Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Batterie e Caricabatterie


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 03 marzo 11, 12:35   #11 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-11-2010
Messaggi: 23
Citazione:
Originalmente inviato da STENO Visualizza messaggio
A tal riguardo leggevo da qualche parte che in realtà 12V dichiarati corrsipondono a tipo 9V.... parlavano di un "-3V" sul negativo o qualcosa di simile....
Insomma si consigliava un alimentatore da 15V...
Questa cosa non ha senso. Se hai due fili che escono dall'alimentatore del laptop, uno nero e uno rosso ad esempio, i "12V" rappresentano la differenza di potenziale che c'è tra il polo positivo (quello rosso) e quello di riferimento (quello nero), chiamato anche negativo ma è più esatta la dizione "di riferimento".

Se hai invece un sistema a tre fili, ad esempio uno rosso, uno nero e uno arancio, potresti trovare tra il nero - di riferimento - e il rosso una differenza di potenziale di 12V, tra il nero e l'arancio una differenza di potenziale di -6V, per cui tra l'arancio e il rosso la differenza di potenziale sarebbe di 18V (attenzione ai segni).

Ma non mi risulta che gli alimentatori per laptop abbiano tre fili.. se ce li hanno, o ne hanno più di tre, occorre considerare i casi specifici e comunque, in ogni caso, riferirsi alla targhetta apposta dal costruttore in cui vengono riportate le specifiche, a norme CE, se è un prodotto che circola nella CEE.
nidirex non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 12:40   #12 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di FrancoC.
 
Data registr.: 16-01-2003
Residenza: Rimini
Messaggi: 11.860
Citazione:
Originalmente inviato da STENO Visualizza messaggio
--------------------------
Sul campo (in caso) mi porto la batteria di un vecchio scooter 7A o 9A non ricordo bene con la quale 3 cariche dovrei farle....
----------------------------
Campa cavallo .............., se ne fai una, una e mezza sei bravo .....
FrancoC. non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 13:34   #13 (permalink)  Top
STENO
Guest
 
Messaggi: n/a
Usti davvero? mhhhhhh

Peccato pensavo il conto fosse presto fatto 2200 mah di batteria x 3= 6.6A....

Mi sa che la mia ignoranza è veramente sconfinata allora .
Allora non rimane altro che prendere qualche batteria in più dalla cina a poco prezzo e caricare + "munizioni" a casa con calma...
  Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 15:15   #14 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di FrancoC.
 
Data registr.: 16-01-2003
Residenza: Rimini
Messaggi: 11.860
Solo che non hai tenuto conto delle varie perdite dovute alle resistenze che il CB genera durante il funzionamento, alla resistenza che le batterie oppongono alla carica ....... ecc ....
FrancoC. non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 15:27   #15 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di nano1972
 
Data registr.: 13-09-2007
Residenza: RE
Messaggi: 196
Citazione:
Originalmente inviato da STENO Visualizza messaggio
Usti davvero? mhhhhhh

Peccato pensavo il conto fosse presto fatto 2200 mah di batteria x 3= 6.6A....

Mi sa che la mia ignoranza è veramente sconfinata allora .
Allora non rimane altro che prendere qualche batteria in più dalla cina a poco prezzo e caricare + "munizioni" a casa con calma...
Il caricabatterie ha un fattore di rendimento di lunga inferiore ad 1, cioè per caricare 1000mAh "succhia" molto di più dall'alimentatore/batteria disperdendolo sotto forma di calore.

E' un pò come un acquedotto pieno di falle, partono mille litri poi ...
nano1972 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 23 giugno 16, 20:17   #16 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 19-05-2006
Messaggi: 40
riesumo questo vecchio tred sugli alimentatori in generale.....
ho un vecchio ATX recuperato da un pc desktop con queste caratteristiche:

- 100-127V 3A
- 200-240V 1.5A
OUTPUT
- 12V 1.5A
- 5V 12A
- 3.3V 6A
- 12V 0.24A
- 5W SB 0.72A

- se lo alimento a 220 (impostando l'interruttore dell'ali a 100-127) lo brucio?
- posso caricare una batteria al piombo 12V 55A (vecchia batteria funzionante dell'auto)? da quello che ho capito dovrebbe caricarla (sfruttando i 12V 1.5A) in circa 36-48 ore, o come letto in rete ho bisogno di 13.7V?
- ho anche una batteria al piombo 6V 4A posso in qualche modo (diodi e/o zener) caricarla?
- la 5V SB 0.72A cos'é?

grazie.....
nik

Ultima modifica di nik57 : 23 giugno 16 alle ore 20:23
nik57 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 16, 00:10   #17 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marcodef
 
Data registr.: 05-04-2007
Messaggi: 955
Citazione:
Originalmente inviato da nik57 Visualizza messaggio
riesumo questo vecchio tred sugli alimentatori in generale.....
ho un vecchio ATX recuperato da un pc desktop con queste caratteristiche:

- 100-127V 3A
- 200-240V 1.5A
OUTPUT
- 12V 1.5A
- 5V 12A
- 3.3V 6A
- 12V 0.24A
- 5W SB 0.72A

- se lo alimento a 220 (impostando l'interruttore dell'ali a 100-127) lo brucio?

e' molto probabile, e rischi anche di avere in uscita una tensione piu' alta (questo pero' a seconda di come e' fatto)

- posso caricare una batteria al piombo 12V 55A (vecchia batteria funzionante dell'auto)? da quello che ho capito dovrebbe caricarla (sfruttando i 12V 1.5A) in circa 36-48 ore, o come letto in rete ho bisogno di 13.7V?

lo puoi fare se usi un caricabatterie per celle al piombo attaccato ad esso, usarlo come caricabatterie direttamente e' fortmente sconsigliato.
ricorda che le correnti riportate li sono quelle massime erogabili, e' un alimentatore di tensione, non di corrente.

-

ho anche una batteria al piombo 6V 4A posso in qualche modo (diodi e/o zener) caricarla?

molto meglio di no, a meno di usare un caricabatterie 12V attaccato all'alimentatore...


- la 5V SB 0.72A cos'é?

e quella per lo standby del pc... e' sempre attiva anche quando l'alimentatore e spento

grazie.....
nik
ricarda: e' un alimentatore e non e' regolato in corrente, per cui attento ad usarlo come caricabatterie!

marco
marcodef non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 16, 14:03   #18 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di rivp6
 
Data registr.: 11-10-2004
Residenza: out of Verona
Messaggi: 573
Citazione:
Originalmente inviato da nidirex Visualizza messaggio

Gli alimentatori dei portatili non sono veri e propri alimentatori, bensì caricabatterie. Vanno a caricare, infatti, le batterie presenti sul laptop. Il processo di carica di una batteria Li-Po, ad esempio, è un algoritmo che prevede una prima fase di carica a corrente costante e tensione variabile, una successiva a corrente variabile (che arriva quasi a zero, ho detto quasi, a carica ultimata) e tensione costante.
Quindi, come è facile intuire, quello che viene chiamato alimentatore ma in realtà è un cb, non fornirà tensione e corrente sempre costanti, come invece si richiede a una sorgente di alimentazione che va ad alimentare qualsiasi apparecchiatura elettronica. Per cui alimentare un cb con l'alimentatore di un portatile, che in realtà è un cb, vuol dire fornire valori "sballati" di tensione e corrente al caricabatterie di cui in oggetto. Tra l'altro, si starà alimentando un cb con un altro cb.. e non suona per niente bene
Emerita cavolata. gli alimentatori dei pc portatili sono proprio alimentatori switching.
Il circuito di ricarica è incorporato nel PC e quasi sempre direttamente nel pacco batterie.
Evita di scrivere se non sai o lo hai solo sentito dire
rivp6 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 16, 22:06   #19 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Milione
 
Data registr.: 07-02-2014
Residenza: campiglia city,vicenza,veneto
Messaggi: 1.376
infatti si era corretto un paio di post sotto,cinque anni fa...
__________________
meglio un cam...pari che un gatto dispari

Emil
Milione non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 16, 22:14   #20 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 23-03-2015
Residenza: Tradate(VA) Italia
Messaggi: 900
Citazione:
Originalmente inviato da STENO Visualizza messaggio
Chiarissimo e ringrazio...

Vedrò di documentarmi meglio su internet perchè c'è parecchio materiale sul come "cannibalizzare" l'alimentatore di un desk-top....
Se dovessi avere una situazione di emergenza userò quello del portatile ma come mi avete chiarito probabilmente non è la miglior soluzione possibile...
Tranquillo: la "saponetta" esterna degli alimentatori dei portatili e' un alimentatore a tutti gli effetti, come quelli del desktop.
Pero' devi fare attenzione: mentre l'alimentatore del desktop sui fili gialli da' 12V, gli alimentatori dei portatili danno nominalmente una tensione piu' alta(di solito tra 18.5 e 21V. Non tutti i caricabatterie accettano tensioni cosi' alte: la maggior parte accettano tensioni di ingresso tra 11 e 18V. Per questo leggi bene sia le caratteristiche di alimentazione accettata dal tuo CB che la tensione di uscita stampata sulla targhetta dell'alimentatore del portatile, che deve essere nel range di quella precedente.
Quanto all'alimentatore del portatile, ricordati che per funzionate, oltre a prendere uno o piu' fili gialli e neri(giallo positivo, nero negativo), DEVI fare un ponte tra il filo verde(trigger o sense) e un filo nero: in caso contrario l'alimentatore non funziona,
gianni_BT non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
MM2001 un pò di chiarezza... marco78 CNC e Stampanti 3D 49 13 dicembre 12 12:28
chiarezza mini-z neorf Automodellismo Mot. Elettrico On-Road 6 05 febbraio 10 00:38
fate 3D? bene.. fate un video Emidio Elimodellismo Acrobazia 6 23 aprile 07 17:03
Mi fate un poco di chiarezza albip51d Aeromodellismo Volo 3D 1 28 febbraio 07 13:45
Sempre sugli alimentatori. favonio Batterie e Caricabatterie 1 20 marzo 06 23:59



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 00:40.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002