Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Elimodellismo > Elimodellismo Motore a Scoppio


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 21 marzo 23, 11:10   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2022
Residenza: Tortona
Messaggi: 14
CANDELE Info cercasi guida completa

Buon giorno, siccome sono un ignorante in materia ed ho cercato una guida, e a parte le mie problematiche, volevo sapere in modo definitivo come scegliere le candele per il mio hely a scoppio A109e della de agostini (astenersi da commenti sul modello, ho già letto tutte le dimostranze del caso e le difficolta ma siccome sono cocciuto ci voglio riuscire).

quindi iniziamo con i dubbi:
1) ma le candele per rc a scoppio sono differenti per i motori auto, aerei ed elicotteri? (io penso di no)
2) ma se dopo l'avviamento stacco l'accendi candela, la resistenza non dovrebbe più scaldarsi perché se metto una candela più calda provoca surriscaldamento del motore? (così mi hanno detto)
3) perché gli elicotteri usano candele più fredde rispetto gli aerei anche se montano motori simili o della stessa potenza?
4) perché non si usa un sistema tipo quelli dei motori normali a scintilla continua?

ora passiamo a quello che ho capito(spero di non aver fatto confusione):
1) più è alto il numero più è fredda la candela.
2) gli elicotteri usano candele più fredde rispetto gli aerei.
3) con temperature basse si usano candele più calde e viceversa.

Spero di ricevere tutte le info da formare cosi una guida completa per me e tutti gli altri.
ora vi dico cosa mi è capitato, che mi ha portato a questa discussione, magari qualcuno oltre ad aiutarmi con le candele mi sa dire dove sbaglio.

Revisionato il mio A109 regolato etc rimontato controllato e fermafilettato ovunque.. arriva il giorno della messa in moto per il rodaggio.....
-prima premessa siccome nei vari forum e internet ho capito (a questo punto penso erroneamente) che il nitro propano, leggermente corrosivo, serve ha dare più potenza per il volo e le manovre ho fatto solo per il rodaggio una miscela al 20% di olio sintetico senza nitro... per consumare 4 serbatoi di rodaggio.
-seconda premessa, visto che il motore anche se in ottime condizioni non era mai stato acceso ed era rimasto fermo 10 anni, prima di procedere mi hanno fatto una spruzzata di WD-40 nel pistone prima di montare la candela.

a questo punto per iniziare mettiamo un quarto di serbatoio e lo facciamo partire.... parte.. una gioia incredibile la mia prima messa in moto.... adrenalina a mille.... controlliamo un pò le regolazioni, un difetto dei servi che vibrano (scopriamo che l'alimentazione (batteria non è collegata bene ) poi il serbatoio finisce.....

riproviamo non parte...... delusione totale.... perdiamo un ora e nulla di fatto.... ipotesi abbiamo fottuto la candela.... anche se sembra a posto...... non ne abbiamo una di ricambio....
poi altro giorno dopo una settimana con candela nuova e nulla no va....

ipotesi:
1) la prima volta abbiamo avuto culo e la candela ha fatto il suo lavoro perché la giornata era calde per il periodo.
2) la miscela cosi fa cagare e il wd-40 ha fatto da innesco
3) l'accendi candela che va a batteria stilo sul quale non ho messo una ricaricabile e quindi segnava 1.9V ( mi dicevano che va usata una ricaricabile che ha 1.2V e magari ha fottuto le candele)

info per chi non sapesse l'elicottero monta un motore supertigre g51 e ha candele n.8.

vi ringrazio tutti per l'aiuto che mi darete.
__________________
Blade MQX, Blade 120SR, Domino 4 (Pichler),
A109E (De Agostini) ovvero kinetic 50 [da ultimare]
Onouc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 marzo 23, 18:28   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2022
Residenza: Tortona
Messaggi: 14
Guida completa delle info generali

[Le candele possono essere STANDARD o TURBO.]


Come è fatta una candela?

Elettrodo: risulta essere il piolino che resta nella parte esterna del motore e può essere di vari tipi.
  1. 1) A un collare (è una scanalatura fatta verso la parte più esterne);
    2) A due collari (sono due scanalature fatte verso la parte più esterne);
    3) A testa svasata (ovvero con la forma quasi a punta, è può avere anche i collari come riportato ai punti 1 e 2).
    4) A testa piana (termina con la forma piatta, è può avere anche i collari come riportato ai punti 1 e 2).

Filettatura: La parte che serve ad avvitarla nel motore
  1. 1) Un quarto per 32 filetti per pollice detto filettatura Whitworth con profilo conico a 60 gradi per il fissaggio (usata sulle candele turbo);
    2) Filettatura più piccola della Whitworth, ma con rondella di rame o alluminio o comunque di un materiale morbido per il fissaggio senza nessun profilo finale (usata sulle candele standard);
    3) Filettatura più piccola della Whitworth, con un prolungamento finale senza filettatura (usata sulle candele standard per gli aeromodelli).

Spirale: fatta di una lega di platino, rodio, nichel e cromo.
  1. 1) Non tutte le spirali sono di ugual spessore, si suddividono per convenzione standard da 1 (1/10 di millimetro) a 8 (0,8 decimi di millimetro);
    2) Numeri da 1 a 3 (si usano con temperature esterne e di combustione basse) sono dette candele calde, da 4 a 6 (si usa con temperature medie o primaverili) sono dette medie e da 7 a 8 sono dette fredde (si usano con temperature alte o estive);
    3) Non tutte le case produttrici si attengono alla classificazione standard, quindi prima di comprare e utilizzare le candele controllare le specifiche dei produttori per l’utilizzo delle stesse.

Possiamo dire oggi che con l'evoluzione dei micro motori la differenza tra candele standard e turbo è basata soprattutto dalla forma.

Domanda classica posso montare la candela turbo all'interno di un motore predisposto per la candela standard o viceversa? La risposta è no, perché troviamo dapprima un inconveniente di tipo materiale perché la candela turbo ha una filettatura diversa.
Dobbiamo dire inoltre che vi sarebbe una volta superato questo inconveniente, il problema dovuto alla predisposizione all'interno del motore turbo di uno spazio per il profilo conico non previsto all'interno del motore predisposto per la candela standard e questo creerebbe dei problemi alla carburazione.

Come resta in funzione la candela l’accensione manuale e senza corrente?
Ciascuna candela, quando noi andiamo a cortocircuitare con un accendi candela, diviene incandescente. In questo modo. Quando nel nostro motore il pistone porterà a contatto con la spirale incandescente la miscela di aria e carburante, il motore andrà in moto.
La Spirale una volta che noi togliamo l'accendi candela dal motore, anche senza alimentazione elettrica resterà incandescente per la temperatura che si è venuta a formare all'interno del motore stesso.
Quando questa temperatura supera il grado di fusione della spirale, questa si romperà o si fonderà. Quindi una candela fredda in grado di sopportare un grado di fusione più alto rispetto alla candela con il numero uno.

Ma ad esempio, O.S. considera un numero sette come media/calda e un numero otto come media.

Mentre la NovaRossi ha seguito la disposizione standard considerando la numero 1, 2 e 3 come candele calde, la 4 e 5 come una candela media, la numero 6, 7, 8 e 9 come candele molto fredda.

Quindi noi come facciamo a scegliere la candela?

Dobbiamo tener presenti principalmente 3 fattori:
  1. 1) La cilindrata del motore (più alta è la cilindrata, più la temperatura sarà alta);
  2. 2) La percentuale di nitrometano (più alta è la % di nitrometano, più alta è la temperatura);
  3. 3)Temperatura ambiente.


Per prima cosa dobbiamo individuare se una candela calda, media o fredda. Una volta capito ciò, ci colleghiamo al sito del produttore o comunque cerchiamo di individuare il catalogo della marca delle candele che a noi interessano. Individuare la candela che mi serve e quindi scegliere la candela indipendentemente dal numero ma in base alla gradazione del mio, quindi calda, media o fredda che il produttore attribuisce a quel tipo di candela.
Per capire quale candela dobbiamo montare sul nostro micro motore dobbiamo tener conto di due cose la temperatura all'interno del motore e la temperatura di fusione della spirale della candela. Quindi maggiore sarà la temperatura all'interno del motore, maggiore dev'essere il grado di fusione dell'aspirazione della candela. Quindi dobbiamo optare per una candela più fredda.



Dobbiamo dire che le candele che hanno la numerazione 1, 2 e 3 in commercio sono anche difficili da trovare perché erano studiate per dei carburanti con bassa percentuale di nitrometano o comunque quasi assente condizioni che oggi si verifica molto raramente e quindi diciamo che le candele che troviamo in commercio sono delle candele medie e delle candele fredde



Guardami e ti dirò se sbagli e in cosa……



Analizzando una candela usata possiamo individuare alcune delle problematiche del nostro micro motore.
  1. - Se la candela ha la spirale rientrata verso l'interno vuol dire che il motore è troppo compresso quindi dobbiamo mettere dei rasamenti nel sottotesta diminuire la percentuale di nitrometano o utilizzare una candela più fredda quindi con un filamento più doppio.
  2. I-n caso contrario invece il filamento sarebbe fuoriuscito dalla candela vuol dire che il motore ed è decomplesso quindi dovremo diminuire i rasamenti del sottotesta aumentare la percentuale di nitrometano o utilizzare una candela più calda.

inoltre la candela sta ad indicare lo stato della carburazione
  1. 1) una candela opaca nera con fuliggine sta ad indicare una carburazione grassa (poca aria con molta miscela) quindi dobbiamo smagrire la nostra carburazione
  2. 2) se invece il colore sarebbe stato molto chiaro sabbiato vuol dire che la carburazione e magra (molta aria con poca miscela) quindi dobbiamo andare ad ingrassare
  3. 3l infine se la candela va a mostrare un colore simile a quella nuova quindi molto chiaro vuol dire che la carburazione è ok.


TUTTE LE INFORMAZIONI SONO STATE RIASSUNTE DAL VIDEO YOUTUNE DI "RACING CALL"
https://youtu.be/FLzCRVIxwJI


Mi rendo conto che le info provengono da un modellista di autoveicoli perció, chi volesse dare le correzioni del caso....

E sopratutto quella candela per aeromodelli non l'ho mai vista... Cercasi info
__________________
Blade MQX, Blade 120SR, Domino 4 (Pichler),
A109E (De Agostini) ovvero kinetic 50 [da ultimare]
Onouc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 marzo 23, 18:47   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lockeid
 
Data registr.: 30-01-2010
Messaggi: 3.553
Salve.
Cerca di non crearti più problemi di quanti l'elicottero già offre.
Sul tuo motore o simili in termini di cilindrata puoi installare.
Os n°8
Rossi/Novarossi n°3 oppure 4
Enya n°3 meglio n°4
Le cinesi senza marca lasciale perdere.
Se devi acquistare il carburante prendi Rapicon Hely 10 o 15 a seconda di quella che trovi.
Se puoi farla in casa 70 20 10 oppure 65 20 15.
In caso di disponibilità di olio di ricino puoi dare un 5% compresi i 20 prima citati.
Il G51 in versione elicottero funziona anche se non si può chiedere troppo.
Per il volo semplice va più che bene.
PURTROPPO il 90% di quelli assemblati dai clienti della DEA ha sbagliato il montaggio della fascia.
PENA.......
OK il primo avvio poi danneggiamento troppo spesso irreversibile del motore.
La fascia poteva essere montata solo da elimodellisti esperti oppure a fortuna.
SPERO che non sia il tuo caso.
PER non distruggere la frizione, già solo dopo qualche volo, meglio farlo andare l'elicottero con l'allestimento sportivo.
Con qualche piccola modifica o aggiustamento dettato dall'esperienza quell'elicottero può andare; anzi per il volo iniziale è perfetto.
Ti do questi dettagli perchè ne ho assemblati vari ed anche il mio è andato bene.
Quando hai tempo dai uno sguardo a questi 4 video; troverai risposte a molte tue domande.
Saluti
https://youtu.be/dF5zjfT-b30
lockeid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 marzo 23, 20:18   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2022
Residenza: Tortona
Messaggi: 14
Citazione:
Originalmente inviato da lockeid Visualizza messaggio
Salve.
Quando hai tempo dai uno sguardo a questi 4 video; troverai risposte a molte tue domande.
Saluti
https://youtu.be/dF5zjfT-b30
Ciao quando ho iniziato questa avventura ho già visto i video, sono moto utili anzi senza penso che senza non sarei riuscito a fare nemmeno il primo avviamento.

Infatti ho seguito passo passo tutti i suggerimenti modifiche e sostituzioni (tranne per l'asta del gas che non sono riuscito a trovare il pezzo per sporgere la leva per fare l'asta dritta sensa la curva ad esse)

Ora però sono curioso per la candela degli aeromodello.... Davvero usano quel tipo di candela o dipende dal motore, e se si qual'é la motivazione di questa differenza.
__________________
Blade MQX, Blade 120SR, Domino 4 (Pichler),
A109E (De Agostini) ovvero kinetic 50 [da ultimare]
Onouc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 marzo 23, 20:44   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lockeid
 
Data registr.: 30-01-2010
Messaggi: 3.553
Amico per quanto riguarda la leva gas ti posso garantire che se non fai la modifica non riuscirai mai ad avere un motore regolare sia al minimo che agli altri regimi.
Sull'elicottero a scoppio il carburatore è importantissimo.
La leva che hai visto nel video l'ho fatta fare da un amico con un piccolo tornio.
In commercio devi cercare nel settore agricolo precisamente accessori per carburatori Walbro.
Esempio: https://www.ebay.it/itm/163212078060...MaAqYjEALw_wcB

Per quanto riguarda le candele, la guida che hai cercato nel web è stata fatta in un periodo in cui c'erano "troppe" aziende che producevano e non si sapeva mai cosa acquistare.
Oggi è quasi finito tutto e quindi dovrai basarti sul messaggio precedente.
In primis...
La candela la puoi accendere anche con una batteria al piombo da 2V.
Se hai la 1.2V ricaricabile va bene ugualmente.
Oppure se hai il pannellino sulla cassetta va bene ugualmente.
La scelta della candela si fa in base alla cilindrata del motore, alla % di nitromentano e non per ultimo secondo quanto espresso nei manuali del motore.
Inverno/estate italiana è indifferente sull'elicottero.
Sull'areoplano è infinitesimale.
Se vai con una candela troppo calda rispetto a quanto richiesto, il motore dell'elicottero non non avrà alcun tipo di problema tranne al 30% di nitro oggi non più disponibile.
L'unica pena è un usura maggiore del filamento; insomma rompe prima.
Con una troppo fredda potresti avere degli spegnimenti a minimo oppure il motore quando è in volo traslato potrebbe borbottare o semplicente non bruciare tutto il carburante; semini carburante incobusto in volo.
Se vuoi un suggerimento, dimentica per un pò le candele visto che odiernamente non sono più il problema di nessuno; la scelta è poca.
Nel tuo caso specifico, con il G51 devi utilizzare le candele che ti ho suggeritto.
Si sposano perfettamente con la cilindrata e la % di nitro con il quale quel motore deve girare.
Di sicuro non potrai superare il 10/15% di nitro e senza dubbio non potrai andare in volo con un carburante senza nitro o 5%.
Per il rodaggio fai come meglio credi.
Quel motore non ha bisogno di rodaggio lungo.
Io ho fatto un serbatoio con motore a banco ed elica per aereo.
Tarato il minimo,tarato il massimo e poi direttamente in volo con qualche ritocco sullo spillo lungo.
Altro non ce n'è!
Saluti

Ultima modifica di lockeid : 23 marzo 23 alle ore 20:49
lockeid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 marzo 23, 21:50   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.646
Oltre ai consigli (d'oro) sopra forniti, aggiungerei che, il problema delle accensioni mancate successiva alla prima, se non e' la questione della fascia elastica montata in modo erroneo, e' la bassa tensione di alimentazione della candela.
La candela standard per glow, per l'accensione va alimentata a 2 V.
(sul manuale di uso e manutenzione del motore dovrebbe essere indicato)
Si può andare un po' sotto quella tensione, ma la batteria/fonte di alimentazione elettrica, deve essere affidabile, ad es se si usano le batterie comuni non ricaricabili, e' opportuno adottare tre/quattro torcioni alcalini in parallelo, tipo energizer, duracell, insomma non troppo andanti.
Le sole candele che vanno alimentate a 1,2-1,5 V al max sono le Cox, (che a 2 V bruciano), ma si usano solo per motori Cox.
Altro problema può essere l'olio della miscela esclusivamente sintetico...Un po' di ricino ci vuole, ma qui si aprirebbe un mondo sulle mscele di cui ci sono almeno due o tre discussioni chilometriche anche qui sul Barone.
Di fatti quel motore e' stato realizzato quando si usava prevalentemente ricino, e probabilmente progettato per funzionare col ricino, ma chi e' più addentro, potrebbe smentire questa affermazione.
(anche per la miscela, in genere ci sono indicazioni sul manuale di uso e manutenzione del motore)
Del perché e percome la candela e' fatta in quel modo, dipende che funziona in base alla temperatura residua del ciclo di combustione, all'effetto di catalisi del platino iridio, all'autoaccensione della miscela a base di metanolo, e alla resistenza alla temperatura (di fusione) del platino, che e' tra le più alte tra i vari metalli.
C'è un errore madornale nelle descrizioni di sopra, ovvero l'aver scambiato il nitropropano col nitrometano.
In ambito modellistico, per i motori glow, con miscele al metanolo, (a base inorganica) si usa il nitrometano.
Il nitropropano si usa in ambito motoristico per carburanti/miscele di benzina (a base organica).
E' molto in dubbio che si possa fare viceversa.
Per la questione dell'accensione a scintilla per i motori glow, sarebbe inutile complicazione.

Ultima modifica di giocavik : 23 marzo 23 alle ore 21:53
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 marzo 23, 09:17   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.646
Si può aggiungere, per la domanda del perché per lo stesso motore, se usato per ambiti diversi, e' consigliata differente candela, e' perché, difatti, il motore lavora in modo diverso.
Per es lo stesso motore che si monta su un aeromodello, o su un elimodello, lavorano in modo decisamente diverso, quello nell'elicottero sta quasi sempre da metà gas in su, in ambiente chiuso, con ventilazione forzata, (non sempre eccezionale..), alla fine della solfa, per uso elimodello, si sfrutta il motore di più e con un carico di lavoro decisamente maggiore, e inoltre, se spegne, viene giù tutto il robo in maniera generalmente rovinosa (perché per come erano/sono caricati gli elimodelli, se si trovano sotto i 10/15 m di altezza, era/e' molto difficile entrare in autorotazione per una piantata motore inaspettata), da cui deriva:
i)La necessità di candele diverse, testate con alettature maggiorate, e miscele generosamente nitrate
(nitrometano ovviamente, il nitropropano e' per i motori benza..)
ii)I consigli per chi inizia, di cercare di usufruire dell'aiuto e dell'esperienza (..anche dei pollici..) di chi ci è già passato...perché è un mondo difficile e in 10 secondi e' probabile spatafasciare decine di ore di lavoro, di applicazione, di entusiasmo, e di quattrini.
Ad ogni modo, e comunque vada, si impara una valanga di roba, e si forma il carattere..
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 marzo 23, 10:04   #8 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di contaxrts
 
Data registr.: 24-12-2007
Residenza: Cagliari
Messaggi: 1.386
Immagini: 1
Incomplete guide to Glow Plugs

non ricordo l'origine del disegno

Icone allegate
CANDELE Info cercasi guida completa-disegno1-layout1.jpg  
__________________
io ci metto la faccia...
contaxrts non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 marzo 23, 11:01   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Jack Frost
 
Data registr.: 01-08-2011
Messaggi: 1.103
Immagini: 6
Thumbs up OPS glow spark guide.

Citazione:
Originalmente inviato da Onouc Visualizza messaggio
Buon giorno, siccome sono un ignorante in materia ed ho cercato una guida, e a parte le mie problematiche, volevo sapere in modo definitivo come scegliere le candele per il mio heli a scoppio A109e della De Agostini (astenersi da commenti sul modello, ho già letto tutte le rimostranze del caso e le difficoltà, ma siccome sono cocciuto ci voglio riuscire).

.................................

Spero di ricevere tutte le info da formare cosi una guida completa per me e tutti gli altri.

.................................

vi ringrazio tutti per l'aiuto che mi darete.
Purtroppo non c'è più la OPS, gloriosa marca di motori italiana, al tempo produceva dei bellissimi cataloghi illustrati, in cui tra i motori in produzione... c'era anche la sezione tecnica, con spiegazioni sulle miscele e sulle candele che produceva... una sorta di bibbia, ricordo la sezione del catalogo sulle candele, ove veniva spiegato tutto e tanto sul loro utilizzo...
__________________
U.F.O. - comando S.H.A.D.O.: prendeteli vivi.... che gh'è pensum nun!

https://www.youtube.com/watch?v=kaeTQJ3EHaI

Ultima modifica di Jack Frost : 25 marzo 23 alle ore 11:06
Jack Frost non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 marzo 23, 22:39   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lockeid
 
Data registr.: 30-01-2010
Messaggi: 3.553
Magari sul gruppo facebook qualcuno ha quel documento .....
lockeid non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
AAA... cercasi CONSIGLI sulla guida...!!! 4riders Automodellismo Mot. Scoppio On-Road 19 25 giugno 15 14:45
cercasi guida costruzione aeromodelli maverikspy Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 9 07 febbraio 10 21:43
Guida Completa Ecceziunale Veramende!!!!! jollyboss Elimodellismo Principianti 2 06 gennaio 06 00:36



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06:58.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002