Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Navimodellismo Riproduzioni


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 13 aprile 17, 20:45   #31 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Bene ragazzi! Di Wikipedia proprio non mi fido per niente ma se l'archeologo storico James Bruseth cita l'argomento su un suo libro, dove riferisce che a suo tempo gli spagnoli recuperarono 5 cannoni ed altro ciofeca non è.
Quindi avendo da poco acquistato la monografia de la Belle ed avendo solo scorso alcune pagine riguardanti i cannoni, ho voluto controllare se la monografia tratta di questa cosa.
A pagina 22 c' è questo scritto.



Qui si parla di diversi cannoni addirittura. Per forza non c'erano più quelli sul ponte, ma solo quelli nella stiva.
Peccato non sapere di che tipo fossero.
Però mi faccio una domanda: questa notizia da dove l'hanno presa? Gli spagnoli avranno lasciato qualche scritto sulla faccenda!
Bellissima questa discussione, mi avvince.
Mario
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 aprile 17, 09:17   #32 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Però mi chiedo: visto quanto scritto a pag. 22 come mai l'autore si domanda a pag. 103 " Ma la Belle è stata armata?"
Gli spagnoli hanno recuperato dei cannoni dal ponte, per lo meno 5 se non di più, tenendo presente che i sabordi sono 6 i conti tornerebbero.
Che tipi di cannone erano? Se i cannoni da 3 pollici non sono, secondo il Boudriot, utilizzabili per la difficoltà di ricarica causata da un rinculo quasi impossibile, allora che pezzi erano? Non credo si potesse trattare di pezzi a forcella, sembrerebbe più logico fossero pezzi su carretta, ed essendoci la difficoltà del rinculo perché non utilizzare cannoni a retrocarica?
Disegno del Boudriot pag. 65 dove sui evince la posizione del cannone di prora e petriera.



Non sono un gran modellista ma di artiglieria cinquecentesca (che poi è durata fino al 1700 senza troppe variazioni) ne conosco il funzionamento in quanto da molti anni partecipo in prima persona a rievocazioni storiche dove vengono simulate battaglie con cannoni sia a avancarica che a mancolo pur di campagna. Ecco due esempi





Assicuro che per la manipolazione di quelli ad avancarica occorre dello spazio che sulla Belle non ci sarebbe .
Non ho solo letto dei libri, ma ho pure messo in partica quello che ho letto. Quei cannoni e molti altri sono auto costruiti e perfettamente funzionanti copiando modelli esistenti nei musei.
Cerco di capire il perché di tante cose senza dare tutto per scontato solo perchè viene presunto dagli studiosi. Molti sono degli ignoranti in quanto tengono conto solo delle loro idee, mentre altri, come il Boudriot, sono di gran modestia e lasciano, anzi invitano *altri *ad intervenire con soluzioni migliorative ovviamente comprovate. Ecco perchè sono grandi ed apprezzati, almeno da me. Ho imparato molto da costoro e se oggi il gruppo da me creato diversi anni fa guidato attualmente da mio figlio collabora con Alberto Angela nelle riprese di rievocazioni storiche non è certo per caso!



Ciao
Mario
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 aprile 17, 21:28   #33 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Ecco alcune critiche formulate da Federico Ostan, realizzatore assieme a Giancarlo bassi della monografia della Palinuro e di due splendidi volumi "Costruiamo un modello di nave a vela" da me acquistati a suo tempo e da me interpellato su la Belle Hachette. Egli mi scrive:
Di sicuro direi che il cannone da 3 libbre di Boudriot non mi convince per nulla e, per di più, quello dell’Hachette è uno schifo: la canna è OK, ma l’affusto è del tipo in uso dopo la metà del ‘700 (dopo il 1763 per l’esattezza) e, per di più, sbagliato:
La tavola di base va da una fiancata all’altra (dovrebbe essere solo nella parte centrale ad unire *i due assali - vedi il 74 cannoni)
• La staffa di fermo degli orecchioni è mal sagomata (la parte semicircolare è troppo larga) e mancano i relativi fermi
• Manca tutta la ferramenta
• Il perno di fermo delle ruote è “indecente”
• Ciliegina sulla torta, la caviglia del cuneo per la regolazione dell’alzo non deve rimanere mezza fuori ma deve essere inserita nel foro con tutto il gambo
Comunque, se si vede la monografia del Boudriot *basterà fare un confronto tra il disegno di Boudriot e quanto proposto dalla Hachette e ci s renderà conto immediatamente che l’affusto della Hachette è un concentrato di stupidaggini.

Avendo acquistato anche il terzo fascicolo, sono andato avanti con i controlli: *una cosa allucinante, a cominciare dalla base del cantiere che, se non si provvede ad adeguati aggiustaggi e se non si sta attenti a quello che si assembla e non si aggiunge spessori ed irrigidimenti, viene tutta storta e si svergola. *Fra l’altro i pezzi sono ricavati da tavolette di MDF di spessori diversi, da un minimo di circa 3.95 mm ad un massimo di circa 4.60 mm: me ne sono accorto controllando diversi pezzi (pseudo)uguali, dato che ho tre copie sia della prima che della seconda uscita
Fra l’altro nessuno accenna al fatto che, se vuoi una base del cantiere dritta e piana, devi organizzarti un piano di riferimento su cui staffarla (a meno di non usare quello del tavolo di cucina o quello del salotto?), *incollando fra loro alcuni strati di compensato su un piano ben controllato (io ho usato quattro strati di compensato di betulla da 6mm incollati sul piano rettificato della combinata che ho in laboratorio, compensando le eventuali deformazioni come dalla fig. 15.13 del nostro 1° Vol.) dove da pag. 407 a pag 430 viene descritta la realizzazione dell'invasatura e della *base di lavoro.
Poi l’ordinata (a meno di un miracolo) così come dicono loro non si monta: se si vuole *un risultato decente si *deve riportare in scala 1:30 quella dei piani di Boudriot ed usarla come maschera per l’assemblaggio, ma anche così viene un pressappoco (almeno rispetto ai piani) e per di più è troppo “magra” per ricavare il quartabuono (e siamo ancora ad un’ordinata centrale, dato che è la N° 3 verso poppa).

Togliere il nero delle incisioni laser è un’utopia, *almeno *procedendo come da istruzioni: forse si potrebbe provare solo carteggiando tutto l’insieme dell’ossatura una volta montata, ma non credo proprio che spenderò altri soldi per quella schifezza: al massimo acquisterò ancora il quarto fascicolo tanto per vedere come va a finire la chiglia che, fra l’altro, è di “assoluta fantasia”.

Nei dettagli

• L’angolo di inclinazione tra dritto di poppa e chiglia è sbagliato, anche se di poco (circa 1° o poco più)
• L’incastro dei due pezzi è unico e rimane visibile, mentre Boudriot disegna due tenoni che rimangono nello spessore e non si vedono
• Il ginocchio tra chiglia e dritto è troppo largo
• La chiglia è prevista in tre pezzi mentre Boudriot ne disegna solo due, uno più lungo a poppa (circa 11 metri) ed uno più corto a prua, e non mi si dica che quello lungo è fuori misura: i leudi liguri (circa 12-16 metri) avevano la chiglia in un pezzo solo, me lo ha giurato il compianto Pietro Berti.
• La chiglia è divisa in due parti secondo un piano orizzontale e NON PREVEDE BATTURA ! ! * (per cui il modellista dovrà farsela da sé ed è un lavoretto che te lo raccomando se non hai una fresatrice) e il dritto di poppa è tutto dello stesso spessore, anche lui senza battura e senza la zona a spessore ridotto per l’incastro dei due primi corsi di fasciame (vedi i disegni di Boudriot ed *il nostro 1° VOL. – fig. 3.60 e fig. 3.62)





e questo disegno tratto dal volume L'Arte del Modellismo di Bernard Frolich



• Gli incastri delle due parti basse che compongono la chiglia sono tagliati male per cui, se non provvedi ad un adeguato aggiustaggio (e sulle parti inclinate non è proprio facilissimo) *i pezzi rimangono come da schizzo che ti allego



come ti ho detto, ho tre copie del 1° fascicolo e li ho provati tutti ma il difetto rimane.
A seguito di tutto ciò starò quindi molto attento e dovrò seguire molto la monografia del Boudriot che ho acquistato appunto temendo il peggio.
Ciao
Mariodoxe
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 aprile 17, 21:58   #34 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Esempio di battura



e inserimento della prima tavola (torello)



Ciao
Mariodoxe
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 aprile 17, 14:42   #35 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Ho ancorato la base del cantiere ad una asse rigido in quanto troppo flessibile





Ora è più stabile. Ho pure posizionato la chiglia e il 3° quinto per controllo. Oddio non è il top, ma secondo me può andare viste le mie scarse doti di modellista avrei fatto di peggio.



Ora non so come procederanno col cantiere speriamo sia atto a collocare e centrare al meglio i quinti,.
Ciao
Mariodoxe
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 aprile 17, 18:01   #36 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 11-02-2015
Residenza: roma
Messaggi: 59
Ciao Mario,
il commento del tuo amico Federico Ostan riguardo le giunture della chiglia che sarebbero, nelle sue 3 copie di ogni fascicolo, da aggiustare nella parte di congiunzione trasversale, nella mia unica copia risultano essere assolutamente e perfettamente a misura con scarto */- 0 ...
E' sicuro che sta realizzando la Belle di Hachette stile arsenale?

Mah!

Un saluto
Ty
Typhon non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 aprile 17, 20:31   #37 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Mah! Federico Ostan è un modellista e un creatore di monografie navali di un certo spessore. Per quanto riguarda il collegamento delle parti di chiglia ho misurato con il misuratore elettronico l'incontro delle palelle e ci sono dei 0,16 mm di scarto. Ovviamente la chiglia si imberla impercettibilmente al centro. Bisogna poi riprenderla con una levigatura. Nel modellismo d'arsenale misure di decimi di millimetro sono importanti in quanto nel complessivo finale non incontri più i pezzi. Tutto deve combaciare alla perfezione e qui mi pare ci sia molto pressapochismo. Per carità va più che bene soprattutto per me che devo imparare.
Ciao
Mariodoxe

Ultima modifica di Mariodoxe : 24 aprile 17 alle ore 20:39
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 aprile 17, 21:06   #38 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Non ho fatto a tempo ad inserire la foto.
Siccome le palelle *non si incontrano perfettamente ho dovuto levigare il tronco di chiglia verso poppa. Ora è perfettamente dritta.



Come si evince non ho levigato le palelle (troppo difficile e pericoloso perché le puoi imbarcare) ma sopra e sotto. La chiglia sulle palelle risulterà qualche decimo di millimetro più sottile, ma almeno è dritta.
Ciao
Mariodoxe
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 aprile 17, 22:19   #39 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Ho trovato una foto del cantiere con i quinti impostati.



ho notato che la parte superiore del cantiere non ha i riscontri, come la parte sottostante, per l'allineamento dei quinti.
Arrivato a quel punto dovrò studiare come procedere per ottenere un giusto allineamento sia perpendicolare che ortogonale.
Ciao
Mariodoxe
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 aprile 17, 22:53   #40 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Mariodoxe
 
Data registr.: 07-10-2007
Residenza: VENEZIA
Messaggi: 2.354
Questo è il cantiere da me realizzato per la Gemma.



Ciao
Mariodoxe
Mariodoxe non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
hachette fantomas78 Ferromodellismo 5 10 ottobre 12 18:50
le belle giornate LV-GDG Aeromodellismo Aerotraino 1 13 febbraio 11 13:30
belle proposte torniketto Aeromodellismo Alianti 3 12 novembre 07 14:29
le curve, belle! and729 Elimodellismo Principianti 1 05 gennaio 06 16:51



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 13:33.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002