Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Batterie e Caricabatterie


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 25 luglio 17, 09:33   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 24-07-2004
Messaggi: 28
Question Batterie LiPo - Resistenza interna QUESTA SCONOSCIUTA

Buon giorno,
sulle batterie Lipo ho sempre sentito e letto che minore è la resitenza interna migliore è la batteria.
Chiedo se qualcuno mi può illuminare sul valore di resistenza interna "migliore" o indicarmi un range "accettabile".
Inoltre chiedo se semplicemente collegando il tester ai due poli si misura la resistenza interna.

Il mio caricabatterie (ROBBE POWER PEAK I4 EQ BID) durante l'utilizzo indica il valore di resistenza interna, ma io non so valutare se è un buon valore o no.

Ringrazio in anticipo chi volesse aiutarmi.
taglia63 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 17, 09:40   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giankyfunky
 
Data registr.: 06-08-2015
Residenza: Torino
Messaggi: 1.525
Immagini: 8
Ciao, l'elettronica non è il mio campo, ma non usare il tester per misurare la resistenza interna della batteria, altrimenti come minimo bruci il tester. La misura di resistenza o continuità la puoi fare solo su componenti passivi, non in presenza di tensione.....
Oltri ai caricabatterie appositi, se cerchi nella sezione, avevano illustrato in uno o più post, il metodo per misurare la resistenza interna, ora non ho il link sottomano, ma lo trovi sicuramente......
__________________
I miei modelli
giankyfunky non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 17, 09:50   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 24-07-2004
Messaggi: 28
Grazie, ma al di la del metodo, non so quale valore sia corretto, il mio caricabatterie mi da un valore di resistenza interna, ma non so se è accettabile.

La domanda è: quale valore o range di valori della resistenza interna indicano che una batteria è ancora "buona" o da "buttare"?
taglia63 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 17, 10:11   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giankyfunky
 
Data registr.: 06-08-2015
Residenza: Torino
Messaggi: 1.525
Immagini: 8
Non ho uno storico di misure, in quanto ho da poco un caricabatterie che mi legge la resistenza interna: sulle 6000 mAh 2S 35C e sulle 2200 3S 25C varia da 5 a 20 mOhm, aspetta qualcuno che ne sa di più....
__________________
I miei modelli
giankyfunky non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 17, 12:58   #5 (permalink)  Top
Adv Moderator
 
L'avatar di il_Zott
 
Data registr.: 14-10-2002
Residenza: Roma
Messaggi: 19.841
Ciao
Ho preso delle turnigy grafene da 1800 65c vanno da 2 a 3.5 milli ohm
Fino a 10-12 sono ancora usabili, oltre se inizi a tirargli gli il collo scaldano e rendono poco. Alla fine della fiera dipende molto anche dai consumi che hai.
Tieni presente che però sono valori che potrebbero discostarsi ( anche di parecchio) tra caricabatt e caricabatt, sul mio (il nuovo isdt q6 plus 300w) indicano questo valore come indicativo e non assoluto, però ti da l'idea di come evolve la vita delle lipo... Visto che diciamo l'eventuale errore di lettura è costante, uno però si rende conto dei cambiamenti durante nel tempo.
Ciao


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
il_Zott non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 settembre 17, 19:11   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di I-MACS
 
Data registr.: 19-12-2009
Residenza: Forlì
Messaggi: 857
Citazione:
Originalmente inviato da taglia63 Visualizza messaggio
Buon giorno,
sulle batterie Lipo ho sempre sentito e letto che minore è la resitenza interna migliore è la batteria.
Chiedo se qualcuno mi può illuminare sul valore di resistenza interna "migliore" o indicarmi un range "accettabile".
Inoltre chiedo se semplicemente collegando il tester ai due poli si misura la resistenza interna.

Il mio caricabatterie (ROBBE POWER PEAK I4 EQ BID) durante l'utilizzo indica il valore di resistenza interna, ma io non so valutare se è un buon valore o no.

Ringrazio in anticipo chi volesse aiutarmi.
Ciao,

non ci capisco nulla di elettronica..ed anche io mi son posto le tue stesse domande negli anni..cercando per vari forum esteri e non, alla fine una linea comune che si trova e che ho preso come metro di misura:

0-6 mΩ mai visto nelle lipo(ho solo lipo prese da HK..);
da 7 a 12 mΩ è nella norma;
da 12 a 20 mΩ prime rughe,
oltre 20mΩ per cella, puoi iniziare a pensare di cambiare pacco.

la misurazione varia se fatta con la lipo carica o scarica..alla fine vedo che si considera il voltaggio in storage per darsi una via di mezzo.

Saluti
__________________
Genesis CaModel - Oxalys 50E - Angel 50E - Ciarpame vario - Futaba T8FGsuper
Massimiliano
I-MACS non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 dicembre 19, 15:10   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Umberto
 
Data registr.: 28-12-2011
Residenza: Napoli
Messaggi: 183
Metodo di misurazione e valori

Ciao,
riprendo il post per chiedere chiarimenti sul metodo di rilevazione della resistenza interna di una batteria LiPo.
Potrei usare il CB o un accessorio dedicato Turnigy (7 in 1)

Più attendibile a batteria scarica (3V x cell), tensione nominale (3,85V x cell) o carica (4,2V x cell)?
Il valore da considerare è relativo al pacco o alla singola cella con milliohm maggiori?
Infine c’è una temperatura ottimale per la misurazione?

Grazie per le risposte
Umberto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 dicembre 19, 15:45   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di madqwerty
 
Data registr.: 18-05-2013
Residenza: Chivasso (TO)
Messaggi: 2.279
Citazione:
Originalmente inviato da Umberto Visualizza messaggio
Più attendibile a batteria scarica (3V x cell), tensione nominale (3,85V x cell) o carica (4,2V x cell)?
è una domanda "no sense" , la Ri di una cella varia in funzione del suo stato di carica (più la cella è carica, più la sua Ri è bassa) ma siccome la userai in varie condizioni, da piena carica a QUASI scarica (eviterei di usarla a tensioni <3.3V o anche superiori se che gli chiedi molta corrente, relativamente a quanta ne può dare) scegli tu a quale livello di carica fare riferimento, l'importante è che quando fai confronti nel tempo, tu li faccia a parità di condizioni

Citazione:
Originalmente inviato da Umberto Visualizza messaggio
Il valore da considerare è relativo al pacco o alla singola cella con milliohm maggiori?
bisogna verificare che le Ri siano basse, e quanto più simili tra loro, ogni cella è un "mondo chimico" a sè e quindi va monitorata nel tempo a parte, chiaramente in funzionamento usi tutto il pacco quindi è il valore di Ri totale che influisce sul sistema elettrico

Citazione:
Originalmente inviato da Umberto Visualizza messaggio
Infine c’è una temperatura ottimale per la misurazione?
vale quanto sopra, più la temperatura è alta (nei limiti del sensato, tipo entro i 30-40°C non oltre) più la chimica è performante quindi la Ri ridotta, ma siccome tu le userai in condizioni climatiche variabili, cerca di fare confronti a parità di temperatura (per esempio quella che hai in casa)


considera che sono misure con elevato margine di errore se fatte coi nostri carichini, o in generale con attrezzini da pochi euro, diverse misure ripetute una dietro l'altra potrebbero dare diversi valori, idem la calibrazione tra una cella e l'altra potrebbe dare valori diversi anche se diversi non sono..
__________________
v911 - mCPX - PRȎTOS - TRex 450 500 550
A959B - Q32 - DF03 - LRP TC2 - XB4 - M06 - B5(M) - T8E - X1 - T4 - XB2C - GF01
madqwerty non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 dicembre 19, 20:58   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 16-01-2006
Messaggi: 702
Citazione:
Originalmente inviato da I-MACS Visualizza messaggio
Ciao,

non ci capisco nulla di elettronica..ed anche io mi son posto le tue stesse domande negli anni..cercando per vari forum esteri e non, alla fine una linea comune che si trova e che ho preso come metro di misura:

0-6 mΩ mai visto nelle lipo(ho solo lipo prese da HK..);
da 7 a 12 mΩ è nella norma;
da 12 a 20 mΩ prime rughe,
oltre 20mΩ per cella, puoi iniziare a pensare di cambiare pacco.

la misurazione varia se fatta con la lipo carica o scarica..alla fine vedo che si considera il voltaggio in storage per darsi una via di mezzo.

Saluti

io ho l'infinity 3 della Robbe ma come resistenza interna mi da un valore molto più
alto di quello reale.

in assenza di apparecchiature dedicate e costose se sono di alta precisione io uso questo sistema: misuro la tensione a vuoto e poi quella che risulta con applicato un carico di almeno 10C

ad esempio con una lipo con cui ho fatto la prova da 6000 mA/ora con tensione a vuoto di 12,6 e con applicato un carico di 70 A la tensione è scesa di 1,3 volt su 3 celle

se si usa la solita formula R = V/I 1,3:70 risulta circa 18,57 mV
equivalente a circa 6,2 mV per cella.

vedo che il valore rientra in quelli normali nella tabella molto interessante che hai pubblicato
Pietro1944 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 dicembre 19, 08:45   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Umberto
 
Data registr.: 28-12-2011
Residenza: Napoli
Messaggi: 183
Citazione:
Originalmente inviato da madqwerty Visualizza messaggio
è una domanda "no sense" , la Ri di una cella varia in funzione del suo stato di carica (più la cella è carica, più la sua Ri è bassa) ma siccome la userai in varie condizioni, da piena carica a QUASI scarica (eviterei di usarla a tensioni <3.3V o anche superiori se che gli chiedi molta corrente, relativamente a quanta ne può dare) scegli tu a quale livello di carica fare riferimento, l'importante è che quando fai confronti nel tempo, tu li faccia a parità di condizioni


bisogna verificare che le Ri siano basse, e quanto più simili tra loro, ogni cella è un "mondo chimico" a sè e quindi va monitorata nel tempo a parte, chiaramente in funzionamento usi tutto il pacco quindi è il valore di Ri totale che influisce sul sistema elettrico


vale quanto sopra, più la temperatura è alta (nei limiti del sensato, tipo entro i 30-40°C non oltre) più la chimica è performante quindi la Ri ridotta, ma siccome tu le userai in condizioni climatiche variabili, cerca di fare confronti a parità di temperatura (per esempio quella che hai in casa)


considera che sono misure con elevato margine di errore se fatte coi nostri carichini, o in generale con attrezzini da pochi euro, diverse misure ripetute una dietro l'altra potrebbero dare diversi valori, idem la calibrazione tra una cella e l'altra potrebbe dare valori diversi anche se diversi non sono..

Grazie Madqwerty, ho capito che l’utilità dell’osservazione sta nel monitoraggio del trend RI nel tempo.
Inoltre, temperature e tensioni medie come riferimento costante nelle misurazioni.
Umberto non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Misurazione resistenza interna batterie LIPO milan Batterie e Caricabatterie 16 31 marzo 16 21:56
resistenza interna batterie lipo pompier Batterie e Caricabatterie 6 16 marzo 10 12:53
Resistenza interna batterie lipo mic13 Batterie e Caricabatterie 5 10 aprile 09 12:04
resistenza interna batterie antoniog222 Aeromodellismo Volo Elettrico 5 21 agosto 05 22:54



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 17:43.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002