Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Progettazione e Costruzione > Utensili e materiali per costruzione


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 11 gennaio 22, 08:33   #101 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 832
Ho iniziato la costruzione del "forno". Il legno ha spessore di un centimetro ma forse sarebbe preferibile un maggior spessore per poter avvitare le viti più facilmente.
Comunque un filo di vinavil e qualche vite per dare forza.
Alle prossime e buona giornata a tutti.
Marco

Ultima modifica di imbamar : 04 maggio 22 alle ore 06:14
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 gennaio 22, 09:02   #102 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 31-10-2002
Residenza: Rimini (Pugliese di nascita)
Messaggi: 2.250
su 10 mm di legno al posto delle viti usa chiodi sottili
fabiovitti non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 gennaio 22, 11:19   #103 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 832
Citazione:
Originalmente inviato da fabiovitti Visualizza messaggio
su 10 mm di legno al posto delle viti usa chiodi sottili
Ottima idea ho fatto esattamente così.
Grazie
Marco
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 gennaio 22, 14:47   #104 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 832
Vado avanti veloce.

Nella prima foto la scatola finita con il lato lungo (quello a vista) rimovibile. Poi spiegherò il perchè.

Nella seconda foto ho incollato i listelli sui quali appoggerà il lamierino da 0,5 i alluminio a protezione dal calore.

Nella terza foto una riga di silicone ad alta temperatura.

Nella quarta foto il lamierino incollato.

.....continuo

Ultima modifica di imbamar : 04 maggio 22 alle ore 06:14
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 22, 00:49   #105 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-03-2020
Residenza: Treviso
Messaggi: 99
Gran Lavoro, mi sa che stai prendendo la direzione giusta.
Con un forno del genere non hai più nessun problema, una volta fatto per bene rimane.
Se poi ci metti anche un termostato per controllare la temperatura fai bingo.
Ciao.

Ultima modifica di Mak68 : 12 gennaio 22 alle ore 00:53
Mak68 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 22, 07:23   #106 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 832
Citazione:
Originalmente inviato da Mak68 Visualizza messaggio
Gran Lavoro, mi sa che stai prendendo la direzione giusta.
Con un forno del genere non hai più nessun problema, una volta fatto per bene rimane.
Se poi ci metti anche un termostato per controllare la temperatura fai bingo.
Ciao.
Avevo pensato ad un termostato ma credo abbia senso in un "forno" chiuso. Non so ancora se sarà sufficiente aperto per ammorbidire il PET. In sostanza il funzionamento di un termostato sarebbe falsato. Senza considerare il poco spazio a disposizione.
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 22, 14:52   #107 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 832
Procedo e, nella prima foto, la scatola completamente ricoperta. L'alluminio sulla base è sospeso su dei listelli da 10mm. Si può notare in una delle foto precedenti. Questo forma una camera d'aria tra alluminio e fondo che in qualche modo spero isoli, almeno un pò. il legno dal calore.

Nella seconda foto la scatola con il lato aperto. Ho preferito lasciare un lato removibile per montare più facilmente le resistenze le quali, avendo dei contatti lunghi, ed essendo larghe quasi come la scatola non potrebbero muoversi agevolmente.

Nella terza foto le resistenze "presentate".

Vado avanti e poi aggiorno.

Un saluto a tutti.
Marco

Ultima modifica di imbamar : 04 maggio 22 alle ore 06:14
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 gennaio 22, 14:20   #108 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di 622090
 
Data registr.: 01-04-2011
Residenza: Cerveteri
Messaggi: 1.097
Ti seguo con attenzione perchè come ho già detto voglio ingrandire la mia termoformatrice. Riguardo al termostato non saprei, forse basta comperare una simil-pistola termometro. Altro aspetto che ho notato è la difficoltà di scaldare uniformemente tutto il foglio, specie vicino alle estremità forse perchè il telaio dissipa. Sto pensando di aggiungere una ventolina di rimescolamento aria (ho giusto un asciugacapelli da buttare). Cosa ne pensate?
Claudio
622090 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 gennaio 22, 14:38   #109 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 832
Citazione:
Originalmente inviato da 622090 Visualizza messaggio
Ti seguo con attenzione perchè come ho già detto voglio ingrandire la mia termoformatrice. Riguardo al termostato non saprei, forse basta comperare una simil-pistola termometro. Altro aspetto che ho notato è la difficoltà di scaldare uniformemente tutto il foglio, specie vicino alle estremità forse perchè il telaio dissipa. Sto pensando di aggiungere una ventolina di rimescolamento aria (ho giusto un asciugacapelli da buttare). Cosa ne pensate?
Claudio
Ciao Claudio.
Credo che l'uso del termostato possa essere finalizzato ad evitare di superare la temperatura per la quale il PET cambia la sua struttura e diventa, di fatto, inservibile. Però credo che il termostato lavori bene in ambiente chiuso ma la scatola è aperta quindi il termostato dovrebbe essere messo sopra il telaio ma risentirebbe della parte aperta al di sopra del telaio. Non so, sarebbe necessario fare dei test.
Ho una pistola termometro ma, per sua natura, misura dei punti limitati e precisi. Questo non consente di scaldare uniformemente la lastra se non muovendo il telaio sulle resistenze. Ho fatto qualche tentativo con il "forno" precedente ma non ha funzionato. Anche a me non risultava facile scaldare uniformemente tutta la superficie della lastra. Tanti tentativi miseramente falliti.
Il "forno" che vedi nelle foto è un pò più grande del mio telaio grande quindi spero che scaldi uniformemente tutta la lastra. Anche la ventolina che è una buona idea temo che lavori bene in ambiente chiuso. La dissipazione del calore avviene nella parte opposta alla faccia a "contatto" con la resistenza che, anche se ventilata, non è soggetta al calore della resistenza.
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 gennaio 22, 21:13   #110 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di 622090
 
Data registr.: 01-04-2011
Residenza: Cerveteri
Messaggi: 1.097
Mi sa che non ti seguo bene. Nella mia idea c'è il mettere la ventolina nel "contenitore" delle resistenze (tipo il tuo) che poi va capovolto sul telaio. In questo modo di avrà l'aria calda imprigionata e ventilata fra il coperchio e il foglio. Inoltre ho visto l'ennesimo video
dove si dice proprio che la distribuzione della temperatura è fondamentale, però lì viene risolto con un cappotto termico di lana di roccia esterno al coperchio

https://www.youtube.com/watch?v=U0o26zbuiqs
622090 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
cappottine pak.one Elimodellismo Principianti 7 26 ottobre 11 18:18
termoformatura cappottine trasparenti maxi STEGH Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 2 18 gennaio 09 21:33
Cappottine rino Elimodellismo Motore Elettrico 3 19 aprile 06 20:29
cappottine t-rex spyfly Elimodellismo Motore Elettrico 1 03 maggio 05 14:07
cappottine leletronic Aeromodellismo 4 02 maggio 03 21:34



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 23:58.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002