimenti di carattere generale relativi alla sicurezza.
Non dimentichiamo mai che questi dispositivi possono essere decisamente pericolosi se maneggiati senza le oppurtune cautele: all'interno di essi, quando collegati alla rete, circolano tensioni anche superiori ai 320Volt, per cui ….. prudenza!

-Non mettete le mani dentro al contenitore se collegato alla rete e anche se staccato da poco dall'alimentazione: i condensatori dell'apparato conservano la tensione. Una volta scollegato dalla rete, per scaricare la tensione residua collegate ad un qualsiasi filo giallo e ad uno nero una lampadina da auto (12V); solo poi potrete aprirlo con sicurezza.

-Ogni volta che effettuate delle prove rimontate il tutto all'interno del contenitore prima di collegare la rete, pricipalmente per il motivo detto sopra e, inoltre, perché il negativo del PCB tramite tre delle quattro viti di fissaggio viene messo a massa, massa necessaria per un corretto funzionamento.
Citazione:
Altro avvertimento.
Verificare, prima, che l'ali sia adatto alla modifica con zener, oggetto di questo thread.
-L'integrato di controllo deve essere TL494 o KA7500 o equivalente.
-Dalla piazzola dei 5V e solo da quella, non anche da quelle 3,3V e 12V, deve partire la pista del feedback che porta al pin 1 dell'integrato suddetto.
-Se queste condizioni non sono presenti abbandonate la modifica di questo tipo.
-Non è, comunque, detto che la modifica funzioni pur in presenza delle condizioni suddette; in qualche ali possono essere implementate protezioni che ne impediscono comunque il funzionamento.
Citazione:
Ulteriore avvertimento.
Riporto un post dell'utente Gillesforever:
"Se può servire a qualcuno sono riuscito a modificare un ATX che conteneva un secondo integrato di controllo oltre al KA7500 (equivalente del 494). Si tratta di un alimentatore Xilence 450 con all'interno un SG6510DZ1 della Fairchild. Oltre alla modifica con lo zener sul KA7500 (che da sola manda in questo caso in protezione l'alimentatore) ho messo a massa tramite una resistenza si 2.2 KOhm il pin 3 del SG6510DZ1.
Tale piedino infatti invia un segnale (high) al KA7500 quando ci sono variazioni di tensione sulla linea dei 5V e 3.3V portando allo spegnimento. Mettendolo a massa il pin 3 il segnale è sempre "low" dunque le variazioni che ci sono sulla linea dei 5 V (dovute alla modifica con lo zener) non influiscono più sul funzionamento dell'alimentatore."
Si tratta di un ATX un po vecchiotto; l'uscita sui 12V è solo 8 Amp per cui inizierei decisamente con la modifica tipo "Lucifora" (METODO ZENER), mooolto più efficiente e parimenti semplice. Solo se tale modifica non sarà possibile passerei a quella con la resistenza di carico sui 5V.

Incomincia con lo smontare il tutto e fare una bella foto chiara della parte inferiore del circuito, in particolare la zona dove sono saldati i cavetti della 5V (rossi); postala e poi vediamo.

Ultima modifica di FrancoC. : 20 febbraio 13 alle ore 12:42
FrancoC. non è collegato   Rispondi citando