Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo 3D


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 25 luglio 13, 15:39   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di XINY76
 
Data registr.: 18-12-2011
Residenza: Asti
Messaggi: 228
Question Condizioni di volo acro/3D

Ciao a tutti!
Perdonate la domanda magari per alcuni di voi banale...

Fino ad ora ho volato con un'unica condizione di volo utilizzando tramite switch la funzione D/R (volo con un ExtremeFlight Edge 48 Exp, per darvi un'idea uso ad esempio sull'elevatore circa 15-20 gradi con le corse ridotte e circa 60° con le escursioni ampie).

Man mano che i miei modesti pollici migliorano (mooolto lentamente ) mi sono accorto che in realtà praticamente uso le corse ridotte solo in fase di decollo e atterraggio (se non atterro in harrier), quindi ho praticamente sempre su le escursioni più ampie e quando eseguo figure acro, non specificatamente 3D, per quanto mi sforzi di essere sensibile con i comandi il volo non è pulito come credo potrebbe essere.

Pensavo di fare un passo in avanti e creare quindi 3 condizioni:
1- corse ridotte (es. ele su 20°)
2- corse diciamo "acro" (es. ele su 40°)
3- corse da "3D" (es. ele su 65-70°)

ovviamente tutte con i loro relativi esponenziali adeguati.

Qaul'è il vostro consiglio, secondo voi è una buona idea o è inutile? :-)
Qual'è la vostra esperienza, usate le condizioni di volo per differenziare il 3D puro dall'acro più classica quando volate?

Ogni contributo... è ben accetto!
Vi prego solo di evitare OFF TOPIC / inutili commenti fuori contesto, thanks
__________________
Xiny

"Se qualcosa può teoricamente succedere, vedrai che, prima o poi, succederà."-Legge di Murphy
XINY76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 15:44   #2 (permalink)  Top
GiorgioTNT
Guest
 
Messaggi: n/a
questa è la strada giusta ! Poi con il tempo e l'esperienza puoi aggiungere sia trimmaggi diversi in ogni fase e se necessario anche mix diversi .
  Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 15:53   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mikenet76
 
Data registr.: 04-11-2005
Residenza: Ferrara
Messaggi: 588
Da anni volo come hai scritto tu.
Condizioni di volo ben distinte.
Magari una corsa settata per figure F3A, roll lenti, cerchi a roll, una per le stesse ma per giornate ventose o per figure diverse, una per 3D.
Non so che radio hai, ma se riesci metti tutto su un unico switch a 3 posizioni.
Saluti.

Inviato dal mio Nexus 4 con Tapatalk 2
mikenet76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 16:27   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-06-2006
Messaggi: 11.437
Ottima soluzione...+- tutti usaimo le Fasi di Volo x gestire le "figure"; Alcune radio permettono anche di avere trimmaggi differenti tra una fase e l'altra;
Per le % io di solito regolo un 30/40% la fase "soft", 60/70% quella acro, 100% la 3D; Expo a gusti...io ne uso parecchio su alettoni e cabra...arrivo anche a 85% come risposta "lenta"
carletttta non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 16:50   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di XINY76
 
Data registr.: 18-12-2011
Residenza: Asti
Messaggi: 228
Innanzitutto, grazie intanto per le vostre risposte

...dunque, la strada è quella giusta... good!

I mix non li ho ancora provati, anche se ogni tanto in volo ho avuto il desiderio di provare un leggero mix motore-timone... dite che è il caso?

Come radio attualmente sto utilizzo una Hitec Optic 6 Sport e ha la possibilità di gestire 3 condizioni di volo con switch Dual Rates on/off su ognuna + Exp e Trim programmabili per ciascuna condizione...

Per gli EXP finora ho utilizzato sulle corse massime circa -70% su alettoni, -60% su elevatore e -85% su timone... come vi sembrano?

Come escursioni massime per differenziare acro da 3D quindi cosa mi consigliate, possono andare quelle che pensavo di usare?
Parlo in particolare del piano di coda, ele-timone... da tarare poi in base alla risposta del mio modello in volo ovviamente.... tenete conto che sull'Edge della EF come sapete le parti mobili sono mooolto generose!

thx
__________________
Xiny

"Se qualcosa può teoricamente succedere, vedrai che, prima o poi, succederà."-Legge di Murphy

Ultima modifica di XINY76 : 25 luglio 13 alle ore 16:57
XINY76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 16:59   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di scirocco64
 
Data registr.: 24-03-2008
Residenza: Trapani
Messaggi: 5.790
Citazione:
Originalmente inviato da XINY76 Visualizza messaggio
Ciao a tutti!
Perdonate la domanda magari per alcuni di voi banale...

Fino ad ora ho volato con un'unica condizione di volo utilizzando tramite switch la funzione D/R (volo con un ExtremeFlight Edge 48 Exp, per darvi un'idea uso ad esempio sull'elevatore circa 15-20 gradi con le corse ridotte e circa 60° con le escursioni ampie).

Man mano che i miei modesti pollici migliorano (mooolto lentamente ) mi sono accorto che in realtà praticamente uso le corse ridotte solo in fase di decollo e atterraggio (se non atterro in harrier), quindi ho praticamente sempre su le escursioni più ampie e quando eseguo figure acro, non specificatamente 3D, per quanto mi sforzi di essere sensibile con i comandi il volo non è pulito come credo potrebbe essere.

Pensavo di fare un passo in avanti e creare quindi 3 condizioni:
1- corse ridotte (es. ele su 20°)
2- corse diciamo "acro" (es. ele su 40°)
3- corse da "3D" (es. ele su 65-70°)

ovviamente tutte con i loro relativi esponenziali adeguati.

Qaul'è il vostro consiglio, secondo voi è una buona idea o è inutile? :-)
Qual'è la vostra esperienza, usate le condizioni di volo per differenziare il 3D puro dall'acro più classica quando volate?

Ogni contributo... è ben accetto!
Vi prego solo di evitare OFF TOPIC / inutili commenti fuori contesto, thanks

Ritengo che sia una cosa del tutto individuale...
Scegliere diverse fasi di volo, con a sua volte diverse altre regolazioni, tipo , esponenziali,mixaggi tra i vari canali è questione di saper capire di cosa ha bisogno il nostro modello.
Però alla base di tutto questo occorre avere la capacità e sensibilità nel pilotaggio.
Un esempio tra le miscelazioni più usate è quella tra il piano di profondità e il direzionale, utilissima nel volo a coltello la dove il modello tende a non mantenere la traiettoria dritta.
Una cosa è che un' altro pilota ( guardando o pilotando il tuo modello mentre fa il coltello) ti dice di fare la miscelazione ,un' altra cosa che te ne accorgi tu del problema e per risolvere spontaneamente ricorri al' elettronica della radio.

Teoricamente si potrebbe fare almeno di usare fasi di volo e miscelazioni, perchè tutto si può correggere con i pollici durante il volo.
Ma è anche vero che non siamo dei robot e individuato un problema lo si può anche risolvere con l' elettronica.

Il mio punto di vista spesso va in direzione contraria ad altri su questo argomento.
Alcuni dicono che un bravo pilota non ha bisogno di ricorrere al' uso di queste funzioni e fa tutto con i pollici.

Io penso che fino a quando non si sente la necessità di ricorrere a diverse condizioni di volo e miscelazioni, vuole dire che ancora non si ha la sensibilità e capacità di capire e correggere i difetti del nostro modello e pollici...

Ti dico che nel' F3A , moltissimi piloti al top, usano diverse condizioni di volo con vari mixaggi tutti diversi ,per le varie figure del programma.
scirocco64 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 17:08   #7 (permalink)  Top
GiorgioTNT
Guest
 
Messaggi: n/a
motore timone eviterei ...... quello và corretto di disassamento motore .

uno dei mix principali che si usano è per il volo a coltello quindi direzionale cabra ed eventualmente alettoni ....... il mix è non simmetrico fra coltello dx o sx

tutto questo lo devi fare DOPO aver centrato e regolato a dovere il cg del modello
  Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 17:21   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di XINY76
 
Data registr.: 18-12-2011
Residenza: Asti
Messaggi: 228
Citazione:
Originalmente inviato da scirocco64 Visualizza messaggio
Teoricamente si potrebbe fare almeno di usare fasi di volo e miscelazioni, perchè tutto si può correggere con i pollici durante il volo.
Ma è anche vero che non siamo dei robot e individuato un problema lo si può anche risolvere con l' elettronica.
Capisco perfettamente il tuo punto di vista, e grazie di averlo condiviso.
Anche io penso che se l'elettronica è un'ausilio del pilota (quindi non qualcosa che va a sostituirsi e "tappare" le carenze del pilota, ma un qualcosa che coadiuva il lavoro di pollici allenati) allora sia utile utilizzarla in alcuni contesti...

Con elevatori che arrivano a 85°/90°... l'uso ad esempio degli esponenziali credo sia più che opportuno, anche se so che è una questione di feeling personale con il proprio modo di volare...

(Per i mix non mi pronuncio, finora ne ho sperimentato solo uno, sul mio Extra260 della P.A. tra elevatore e alettoni per cercare di "placare" l'eccessivo wing rock che manifestava durante l'harrier... ma credo che il discorso possa essere analogo! )
__________________
Xiny

"Se qualcosa può teoricamente succedere, vedrai che, prima o poi, succederà."-Legge di Murphy

Ultima modifica di XINY76 : 25 luglio 13 alle ore 17:29
XINY76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 17:25   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di XINY76
 
Data registr.: 18-12-2011
Residenza: Asti
Messaggi: 228
Citazione:
Originalmente inviato da GiorgioTNT Visualizza messaggio
motore timone eviterei ...... quello và corretto di disassamento motore .

uno dei mix principali che si usano è per il volo a coltello quindi direzionale cabra ed eventualmente alettoni ....... il mix è non simmetrico fra coltello dx o sx

tutto questo lo devi fare DOPO aver centrato e regolato a dovere il cg del modello
Ok, mix motore-timone allora DEPENNATO dalla mia check list!
Per quello a coltello con l'Edge non ne sento per ora la necessità, rimane abbastanza rettilineo (anche se un pochino di correzione la vuole)...

Grazie!
__________________
Xiny

"Se qualcosa può teoricamente succedere, vedrai che, prima o poi, succederà."-Legge di Murphy

Ultima modifica di XINY76 : 25 luglio 13 alle ore 17:31
XINY76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 luglio 13, 18:39   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di XINY76
 
Data registr.: 18-12-2011
Residenza: Asti
Messaggi: 228
Citazione:
Originalmente inviato da GiorgioTNT Visualizza messaggio
tutto questo lo devi fare DOPO aver centrato e regolato a dovere il cg del modello
Il modello l'ho centrato a 3/4 di motore per un volo senza correzioni sul cabra in volo rettilineo e una correzione leggera sul picchia in volo rovescio
__________________
Xiny

"Se qualcosa può teoricamente succedere, vedrai che, prima o poi, succederà."-Legge di Murphy
XINY76 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
futaba t10 e condizioni di volo tommy88 Radiocomandi 19 30 gennaio 14 23:36
condizioni di volo leonee Radiocomandi 3 19 aprile 12 19:59
Condizioni volo futaba ff9 magrinsi Radiocomandi 0 19 novembre 11 23:42
Camber - Butterfly - Condizioni di volo mrsmooke77 Aeromodellismo Alianti 23 16 maggio 11 13:59
Impostare condizioni di volo su raptor 50 Ely_Mago Elimodellismo in Generale 0 02 ottobre 06 16:34



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17:57.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002