Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Elimodellismo > Elimodellismo Motore Elettrico


Discussione chiusa
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 05 settembre 14, 21:55   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 13-02-2008
Messaggi: 5.948
Le cose da non fare con un modello elettrico

Gentili utenti, dopo aver scritto una guida alla sicurezza generica, mi sento in dovere di intervenire a proposito di alcuni "spunti di riflessione" postati OT in una sezione diversa:
MSH Protos Max 700/800

Sono dell'opinione che la sicurezza vada messa sempre al primo posto, al fine di godersi un hobby senza (per quanto possibile) rischi.

Segue nei messaggi sotto...

Ultima modifica di laser02 : 06 settembre 14 alle ore 23:28
sescot non è collegato  
Vecchio 05 settembre 14, 21:56   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 13-02-2008
Messaggi: 5.948
Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Mha, messa così semplice e con così poche info, mi sembra che dica poco.

Affinché un regolatore insufficiente o scarso non stacchi, basta usare una o più delle seguenti tecniche (che sono l'esatto opposto di chi cerca le prestazioni massime):

Usare un motore che non riesca ad erogare più della potenza massima gestibile dal regolatore;
Batterie scarse che si siedano prima che si sieda il regolatore (8S o 10S);
Batterie scarse che si siedano prima che si sieda il regolatore (pochi "C" erogabili);
Qualunque misuratore telemetrico di corrente riduce la corrente massima che dalla batteria arriva al regolatore;
Usare cavi sottili che causano grosse cadute di tensione;
Usare cavi normali ma molto lunghi che causano cadute di tensione;
Usare connettori Batteria/ESC che non sopportano alte correnti o che abbaino un elevata resistenza di contatto;
raffreddare il massimo possibile l'ESC con grossi dissipatori, fori di ventilazione nella capottina, (c'è chi addirittura monta ventoline elettriche per questo scopo ed esistono addirittura circuiti di raffreddamento a liquido), ma ci sarà aumento di peso del modello;
Pignone con pochi denti (il minimo necessario per ottenere i giri rotore voluti) per ridurre i carico del motore e quindi la corrente che deve erogare il regolatore tenendolo regolato al massimo del gas (ma il governor non avrà più margine per poter compensare i cali di giri del rotore);
Limitare il passo massimo di collettivo o di ciclico;

L'uso di una o più o tutte assieme queste tecniche, consente di non bruciare o di non mandare in protezione da sovracorrente o sovratemperatura l'ESC (possono però iniziare problemi di undervoltage quando la tensione che arriva al regolatore sotto sforzo dalla batteria cala eccessivamente).

Ci sono poi sicuramente altre soluzioni che in questo momento non mi vengono in mente e sto dimenticando.

Ovvio che alla fine tutto questo consente di usare un regolatore sottodimensionato rispetto agli ampere previsti. E' però altrettanto ovvio che il tutto va a scapito delle prestazioni del modello e sconsigliabili a chi invece all'opposto cerca dal modello il massimo delle prestazioni.

Non basta quindi dire che un regolatore da 120A non dà problemi su un classe 700.
Dipende dal motore usato, dalla batteria usata, dal rapporto di riduzione (e dai KV del motore), dal passo massimo di ciclico e collettivo, dall'avionica usata, dalla dissipazione e ventilazione dell'ESC, dai cavi usati, dai connettori usati, etc. etc.
Citazione:
Originalmente inviato da tecman Visualizza messaggio
Continuiamo a girarci intorno...


Se hai un 120 amp e la casa dichiara di metterci un 130A
Se non vuoi spendere 200 euro per un nuovo regolatore ti puoi "arranciare" con i consigli GIUSTI che ha postato rik,certo al modello non puoi chiedere prestazioni estreme.

OVVIO che se metti un 160 stai sicuro ma questo è chiaro!
Ti prego, spiegaci cosa c'è di giusto:

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Affinché un regolatore insufficiente o scarso non stacchi, basta usare una o più delle seguenti tecniche
Non c'è nulla di tecnico in quanto descritto

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Usare un motore che non riesca ad erogare più della potenza massima gestibile dal regolatore;
Ho un esc insufficiente, quindi compro un motore scarso per usare un esc insuficiente. Comprare un esc sufficiente?

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Batterie scarse che si siedano prima che si sieda il regolatore (8S o 10S);
Cioè far lavorare a 8 o 10 celle l'esc? Compro le lipo per non comperare l'esc adeguato?

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Batterie scarse che si siedano prima che si sieda il regolatore (pochi "C" erogabili);
Come sopra, oppure uso lipo da gettare (con rischio che si incendino) per non comprare l'esc.

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Qualunque misuratore telemetrico di corrente riduce la corrente massima che dalla batteria arriva al regolatore;
Si, inserisce in serie una Rx per misurarci la caduta di tensione. Ma se introduce una Rx alta tanto da limitare la corrente, che razza di misuratore è?

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Usare cavi sottili che causano grosse cadute di tensione;
Usare cavi normali ma molto lunghi che causano cadute di tensione;
Quindi smontare un esc, dissaldare i cavi stock, e saldare cavetti magari 2x0,75, la piattina rossa delle casse. Si si, ottimo consiglio...

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Usare connettori Batteria/ESC che non sopportano alte correnti o che abbaino un elevata resistenza di contatto;
Ecco, qui di giusto c'è che i connettori abbaiano di rabbia quando si sciolgono insieme.

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
raffreddare il massimo possibile l'ESC con grossi dissipatori, fori di ventilazione nella capottina, (c'è chi addirittura monta ventoline elettriche per questo scopo ed esistono addirittura circuiti di raffreddamento a liquido), ma ci sarà aumento di peso del modello;
A parte il raffreddamento a liquido, magari ne parleremo nel prossimo ventennio, il resto è TUTTO da quotare. Una ventola anche di recupero della tensione adatta, che aspiri l'aria dall'esc e non che ce la soffi sopra, è più efficace. In queste classi il peso della ventolina è irrisorio.

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Pignone con pochi denti (il minimo necessario per ottenere i giri rotore voluti) per ridurre i carico del motore e quindi la corrente che deve erogare il regolatore tenendolo regolato al massimo del gas (ma il governor non avrà più margine per poter compensare i cali di giri del rotore)
Usarlo in questo modo è assolutamente insensato. Attivare il gov e poi usarlo al 100% non esiste. Al limite si disattiva il gov. C'è sempre da chiedersi che senso abbia spendere 2000€ (cifra molto approssimativa) e usare un esc sgalfo per non spendere.

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Limitare il passo massimo di collettivo o di ciclico;
Ecco, come palliativo in attesa della disponibilità per acquistare un esc, potrebbe essere una "soluzione". Abbinando una riduzione dei giri.

Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
L'uso di una o più o tutte assieme queste tecniche, consente di non bruciare o di non mandare in protezione da sovracorrente o sovratemperatura l'ESC
Per la mia esperienza, un regolatore non taglia drasticamente ma "avvisa" riducendo la potenza, nè più nè meno di come si comporta se non azzeriamo il timer e andiamo a scaricare le lipo oltre il limite. Sempre che si sia impostato un soft cut off nell'esc.

Quindi, ripeto, se mi spiegate cosa ci sia di tecnico e consigliabile, ve ne sarei grato.

E quoto Alextg, il post va lasciato, INSIEME a tutte le obiezioni sollevate a quanto descritto, in modo che chiunque possa apprendere e discernere l'ovvio dal meno ovvio.

Mi permetto di sottolineare comunque, quanto possa essere PERICOLOSO per l'incolumità propria e dei compagni di volo, nonchè di terze persone in zona, approssimare i risultati di una macchina di tali dimensioni, PMax, 700 o 800 che sia.

Ultima modifica di laser02 : 06 settembre 14 alle ore 23:00 Motivo: Come richiesto dall'utente.
sescot non è collegato  
Vecchio 06 settembre 14, 01:51   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di m.rik
 
Data registr.: 28-06-2005
Residenza: Milano
Messaggi: 2.623
Essendo stato tirato in ballo (copia ed incolla di un mio messaggio estratto dal contesto) vorrei precisare che era in risposta ad un messaggio che in sintesi era "io su un modello dove è previsto dal produttore un regolatore da "almeno" 160A, uso un regolatore da 120A senza problemi e ci faccio 3D.

Se rileggete, soprattutto le mie conclusioni, il mio era un elenco di possibili spiegazioni e giustificazioni ad una tale affermazione e per far capire che per fare una tale affermazione, servivano maggiori informazioni (che poi sono subito dopo puntualmente arrivate).

Ovvio che il mio messaggio estrapolato dal contesto e senza sapere in risposta di quale messaggio è stato fatto, perde parte del suo significato. Il paragrafo conclusivo mi sembra però più che chiarificatore e di solito le ultime frasi sono quelle che chiariscono e concludono.

Poi se ai soliti piace come sempre estrapolare dal contesto e da tutti i precedenti messaggi solo per fare polemica, allora buon divertimento !
m.rik non è collegato  
Vecchio 06 settembre 14, 09:15   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mgaproduction
 
Data registr.: 12-05-2012
Residenza: asti
Messaggi: 6.979
Citazione:
Originalmente inviato da AlexTG Visualizza messaggio
Purtroppo la moderazione non mi consente di usare il turpiloquio, però posso dire che essendo un forum pubblico non ci sto a leggere cose completamente sbagliate.
Hai idea di cosa succeda se usi connettori sottodimensionati, giusto per riprendere una delle più eclatanti? Che si scaldano all'inverosimile e si sciolgono, nella migliore delle ipotesi si interrompe il contatto e l'elicottero si spegne, nella peggiore la batteria va in corto e si incendia mentre l'elicottero è ancora in volo.
Giusto per dare un'idea di quanto siete furbi a dare certe indicazioni.
L'analisi delle altre la lascio come esercizio.
Citazione:
Originalmente inviato da sescot Visualizza messaggio
Usare un esc (cit) un pelino sottodimensionato, non necessita assolutamente di alcun accorgimento. Lui è abbastanza intelligente da ridurre (dimezzare) la potenza erogata e farti atterrare in sicurezza. Questo lo fa anche lo yep clonaccio. Dimezza, e bippa per indicare se il problema era di tensione o temperatura.
Usare "gli accorgimenti" indicati invece, non fa altro che causare uno stacco totale. Magari anche del bec integrato (difficilmente presente in queste classi). Con le ovvie e scontate conseguenze.

Questo è un hobby molto costoso. E lo si scopre gia all'inizio, piantando un 450 in terra.
Arrivando in queste classi, se non ci si può permettere di usare ciò che ci fa volare in sicurezza, che non è mai al 100% a prescindere, è meglio lasciare perdere, piuttosto che usare "accorgimenti" atti solo ed esclusivamente a (nella migliore delle ipotesi) disintegrare 2000€ di roba, e (nella peggiore) farlo sulla faccia di terze persone.

Personalmente riterrei opportuno eliminare certe tesi (post) che potrebbero mettere a rischio un utente poco esperto cambiando cavi ecc.
Citazione:
Originalmente inviato da AlexTG Visualizza messaggio
No sescot, non sono d'accordo nell'eliminarla, andrebbe anzi evidenziata.
In realtà queste discussioni sono utilissime perchè un neofita capisce anche cosa NON fare,
cioè meglio che sia stata fatta piuttosto che no e mi spiace solo che sia OT qua, quindi viene letta solo da chi in qualche modo è interessato al PMAX, mentre è di utilità generale. E' anche utile a inquadrare la credibilità di chi scrive.
Citazione:
Originalmente inviato da cos000 Visualizza messaggio
Cavi e connettori su batterie ed ESC sono già sottodimensionati per conto loro...
160A hanno bisogno di un cavo da 35-50mm2 (va bene che quelli che usiamo hanno un isolante in silicone che resiste meglio alle temperature e sono anche corti tuttavia sono già al limite) e su batterie ed ESC anche dei più potenti i cavi che sezione hanno? 5-6mm2 forse 10?
Quindi rosicare ancora è un tantino rischioso...

ES. l'YGE 160HV ha cavi da 6mm2 (dal sito)
Riporto alcune cose ESATTE.
__________________
Goblin 500 miniVbar Compass 7HV ULTIMATE miniVbar
Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.
RC Dreams
mgaproduction non è collegato  
Vecchio 06 settembre 14, 20:02   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 11-02-2013
Messaggi: 539
prima di collegare le batterie inserire sempre e comunque l'hold e tenerlo inserito finquando il modello non e' posizionato a distanza di sicurezza, nella zona di volo...!
Carson57 non è collegato  
Vecchio 06 settembre 14, 23:17   #6 (permalink)  Top
UserPlus
 
Data registr.: 16-06-2009
Residenza: Milano
Messaggi: 16.172
Immagini: 15
Comunicazione di servizio.

Cerchiamo di far ripartire una discussione interessante, abbassando i toni e cercando di dire la propria opinione e rispettando quella altrui.
Ho fatto pulizia nell altro thread e ho aggiornato questo.

Dato che si tratta di informazioni particolari legate alla sicurezza ponete un'occhio di riguardo per i principianti che leggono.

Grazie e buona continuazione
laser02 non è collegato  
Vecchio 07 settembre 14, 01:25   #7 (permalink)  Top
STENO
Guest
 
Messaggi: n/a
Quoto Laser.

e cerchiamo di dare "spunti di riflessione piuttosto che consigli sensati"!!
Ehm no mi sono confuso... l'esatto contrario volevo dire

Io di elettronica ne capisco poco.... di elicotteri ancora meno MA...a me sembra che nel caso specifico l'unico consiglio sensato sia:

1) Cambia ESC
2) Fintanto che non lo puoi cambiare fai in modo che gli assorbimenti non superino quello che sopporta il tuo ESC attuale

Per il punto 2 io vedo solo un metodo: ridurre i gradi di passo e ciclico, ridurre i giri rotore e volare senza zappare o fare manovre che richiedano assorbimenti elevati.

Per il resto boh.... ripeto di elettricità capisco poco ma visto che nulla si crea e nulla si distrugge...se non passano gli Ampere...vuol dire che si trasformeranno in calore? e non credo che a certi livelli facciano bene...
Insomma magari il consiglio dato funziona anche MA: non sarebbe piu semplice e piu sicuro volare piu tranquilli?

Tanto se non faccio passare gli Ampere perchè se ho cavie connettori inadeguati ... volo "tranquillo" lo stesso
Se si siedono le lipo "volo tranquillo" lo stesso

Ma allora tanto vale "volare tranquillo" sin dall'inizio senza dissipare calore nel sistema con tutti i rischi del caso. Perchè di fatto questo stiamo facendo no? per non far passare gli Ampere scaldiamo le componenti di tutto il circuito elettrico...
 
Vecchio 07 settembre 14, 10:09   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mgaproduction
 
Data registr.: 12-05-2012
Residenza: asti
Messaggi: 6.979
Senza assolutamente polemizzare Laser, ci sono consigli che sono ottimi da seguire e consigli ottimi da NON seguire.

Questi ultimi non necesariamente devono essere denigratori della persona. Basta solo che la persona, a fronte dei numerosi interventi a riguardo di gente esperta, si ravveda e capisca effettivamente che quegli "spunti di riflessione" (come qualcuno li ha chiamati) sono effettivamente errati.
Per altro, per ogni "spunto" è stati spiegato anche il perchè sono errati con relative conseguenze; che è la cosa fondamentale.
__________________
Goblin 500 miniVbar Compass 7HV ULTIMATE miniVbar
Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.
RC Dreams
mgaproduction non è collegato  
Vecchio 12 settembre 14, 10:56   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 08-04-2008
Messaggi: 1.251
era evidente!






Citazione:
Originalmente inviato da m.rik Visualizza messaggio
Essendo stato tirato in ballo (copia ed incolla di un mio messaggio estratto dal contesto) vorrei precisare che era in risposta ad un messaggio che in sintesi era "io su un modello dove è previsto dal produttore un regolatore da "almeno" 160A, uso un regolatore da 120A senza problemi e ci faccio 3D.

Se rileggete, soprattutto le mie conclusioni, il mio era un elenco di possibili spiegazioni e giustificazioni ad una tale affermazione e per far capire che per fare una tale affermazione, servivano maggiori informazioni (che poi sono subito dopo puntualmente arrivate).

Ovvio che il mio messaggio estrapolato dal contesto e senza sapere in risposta di quale messaggio è stato fatto, perde parte del suo significato. Il paragrafo conclusivo mi sembra però più che chiarificatore e di solito le ultime frasi sono quelle che chiariscono e concludono.

Poi se ai soliti piace come sempre estrapolare dal contesto e da tutti i precedenti messaggi solo per fare polemica, allora buon divertimento !
tecman non è collegato  
Discussione chiusa

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Che posso fare di bello con queste cose? Morbo Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 1 29 maggio 10 23:30
Come fare del bel 3d con un modello da 10 euro. azzurrino_76 Aeromodellismo Volo 3D 27 28 novembre 07 09:16
Cose da non fare + mea culpa. Ivanover Aeromodellismo Volo Elettrico 15 09 marzo 07 11:08
Qualcuno ha avuto a che fare con questo modello? pieroim Aeromodellismo Principianti 13 22 ottobre 05 19:01



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09:29.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002