Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria altre specialità modellistiche. > Ferromodellismo


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 16 febbraio 11, 15:02   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 16-02-2011
Residenza: Scandiano (RE)
Messaggi: 63
Compatibilità Piko-Hornby: il digitale per un plastico a tre nazioni

Salve a tutti!
Vorrei realizzare un plastico di ampie dimensioni a 3 nazioni, ovvero con Nord Italia, Austria, Germania del Sud.
Per la parte tedesca partirei da uno start set PIKO DB ICE 3 digitale. Ho letto che sono inclusi due scambi: sono elettrici? Si possono gestire con Digi 1? Che decoder usano gli scambi Piko?
Per la parte austriaca farei un altro tracciato (non so ancora se collegato o no a quello dell'Ice), adibito alle tratte Italia-Germania, con un PIKO OBB RH 1216 e relative carrozze.
Avrei anche un treno DB della Lima cui sono affezionato: potrei renderlo digitale e farlo girare nel tracciato Piko?
Per la parte italiana, che sarà più articolata, possiedo già 7 scambi Hornby. Non è che si potrebbero gestire con digitale Piko, senza i costosi decoder Hornby, magari aggiungendo Digi 2? In tal caso, dovrei comunque digitalizzare un altro paio di locomotive Lima. Se non fosse possibile, potrei comunque utilizzare pulsantiere PIKO, vero?
I decoder dei treni Piko e Hornby sono compatibili?

Un grandissimo grazie a tutti coloro che mi risponderanno!
L'ALFIERE non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 15:16   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 12-12-2010
Residenza: Biella
Messaggi: 281
Wow!! Mi immagino già che bel plastico!!

Ti rispondo per quanto ne conosco io.

Lasciando stare un momento la questione "binari", a far girare sullo stesso tracciato loco PIKO e LIMA (ma anche altro) non ci sono problemi di sorta.

Le PIKO che escono già digitalizzate (per corrente continua intendo) utilizzano decoder Uhlenbrock, molto buoni e considerati, insieme con i Lenz (ma anche ESU), tra quelli con miglior rapporto qualità/prezzo.

I decoder per loco Hornby sono leggermente meno cari (ho visto che si trovano a meno di 20 euro al posto dei 24 per gli Uhlenbrock) ma supportano massimo 500 mA e hanno poche CV programmabili, oltre (forse) a non avere l'autoprotezione da Cortocircuito.

Questo però non vuol dire che non siano compatibili, almeno sulla carta dovresti poter comandare decoder Uhlenbrock e Hornby con la Digi1 (sia da sola che con la Digi2) senza problemi.

Sui decoder per gli scambi sono ancora indietro. Ti posso solo dire che gli scambi PIKO che stanno negli start set sono manuali, ma elettrificabili. Girando la questione, vanno benissimo ma per renderli elettrici devi acquistare un accessorio.

La Digi1 consente sicuramente (letto sul manuale) di gestire scambi elettrici con apposito decoder (sicuramente Uhlenbrock ma anche altri).

Tornando, infine, alla questione binari, stai attento che pur essendo della stessa scala (H0) e anche se non erro tutti e due in codice 100... non sono direttamente compatibili, a meno di comprare apposite scarpette di giunzione appositamente studiate. Quindi puoi fare coestistere sul plastico due sezioni, una con binari lima e l'altra con binari Piko, con un piccolo adattatore tra una e l'altra.

Lorenzo
Lorenzo1975 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 15:27   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marshall61
 
Data registr.: 07-09-2009
Residenza: LIVORNO
Messaggi: 2.752
Smile

Ciao Alfiere, benvenuto nel forum!!!!!
Certo che ne devi avere di spazio a disposizione! due stazioni di confine....accidenti, anche io sono appassionato delle linee di confine, sia con Austria (Brennero) che con il Friuli (Villa Opicina), il problema più grande sono gli spazi......magari se posti qualche disegno ci si può raccapezzare meglio......
Credo che i decoder Hornby siano i meno costosi....la gesione con pulsantiere analogiche, non implicano ne decoder ne centralina di sorta, non conoscendo il sistema DCC non ti posso aiutare più di tanto.
Per il materiale Piko il più indicato è Capotrenogiò
Ciao, Carlo
__________________
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)
marshall61 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 15:36   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 16-02-2011
Residenza: Scandiano (RE)
Messaggi: 63
Grazie per l'incoraggiamento e i preziosi consigli!
Per i binari, per ora sarebbe mia intenzione utilizzare tracciati con o solo Piko o solo Lima/Hornby/Mehano (tutti e 3 compatibili).
Ora mi riamne da trovere altre informazioni sui decoder scambi. Appena so qualcosa di più vi faccio sapere.
L'ALFIERE non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 15:57   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 12-12-2010
Residenza: Biella
Messaggi: 281
Citazione:
Originalmente inviato da L'ALFIERE Visualizza messaggio
Grazie per l'incoraggiamento e i preziosi consigli!
Per i binari, per ora sarebbe mia intenzione utilizzare tracciati con o solo Piko o solo Lima/Hornby/Mehano (tutti e 3 compatibili).
Ora mi riamne da trovere altre informazioni sui decoder scambi. Appena so qualcosa di più vi faccio sapere.
Sicuramente avere binari dello stesso tipo è molto meglio.

Ho controllato, se vuoi stare in casa Uhlenbrock (quella che in realtà produce gli apparati digitali per Piko) per gli scambi c'è il modello UHLENBROCK 67200.

Ciao e buon lavoro!

Lorenzo
Lorenzo1975 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 16:25   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 16-02-2011
Residenza: Scandiano (RE)
Messaggi: 63
Fantastico! Per fortuna che l'hai trovato tu... io stavo diventando pazzo a forza di cercare!
Ciao!

Alessio.
L'ALFIERE non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 18:58   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lionsimba
 
Data registr.: 09-01-2011
Residenza: Nord Itala - Lombardia
Messaggi: 182
Smile

Il benvenuto e la buona serata a L'ALFIERE.
Signori tanto di cappello per l'idea di L'Alfiere : mi fa veramente invidia !!!
Facciamo una piccola e banale ipotesi : che il plastico sia in scala HO.
Dunque Sud-Tirolo ( ovvero provincia di Bolzano ) + Austria e Germania del Sud ( ovvero Baviera ) ...... si deduce che :
- L'Alfiere abita in un castello !
- Ha a disposizione un'intera ala o piano del suddetto castello
- Ha un budget approssimativo a 5 zeri !
si deve concludere che ..... L'Alfiere, fortunato lui, " gratta e vince !
...... gli auguri e il buon lavoro, anche se mi sembrano superflui, te li faccio ugualmente

@ Carlo ..... non perderti d'animo! Un plastichino così lo potresti fare anche tu! Basta che trovi il sistema di stendere un piano sino alla Corsica e la cosa diventa fattibile !
E non dire che è impossibile: se hanno progettato il ponte sullo stetto di Messina .... Km più Km meno, che vuoi che sia ! Tu almeno davanti hai spazio, qui lotterei con i Comuni limitrofi !

@ Pino: se per caso leggi qui, visto che anche tu sei partito con l'idea di un miniplastio e sei già a 2,40 x 40, non farti prendere la mano ! C'è già il Freccia Rossa che ci collega: non vorrai arrivare con i tuoi binari davanti casa ?

Del progetto di L'alfiere sapete Amici cosa mi preoccupa solo ?
Il povero Andrea che si troverà una bella gatta da pelare con il suo progetto delle foto-storie ! Chissa come la prenderà? ..... e se avrà spazio web abbastanza !
° luca - lionsimba °
__________________
" Più ci preoccupiamo della felicità degli altri, più nel contempo costruiamo la nostra " (Dalai Lama )
lionsimba non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 febbraio 11, 21:27   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di e652-091
 
Data registr.: 15-02-2011
Messaggi: 14
ciao forse puoi trovare quello che ti serve qui:
DCCWorld 2.0 - Sistemi digitali per il modellismo ferroviario
e652-091 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 febbraio 11, 16:24   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 16-02-2011
Residenza: Scandiano (RE)
Messaggi: 63
Eccomi!
Grazie di cuore per l'accoglienza e per tutto l'aiuto che mi state dando!
Eh in effetti ammetto di soffrire di una certa megalomania. E se lo spazio mi dà abbastanza ragione, non si può dire lo stesso del portafogli... Infatti, credo che sarò costretto a usare le buon vecchie pulsantiere analogiche per tutti gli scambi. E sarà digitale solo la parte con locomotive Piko.
Lionsimba mi ha letto nei pensieri: sarebbe stato fantastico riprodurre la bella e decoratissima stazione di Bolzano, ma temo che non sia alla mia portata, così probabilmente ripiegherò su quella di Trento, un anonimo quanto facile da costruire “fascistone” del 1934. L'Austria credo che possa essere rappresentata dalla stazione di Worgl o qualcosa di simile (quella di Kufstein non mi attira), mentre per la Germania forse costruirò una versione ridotta della stazione di Monaco.
Diciamo che è un progetto a lungo termine. Per questo, è mia intenzione fare due plastici separati ma accostabili. La prima parte, cui sto lentamente lavorando, è l'italo-austriaca, la più articolata e relativamente difficile (ma non mi aspetto certo di fare un capolavoro, non sono ancora molto esperto…). In un secondo tempo arriverà il plastico tedesco, meno ambizioso ma pur sempre abbastanza costoso.
Appena ho sviluppi interessanti vi faccio sapere (e vedere).
L'ALFIERE non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 febbraio 11, 17:02   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marshall61
 
Data registr.: 07-09-2009
Residenza: LIVORNO
Messaggi: 2.752
Smile

Il progetto è molto ambizioso Alfiere per darti un'idea una stazione di transito con doppia linea, per poter somigliare un pò al vero servono almeno 6 scambi più un paio di scambi inglesi disposti su di una superficie non inferiore ai 2,80 mt.
Se ti posso dare un consiglio, comincia a costruire il tuo plastico con un sistema modulare a normativa FIMF, così puoi eventualmente rendere partecipe qualche altro modellista della tua zona e soprattutto, essendo norme unificate, puoi eventualmente trovarti con altri modellisti che costruiscono con tale normativa ed unire i moduli per assemblare un unico grande plastico, ti giro il link:

Norme FIMF

Ciao, Carlo
__________________
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)
marshall61 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Digitale per iniziare: Mini-recensione kit centraline digitali PIKO e ROCO Lorenzo1975 Ferromodellismo 49 04 maggio 13 08:09
Vaporiera PIKO FS gruppo 421-040 capotrenogio' Ferromodellismo 43 07 maggio 11 23:17
polastico: dal plastico pendolo al classico plastico taxicarlo Ferromodellismo 11 11 ottobre 09 18:55
LOCO PIKO , chi le conosce? modeltrain Ferromodellismo 27 04 agosto 09 18:37
un servo digitale può essere usato con un radiocomando che nn ha lo schermo digitale? team3 Automodellismo 3 27 agosto 06 17:40



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 21:30.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002