Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo a Scoppio


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 29 ottobre 15, 09:30   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pellikano
 
Data registr.: 22-03-2008
Residenza: Foligno
Messaggi: 3.007
RAC - Raduno Aeromodelli Classici 1953 / 1993

Buongiorno a tutti gli amici che amano gli aeromodelli CLASSICI progettati, costruiti, messi in vendita tra gli anni 1953 e 1993.

RAC, Raduno Aeromodelli Classici.

A San Giovanni Valdarno in Toscana è stato concepito un nuovo concetto per una idea antica: la tutela, la salvaguardia e la promozione del vero aeromodellismo.
E questa esigenza, nata spontaneamente sulle rive dell'Arno, non poteva che esprimersi con una parola italiana.

RAC: acronimo di Raduno Aeromodelli Classici.

Gli aeromodelli di interesse di un RAC sono tutti quelli pubblicati sulle riviste, progettati e prodotti tra il 1953 e il 1993.
Le categorie ammesse sono tutte quelle esistenti all'epoca: Volo Libero, Volo Vincolato, Radiocomando.

Nel caso di aeromodelli radiocomandati, per salvaguardare la sicurezza di volo, è decisamente consigliato l'uso di radiocomandi, batterie e servocomandi di concezione contemporanea.

L'aeromodello presentato può essere di vari tipi:

I - Un aeromodello si definisce Copia Conforme quando esso è realizzato con materiali, tecniche e motorizzazioni fedeli all'epoca in cui venne concepito/progettato/commercializzato. (Es. un Cessna Cardinal da scatola originale Aviomodelli equipaggiato con un Supertigre Testa Blu e verniciato a spruzzo è una CC).
II - Un aeromodello si definisce Copia Difforme quando esso conserva le forme esterne del modello originale ma sono stati variati i materiali, le tecniche e le motorizzazioni dell'epoca. (Es. un Komet tagliato al laser, rivestito di termoretraibile e con motorizzazione elettrica è una CD).
III - Un aeromodello si definisce Copia Modificata quando, a partire da un modello d'epoca se ne variano le forme, i materiali, la motorizzazione e addirittura la scala. (Es. un modello per volo vincolato come il Super Mercurio Aviomodelli riproposto con fusoliera in fibra, ala in polistirolo, e magari in scala doppia dell'originale ed equipaggiato con motore elettrico è una CM).

I RAC, Raduni Aeromodelli Classici possono essere organizzati in due modi:

I - Evento Classico. (Stabilita una località di volo si converge su detta località da tutta Italia.
II - Evento Sincronico. (Stabilita una data si fanno tanti eventi in tutta Italia nello stesso giorno, e si fanno convergere le foto dei modelli e/o dei modellisti o del mercatino nel gruppo di Facebook "Raduno Aeromodelli Classici".
Il primo evento consente di incontrarci fisicamente, il secondo consente la condivisione di uno stesso evento sincronico anche a grande distanza a costo praticamente nullo.

Possono fare parte del RAC:

I - Aeromodellisti noti per aver pubblicato, progettato o costruito un aeromodello del/nel periodo 1953/1993.
II - Aeromodellisti che chiedano di partecipare con un aeromodello da loro costruito da progetto ed appartenente all'epoca suddetta.
III - Aeromodellisti che non hanno esperienza di costruzione ma vogliono imparare le tecniche tradizionali e per questo verranno affidati ad un tutore che li seguirà, di persona quando possibile o a distanza tramite foto, posta elettronica o telefono, per aiutarli nella corretta esecuzione di un aeromodello classico partendo da questi livelli:
3 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato a tavoletta.
2 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato centinato.
1 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello radiocomandato da allenamento.
Raggiunto il 1 Livello l'aeromodellista può scegliere autonomamente l'aeromodello classico da costruire, senza aiuti da parte del tutore, se non nei casi in cui vengano espressamente richiesti.

L'intento è di promuovere l'aeromodellismo classico in cui la progettazione, la costruzione ed il volo sono tre fasi di una stessa attività.

Il rispetto di tali fasi porta alla realizzazione di aeromodelli di valore (perché fatti a mano dall'aeromodellista) e non ad aeromodelli di consumo (soggetti a meno attenzioni da parte dell'aeromodellista perché acquistabili già pronti al volo).

Attraverso questa disciplina aeromodellistica Classica ci proponiamo di formare, con l'aiuto di tutti, una nuova leva di persone che solchino i cieli consapevoli di ciò che stanno facendo, e di cosa si può chiedere alle strutture che hanno costruito con impegno e competenza.

Per informazioni vi invito ad usare la mail:
info@393wr.com
Oppure seguire il gruppo di Facebook:
Raduno Aeromodelli Classici.

CLASSICAMENTE VOSTRO

Cristiano Giustozzi (Pellikano)
__________________
...quello che noi chiamiamo "passione" altri dicono "mania". Dev'essere un bacillo veramente resistente che quando entra nel sangue non molla più. (Ninetto Ridenti) Arch. Cristiano Giustozzi FAI 10694. Tel. 393 9772747
pellikano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 09:49   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di losisi
 
Data registr.: 05-05-2006
Residenza: Siena ( e sottolineo: SIENA )
Messaggi: 4.574
io, ovviamente, ci sono.......
__________________
Simone
losisi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 10:07   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Tofuso Lamoto
 
Data registr.: 19-03-2014
Residenza: Kampala
Messaggi: 787
Definizione mancante

Un aeromodello puo' anche essere originale, cioe' realizzato oggi utilizzando un kit del tempo oltre a finitura ed equipaggiamento.
Oppure conservato e/o restaurato
Tofuso Lamoto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 14:13   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pellikano
 
Data registr.: 22-03-2008
Residenza: Foligno
Messaggi: 3.007
Citazione:
Originalmente inviato da Tofuso Lamoto Visualizza messaggio
Un aeromodello puo' anche essere originale, cioe' realizzato oggi utilizzando un kit del tempo oltre a finitura ed equipaggiamento.
Oppure conservato e/o restaurato
RINGRAZIO Tofuso Lamoto per la precisazione.
Regolamento prontamente modificato in tale senso.



RAC: acronimo di Raduno Aeromodelli Classici.

Gli aeromodelli di interesse di un RAC sono tutti quelli pubblicati sulle riviste, progettati e prodotti tra il 1953 e il 1993.
Le categorie ammesse sono tutte quelle esistenti all'epoca: Volo Libero, Volo Vincolato, Radiocomando.

Nel caso di aeromodelli radiocomandati, per salvaguardare la sicurezza di volo, è decisamente consigliato l'uso di radiocomandi, batterie e servocomandi di concezione contemporanea.

L'aeromodello presentato può essere di vari tipi:

Classe 0 - Un aeromodello si definisce Originale quando esso è un aeromodello fisicamente costruito tra il 1953 e il 1993, restaurato o no, che monta motorizzazione dell'epoca, oppure un aeromodello costruito oggi da scatola originale dell'epoca, che monta motorizzazione dell'epoca.
Classe I - Un aeromodello si definisce Copia Conforme quando esso è realizzato con materiali, tecniche e motorizzazioni fedeli all'epoca in cui venne concepito/progettato/commercializzato. (Es. un Super Scoiattolo Aviomodelli costruito rispettando il disegno originale, equipaggiato con un Supertigre G20/15 e verniciato a spruzzo è una CC).
Classe II - Un aeromodello si definisce Copia Difforme quando esso conserva le forme esterne del modello originale ma sono stati variati i materiali, le tecniche e le motorizzazioni dell'epoca. (Es. un Komet tagliato al laser, rivestito di termoretraibile e con motorizzazione elettrica è una CD).
Classe III - Un aeromodello si definisce Copia Modificata quando, a partire da un modello d'epoca se ne variano le forme, i materiali, la motorizzazione e addirittura la scala. (Es. un modello per volo vincolato come il Super Mercurio Aviomodelli riproposto con fusoliera in fibra, ala in polistirolo, e magari in scala doppia dell'originale ed equipaggiato con motore elettrico è una CM).

I RAC, Raduni Aeromodelli Classici possono essere organizzati in due modi:

I - Evento Classico. (Stabilita una località di volo si converge su detta località da tutta Italia.
II - Evento Sincronico. (Stabilita una data si fanno tanti eventi in tutta Italia nello stesso giorno, e si fanno convergere le foto dei modelli e/o dei modellisti o del mercatino nel gruppo di Facebook "Raduno Aeromodelli Classici".
Il primo evento consente di incontrarci fisicamente, il secondo consente la condivisione di uno stesso evento sincronico anche a grande distanza a costo praticamente nullo.

Possono fare parte del RAC:

I - Aeromodellisti noti per aver pubblicato, progettato o costruito un aeromodello del/nel periodo 1953/1993.
II - Aeromodellisti che chiedano di partecipare con un aeromodello da loro costruito da progetto ed appartenente all'epoca suddetta.
III - Aeromodellisti che non hanno esperienza di costruzione ma vogliono imparare le tecniche tradizionali e per questo verranno affidati ad un tutore che li seguirà, di persona quando possibile o a distanza tramite foto, posta elettronica o telefono, per aiutarli nella corretta esecuzione di un aeromodello classico partendo da questi livelli:
3 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato a tavoletta.
2 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato centinato.
1 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello radiocomandato da allenamento.
Raggiunto il 1 Livello l'aeromodellista può scegliere autonomamente l'aeromodello classico da costruire, senza aiuti da parte del tutore, se non nei casi in cui vengano espressamente richiesti.

L'intento è di promuovere l'aeromodellismo classico in cui la progettazione, la costruzione ed il volo sono tre fasi di una stessa attività.

Il rispetto di tali fasi porta alla realizzazione di aeromodelli di valore (perché fatti a mano dall'aeromodellista) e non ad aeromodelli di consumo (soggetti a meno attenzioni da parte dell'aeromodellista perché acquistabili già pronti al volo).

Attraverso questa disciplina aeromodellistica Classica ci proponiamo di formare, con l'aiuto di tutti, una nuova leva di persone che solchino i cieli consapevoli di ciò che stanno facendo, e di cosa si può chiedere alle strutture che hanno costruito con impegno e competenza.

Per informazioni vi invito ad usare la mail:
info@393wr.com
Oppure seguire il gruppo di Facebook:
Raduno Aeromodelli Classici.

CLASSICAMENTE VOSTRO

Cristiano Giustozzi (Pellikano)
__________________
...quello che noi chiamiamo "passione" altri dicono "mania". Dev'essere un bacillo veramente resistente che quando entra nel sangue non molla più. (Ninetto Ridenti) Arch. Cristiano Giustozzi FAI 10694. Tel. 393 9772747
pellikano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 14:44   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sprint
 
Data registr.: 03-01-2004
Messaggi: 248
Approvo incondizionatamente sperando di partecipare.
Pasquale
sprint non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 15:15   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di losisi
 
Data registr.: 05-05-2006
Residenza: Siena ( e sottolineo: SIENA )
Messaggi: 4.574
Citazione:
Originalmente inviato da pellikano Visualizza messaggio
II - Aeromodellisti che chiedano di partecipare con un aeromodello da loro costruito da progetto o da kit ed appartenente all'epoca suddetta.

Cri, a mio parere c'è ancora una piccola precisazione/aggiunta da fare...

vedi aggiunta sopra in grassetto ( es. una scatola del Kosmo..)
__________________
Simone
losisi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 16:55   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pellikano
 
Data registr.: 22-03-2008
Residenza: Foligno
Messaggi: 3.007
Citazione:
Originalmente inviato da losisi Visualizza messaggio
Cri, a mio parere c'è ancora una piccola precisazione/aggiunta da fare...

vedi aggiunta sopra in grassetto ( es. una scatola del Kosmo..)
Ringrazio anche Simone Losi per la rifinitura del regolamento.

RAC: acronimo di Raduno Aeromodelli Classici.

Gli aeromodelli di interesse di un RAC sono tutti quelli pubblicati sulle riviste, progettati e prodotti tra il 1953 e il 1993.
Le categorie ammesse sono tutte quelle esistenti all'epoca: Volo Libero, Volo Vincolato, Radiocomando.

Nel caso di aeromodelli radiocomandati, per salvaguardare la sicurezza di volo, è decisamente consigliato l'uso di radiocomandi, batterie e servocomandi di concezione contemporanea.

L'aeromodello presentato può essere di vari tipi:

Classe 0 - Un aeromodello si definisce Originale quando esso è un aeromodello fisicamente costruito tra il 1953 e il 1993, restaurato o no, che monta motorizzazione dell'epoca, oppure un aeromodello costruito oggi da scatola originale dell'epoca, che monta motorizzazione dell'epoca.
Classe I - Un aeromodello si definisce Copia Conforme quando esso è realizzato con materiali, tecniche e motorizzazioni fedeli all'epoca in cui venne concepito/progettato/commercializzato. (Es. un Super Scoiattolo Aviomodelli costruito rispettando il disegno originale, equipaggiato con un Supertigre G20/15 e verniciato a spruzzo è una CC).
Classe II - Un aeromodello si definisce Copia Difforme quando esso conserva le forme esterne del modello originale ma sono stati variati i materiali, le tecniche e le motorizzazioni dell'epoca. (Es. un Komet tagliato al laser, rivestito di termoretraibile e con motorizzazione elettrica è una CD).
Classe III - Un aeromodello si definisce Copia Modificata quando, a partire da un modello d'epoca se ne variano le forme, i materiali, la motorizzazione e addirittura la scala. (Es. un modello per volo vincolato come il Super Mercurio Aviomodelli riproposto con fusoliera in fibra, ala in polistirolo, e magari in scala doppia dell'originale ed equipaggiato con motore elettrico è una CM).

I RAC, Raduni Aeromodelli Classici possono essere organizzati in due modi:

I - Evento Classico. (Stabilita una località di volo si converge su detta località da tutta Italia.
II - Evento Sincronico. (Stabilita una data si fanno tanti eventi in tutta Italia nello stesso giorno, e si fanno convergere le foto dei modelli e/o dei modellisti o del mercatino nel gruppo di Facebook "Raduno Aeromodelli Classici".
Il primo evento consente di incontrarci fisicamente, il secondo consente la condivisione di uno stesso evento sincronico anche a grande distanza a costo praticamente nullo.

Possono fare parte del RAC:

I - Aeromodellisti noti per aver pubblicato, progettato o costruito un aeromodello del/nel periodo 1953/1993.
II - Aeromodellisti che chiedano di partecipare con un aeromodello da loro costruito da progetto o da kit ed appartenente all'epoca suddetta.
III - Aeromodellisti che non hanno esperienza di costruzione ma vogliono imparare le tecniche tradizionali e per questo verranno affidati ad un tutore che li seguirà, di persona quando possibile o a distanza tramite foto, posta elettronica o telefono, per aiutarli nella corretta esecuzione di un aeromodello classico partendo da questi livelli:
3 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato a tavoletta.
2 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato centinato.
1 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello radiocomandato da allenamento.
Raggiunto il 1 Livello l'aeromodellista può scegliere autonomamente l'aeromodello classico da costruire, senza aiuti da parte del tutore, se non nei casi in cui vengano espressamente richiesti.

L'intento è di promuovere l'aeromodellismo classico in cui la progettazione, la costruzione ed il volo sono tre fasi di una stessa attività.

Il rispetto di tali fasi porta alla realizzazione di aeromodelli di valore (perché fatti a mano dall'aeromodellista) e non ad aeromodelli di consumo (soggetti a meno attenzioni da parte dell'aeromodellista perché acquistabili già pronti al volo).

Attraverso questa disciplina aeromodellistica Classica ci proponiamo di formare, con l'aiuto di tutti, una nuova leva di persone che solchino i cieli consapevoli di ciò che stanno facendo, e di cosa si può chiedere alle strutture che hanno costruito con impegno e competenza.

Per informazioni vi invito ad usare la mail:
info@393wr.com
Oppure seguire il gruppo di Facebook:
Raduno Aeromodelli Classici.


CLASSICAMENTE VOSTRO

Cristiano Giustozzi (Pellikano)
__________________
...quello che noi chiamiamo "passione" altri dicono "mania". Dev'essere un bacillo veramente resistente che quando entra nel sangue non molla più. (Ninetto Ridenti) Arch. Cristiano Giustozzi FAI 10694. Tel. 393 9772747
pellikano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 17:03   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pellikano
 
Data registr.: 22-03-2008
Residenza: Foligno
Messaggi: 3.007
Aiuto Super Pilota 1



Qualcuno sa quali colori erano stati usati in questa livrea?
Serve all'amico Arnaldo di Roma...
__________________
...quello che noi chiamiamo "passione" altri dicono "mania". Dev'essere un bacillo veramente resistente che quando entra nel sangue non molla più. (Ninetto Ridenti) Arch. Cristiano Giustozzi FAI 10694. Tel. 393 9772747
pellikano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 19:02   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di angelfly
 
Data registr.: 08-09-2007
Residenza: Cremona
Messaggi: 633
Citazione:
Originalmente inviato da pellikano Visualizza messaggio
Ringrazio anche Simone Losi per la rifinitura del regolamento.

RAC: acronimo di Raduno Aeromodelli Classici.

Gli aeromodelli di interesse di un RAC sono tutti quelli pubblicati sulle riviste, progettati e prodotti tra il 1953 e il 1993.
Le categorie ammesse sono tutte quelle esistenti all'epoca: Volo Libero, Volo Vincolato, Radiocomando.

Nel caso di aeromodelli radiocomandati, per salvaguardare la sicurezza di volo, è decisamente consigliato l'uso di radiocomandi, batterie e servocomandi di concezione contemporanea.

L'aeromodello presentato può essere di vari tipi:

Classe 0 - Un aeromodello si definisce Originale quando esso è un aeromodello fisicamente costruito tra il 1953 e il 1993, restaurato o no, che monta motorizzazione dell'epoca, oppure un aeromodello costruito oggi da scatola originale dell'epoca, che monta motorizzazione dell'epoca.
Classe I - Un aeromodello si definisce Copia Conforme quando esso è realizzato con materiali, tecniche e motorizzazioni fedeli all'epoca in cui venne concepito/progettato/commercializzato. (Es. un Super Scoiattolo Aviomodelli costruito rispettando il disegno originale, equipaggiato con un Supertigre G20/15 e verniciato a spruzzo è una CC).
Classe II - Un aeromodello si definisce Copia Difforme quando esso conserva le forme esterne del modello originale ma sono stati variati i materiali, le tecniche e le motorizzazioni dell'epoca. (Es. un Komet tagliato al laser, rivestito di termoretraibile e con motorizzazione elettrica è una CD).
Classe III - Un aeromodello si definisce Copia Modificata quando, a partire da un modello d'epoca se ne variano le forme, i materiali, la motorizzazione e addirittura la scala. (Es. un modello per volo vincolato come il Super Mercurio Aviomodelli riproposto con fusoliera in fibra, ala in polistirolo, e magari in scala doppia dell'originale ed equipaggiato con motore elettrico è una CM).

I RAC, Raduni Aeromodelli Classici possono essere organizzati in due modi:

I - Evento Classico. (Stabilita una località di volo si converge su detta località da tutta Italia.
II - Evento Sincronico. (Stabilita una data si fanno tanti eventi in tutta Italia nello stesso giorno, e si fanno convergere le foto dei modelli e/o dei modellisti o del mercatino nel gruppo di Facebook "Raduno Aeromodelli Classici".
Il primo evento consente di incontrarci fisicamente, il secondo consente la condivisione di uno stesso evento sincronico anche a grande distanza a costo praticamente nullo.

Possono fare parte del RAC:

I - Aeromodellisti noti per aver pubblicato, progettato o costruito un aeromodello del/nel periodo 1953/1993.
II - Aeromodellisti che chiedano di partecipare con un aeromodello da loro costruito da progetto o da kit ed appartenente all'epoca suddetta.
III - Aeromodellisti che non hanno esperienza di costruzione ma vogliono imparare le tecniche tradizionali e per questo verranno affidati ad un tutore che li seguirà, di persona quando possibile o a distanza tramite foto, posta elettronica o telefono, per aiutarli nella corretta esecuzione di un aeromodello classico partendo da questi livelli:
3 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato a tavoletta.
2 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello volo vincolato centinato.
1 Livello: costruzione e volo di un semplice aeromodello radiocomandato da allenamento.
Raggiunto il 1 Livello l'aeromodellista può scegliere autonomamente l'aeromodello classico da costruire, senza aiuti da parte del tutore, se non nei casi in cui vengano espressamente richiesti.

L'intento è di promuovere l'aeromodellismo classico in cui la progettazione, la costruzione ed il volo sono tre fasi di una stessa attività.

Il rispetto di tali fasi porta alla realizzazione di aeromodelli di valore (perché fatti a mano dall'aeromodellista) e non ad aeromodelli di consumo (soggetti a meno attenzioni da parte dell'aeromodellista perché acquistabili già pronti al volo).

Attraverso questa disciplina aeromodellistica Classica ci proponiamo di formare, con l'aiuto di tutti, una nuova leva di persone che solchino i cieli consapevoli di ciò che stanno facendo, e di cosa si può chiedere alle strutture che hanno costruito con impegno e competenza.

Per informazioni vi invito ad usare la mail:
info@393wr.com
Oppure seguire il gruppo di Facebook:
Raduno Aeromodelli Classici.


CLASSICAMENTE VOSTRO

Cristiano Giustozzi (Pellikano)
Mamma mia quanto siamo complicati !

Vediamo se ho capito bene. Se io ho un Ultra Sport 60 in balsa massello, costruito in casa nel luglio 1991 e rivestito con retraibile MONOKOTE prodotto all'epoca, con un Motore Rossi R60, il modello sarebbe di Classe 0. Corretto ?
angelfly non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 ottobre 15, 19:12   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Tofuso Lamoto
 
Data registr.: 19-03-2014
Residenza: Kampala
Messaggi: 787
Citazione:
Originalmente inviato da angelfly Visualizza messaggio
Mamma mia quanto siamo complicati !

Vediamo se ho capito bene. Se io ho un Ultra Sport 60 in balsa massello, costruito in casa nel luglio 1991 e rivestito con retraibile MONOKOTE prodotto all'epoca, con un Motore Rossi R60, il modello sarebbe di Classe 0. Corretto ?
se il disegno prevede la costruzione con tavolette e listelli di balsa ma il tuo è ricavato da un solo massello ancorchè di balsa e intagliato a Ultra Sport ,è una copia conforme e tu sei un masochista

Naturalmente per verificarne l'autenticità il Monokote verrà sottoposto alla prova del carbonio 14...

Ultima modifica di Tofuso Lamoto : 29 ottobre 15 alle ore 19:18
Tofuso Lamoto non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
5° War Birds 2015 - Raduno di aeromodelli ed elicotteri storici RC mikysant Calendario Manifestazioni 0 23 agosto 15 11:39
Raduno La Pira 4-5 Luglio 2015-aosta- Aeromodelli In Pendio Gianluca Bartolini Aeromodellismo Alianti 0 28 maggio 15 19:36
1° Old Timer Day - Rieti 29/09/2013 - Raduno/gara Aeromodelli Storici Radio assistiti Daniele Incontri Modellistici 3 06 settembre 13 13:14
26 Maggio: Raduno Aeromodelli A Molinella (bo) Andrea 17 Calendario Manifestazioni 1 20 maggio 13 09:11
Raduno Aeromodelli Sperimentali - Viareggio ModelClubViareggio Incontri Modellistici 0 02 maggio 09 12:21



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10:56.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002