Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Navimodellismo Riproduzioni


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 06 novembre 10, 13:30   #11 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Roberto83
 
Data registr.: 28-01-2008
Residenza: GENOVA
Messaggi: 579
Finalmente è stata messa in cantiere una barca di tutto rispetto...non potevo mancare in questa discussione!

Vai avanti così e buon lavoro...
Roberto83 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 10, 18:03   #12 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mariopozzi
 
Data registr.: 06-04-2009
Residenza: binasco
Messaggi: 984
ciao!
i materiali:
compensato da 6mm per la chiglia
compensato da 4mm per le ordinate
listelli di balsa da 6mm e 10mm spessore 2mm per il fasciame
alla fine, dopo aver lisciato lo scafo lo passerò fuori e dentro con resina epoxy per impermeabilizzarlo
mariopozzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 novembre 10, 10:33   #13 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mariopozzi
 
Data registr.: 06-04-2009
Residenza: binasco
Messaggi: 984
piano piano si va avanti con la posa del fasciame
Icone allegate
gozzo radiocomandato-immag1116.jpg   gozzo radiocomandato-immag1120.jpg  
mariopozzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 novembre 10, 18:45   #14 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sdkzf11
 
Data registr.: 15-11-2004
Residenza: padova
Messaggi: 275
mi spiegheresti come fai a fare lo scaletto ( se ho scritto gisto)
__________________
sdkzf11 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 novembre 10, 18:51   #15 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mariopozzi
 
Data registr.: 06-04-2009
Residenza: binasco
Messaggi: 984
in realtà è più facile da farsi che da spiegarsi.
prima di tutto fai un rettangolo di compensato di larghezza pari alla larghezza (baglio) massima della barca e lungo quanto la barca stessa.
io per farlo stare ancora più rigido l'ho successivamente avvitato a una tavola di legno spessa 4cm.
così mi rimane anche bello pesante e stabile intanto che lavoro sullo scafo.
poi ritagli le 7 ordinate come nel disegno che allego.
praticamente tieni una base costante, sempre larga uguale, con 2 "gambette" per ogni ordinata, per tenerla sollevata alla giusta altezza.
la base deve essere sempre larga pari al rettangolo che hai fatto precedentemente, in modo da allinearle tutte per bene.
le incolli verticalmente alla base rettangolare in modo che stiano in squadra rispetto alla base e alla chiglia che gli andrai a incollare sopra una volta posizionate le ordinate.
ti puoi aiutare anche facendo una linea di mezzeria.
le "gambette" che sorreggono le ordinate per mantenerle alla giusta altezza, le tagli via quando hai finito lo scafo, così lo liberi dallo scalo.
in questo modo la barca ti rimane bella rigida in squadra finchè non hai finito il fasciame, dopodichè la puoi staccare per passare a lavorare l'interno.
se decidi di farlo pure tu, pubblica le foto, così vedo anche la tua creatura!


p.s. se guardi attentamente le foto dei miei primi interventi si vedono le gambette e i segni sulla mezzeria per aiutarmi ad allinearle.
p.p.s. si vedono anche i blocchetti di legno che ho usato per tenerle verticali a 90°
Icone allegate
gozzo radiocomandato-taglio-ordinate.jpg  

Ultima modifica di mariopozzi : 09 novembre 10 alle ore 18:59
mariopozzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 novembre 10, 20:29   #16 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sdkzf11
 
Data registr.: 15-11-2004
Residenza: padova
Messaggi: 275
cerco di metterla in cantiere prima che posso;e grazie per la spiegazione adesso ho capito ciao
__________________
sdkzf11 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 novembre 10, 22:46   #17 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mamalox
 
Data registr.: 20-01-2010
Residenza: Venezia
Messaggi: 987
ma il fasciame lo hai inchiodato?
Hai voglia di spiegarmi il procedimento di un listello?

Mi sembra ottima l'idea di tenere vincolato lo scheletro dello scafo e lavorarci sopra!

Io ho costruito una barca per pescare, da carpfishing. Avevo un altro hobby. Adesso me ne ritrovo due. Finita l'università apro il cantiere.
mamalox non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 novembre 10, 11:04   #18 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mariopozzi
 
Data registr.: 06-04-2009
Residenza: binasco
Messaggi: 984
se fai un gozzo piccolo, diciamo sui 30cm, lo scalo non è necessario, basta la rigidità della chiglia di compensato a tenertelo dritto.
se lo fai un pochino più grande, tipo questo qua, lo scalo è altamente consigliato, sennò nello sforzo di mettere i listelli, rischi che tutta la struttura ti si torca.
i listelli li ho ricavati da una tavoletta di balsa da 2mm, con un taglialistelli artigianale, così posso fare le tavole larghe quanto voglio io.
il listello va bagnato sotto il rubinetto, dopodichè aiutandoti con una fonte di calore, io uso il fornello piccolo della cucina, lo curvi come se fosse un arco.
quando la curvatura ti soddisfa (più incurvato agli estremi, curvatura costante al centro) lo lasci ad asciugare sul termosifone e lo usi il giorno dopo.
è fondamentale l'asciugatura, la balsa è come una spugna, assorbe tanta acqua e quando si asciuga (ovviamente) si ritrae.
quindi non usare listelli che non siano perfettamente asciutti, altrimenti ti trovi con le fessure nello scafo.
una piccola nota ai futuri e potenziali costruttori di questo gozzo:
la penultima ordinata verso poppa, è disegnata sbagliata, la dovete correggere come da disegno allegato.
ciao a tutti i gozzari
Icone allegate
gozzo radiocomandato-ordinate.jpg  
mariopozzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 novembre 10, 11:27   #19 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mariopozzi
 
Data registr.: 06-04-2009
Residenza: binasco
Messaggi: 984
il fasciame lo inchiodo con chiodini di ottone da modellismo, oppure con le puntine da disegno (quelle con le palline colorate alla fine), in modo che il listello stia in posizione finchè la colla prende.
dopodichè leverò i chiodini che vengono via facilmente, i restanti li lascio in posizione.
io uso una colla cellulosica, la UHU Hart, che è resistente all'acqua e asciuga relativamente in fretta, c'è chi usa la fenolica, chi speciali viniliche resistenti all'acqua.
volendo c'è anche la poliuretanica, ma è un capitolo a parte, io la uso su cose grosse (l'ho usata anche sulla barca in scala 1/1).
alla fine, quando lo scafo è completo, una passata di stucco e una passata leggera con tampone e carta vetrata per renderlo liscio.
dopodichè gli darò una bella mano di epossidica, e magari uno strato di tessuto in fibra di vetro.
quando sarà asciutto (=rigido) taglierò le gambette e passerò all'interno.
mariopozzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 novembre 10, 08:02   #20 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di grakula
 
Data registr.: 17-01-2006
Residenza: Cecina
Messaggi: 1.875
resto dell'idea che l'hai pubblicato nella sezione sbagliata....ah, dimenticavo, dov'è la vela?
__________________
OGGI SARO' BUONO....FORSE
grakula non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Disegno gozzo a vela KAOS® Navimodellismo Riproduzioni 5 04 marzo 11 15:19
gozzo radiocomandato mariopozzi Motoscafi con Motore Elettrico 2 04 novembre 10 09:37
Air Flier Radiocomandato 3d alto195 Elimodellismo Principianti 2 24 dicembre 08 14:00
Innesco radiocomandato The Lost Razzimodellismo 5 31 marzo 08 23:31
Dirigibile Radiocomandato daniele tn Dirigibili 2 24 febbraio 08 03:27



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 09:46.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002