Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Progettazione e Costruzione


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 21 ottobre 04, 23:21   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 08-09-2003
Messaggi: 170
Sto costruendo un qualcosa che da lontano, molto lontano, somiglia ad un x29. Ho già fatto la fusoliera e le ali che devo ancora montare. Nasce ora il problema del canard. Nell'x29 il canard è vicinissimo all'ala posteriore e perciò anche al baricentro, ne deduco che avrà un braccio di leva ridotto. Che fare perchè risulti efficace? Aumentando la superficie del canard aumenterei la sua portanza spostando inevitabilemnte il baricentro ancora più avanti. Spostarlo maggiormente verso il muso non è possibile.
l'x29 reale ha due flap in coda penso che dovro realizzarli pure io magari maggiorati in modo da sopperire alla mancanza di efficienza del canard.
Qualche consiglio? Ci sarà pur qualcuno che ha tentato di costruire sto trabicolo e magari è riuscito anche a farlo volare.
Ciao.
Kayser_Soze non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 04, 00:03   #2 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di CantZ506
 
Data registr.: 10-04-2004
Residenza: Brescia
Messaggi: 9.730
Citazione:
Originally posted by Kayser_Soze@21 ottobre 2004, 22:21
....Aumentando la superficie del canard aumenterei la sua portanza spostando inevitabilemnte il baricentro ancora più avanti. ....
Puoi spiegarmi il significato di quella frase? Mi risulta sibillina.
__________________
Ciao, Piero.

URL="www.educaunranocchio.org"]www.educaunranocchio.org[/URL]
[/SIZE]onlus per il recupero di ranocchi cafoni cerca volontari da inserire nel proprio organico[/CENTER]
CantZ506 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 04, 01:10   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 08-09-2003
Messaggi: 170
Allora la mia preoccupazione è che il canard necessiti per far cabrare l'aereo di angoli d'incidenza tali che lo porterebbero presto in stallo rendendolo inefficiente.
Pensavo allora di aumentare la portanza del canard aumentandone la superficie alare, ciò teoricamente comporterebbe angoli d'incidenza minori. Ma se aumenta la superficie alare del canard il baricentro del modello si sposta in avanti( secondo la formula d=(DxSc)/Sa dove "D" è la distanza tra il baricentro dell'ala e quello del canard calcolati indipendentemente, "Sc" è la superficie alare del canard, "Sa" quella dell'ala e "d" la distanza del baricentro del modello dal baricentro dell'ala). Se "Sc" aumenta anche "d" e il baricentro si sposta verso il canard diminuendo il suo braccio di leva, riducendo quindi i benefici di una portanza maggiore.
Se ho detto qualche ********* correggetemi.
Kayser_Soze non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 04, 10:41   #4 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Hannibal
 
Data registr.: 27-11-2003
Residenza: Roma
Messaggi: 8.026
Invia un messaggio via ICQ a Hannibal
Il baricentro cade dove decidi tu. Se mai si sposta il punto neutro.
Ora non ricordo le formule, a casa su qualche giornale ho sicuramente formule e consigli per i canard. Se stasera ne avrai ancora bisogno proverò a dare un'occhiata.

Fossi in te per ora mi preoccuperei del comportamento dell'ala a freccia negativa. Cerca in rete qualcosa. Credo che quella configurazione darà al modello una forte instabilità laterale.

Comunque ottima scelta. Ciao.
__________________
un giorno mi librerò in volo sul mio Diavolo dalla coda biforcuta e allora attenti a voi...



Hannibal
alias l'Africano



Io ero il mod ciucco
Hannibal non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 04, 11:02   #5 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di CantZ506
 
Data registr.: 10-04-2004
Residenza: Brescia
Messaggi: 9.730
Citazione:
Originally posted by Kayser_Soze@22 ottobre 2004, 00:10
Allora la mia preoccupazione è che il canard necessiti per far cabrare l'aereo di angoli d'incidenza tali che lo porterebbero presto in stallo rendendolo inefficiente.
Pensavo allora di aumentare la portanza del canard aumentandone la superficie alare, ciò teoricamente comporterebbe angoli d'incidenza minori. Ma se aumenta la superficie alare del canard il baricentro del modello si sposta in avanti( secondo la formula d=(DxSc)/Sa dove "D" è la distanza tra il baricentro dell'ala e quello del canard calcolati indipendentemente, "Sc" è la superficie alare del canard, "Sa" quella dell'ala e "d" la distanza del baricentro del modello dal baricentro dell'ala). Se "Sc" aumenta anche "d" e il baricentro si sposta verso il canard diminuendo il suo braccio di leva, riducendo quindi i benefici di una portanza maggiore.
Se ho detto qualche ********* correggetemi.
Ora è più chiaro; temevo che intendessi che lo spostamento del baricentro in avanti derivasse dall'aumento della portanza in sè! Giusto, invece, che se aumenti la superfice del canard, aumenterà anche il suo peso e quindi...
Bisognerebbe stabilire di quanto aumenti il peso e di quanto sia lo spostamento del baricentro; forse sarebbe abbastanza limitato.

Chiarito il dubbio, devo dire che hai scelto proprio un modello facile, facile! :o
Credo che la Grumann stia facendo ancora sperimentazione, pensa quanto possa essere ancora incognito. In ogni caso, il pilotaggio di aerei con canard è molto critico ed (quasi) sempre asservito ad un controllo automatico tramite computer!
Riusciranno i tuoi pollici a governarlo?

Io sono fautore di riproduzioni 'abbastanza fedeli'; se deve stravolgere l'aspetto del modello per consentirgli di volare, hai la mia disapprovazione(anche se non ti importa niente! )
Proverei, se proprio devi, ad aumentare la corsa del canard e poi ad aumentare un po' la superfice.
Non so che effetto avrebbe l'aumento di superfice dei flap; essendo così arretrati, temo possano contrastare l'azione del canard.

Se non sono riuscito a scoraggiarti abbastanza, ti auguro buona fortuna con una lunga serie di prove... con tutto quel che comporta!
__________________
Ciao, Piero.

URL="www.educaunranocchio.org"]www.educaunranocchio.org[/URL]
[/SIZE]onlus per il recupero di ranocchi cafoni cerca volontari da inserire nel proprio organico[/CENTER]
CantZ506 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 04, 19:17   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 08-09-2003
Messaggi: 170
Benvengano formule e quant'altro Hannibal.
IL baricentro è vero che decido io dove cade , ma se si sposta il punto neutro per conservare il margine statico non dovrò spostare anche il baricentro?
Per quanto riguarda l'ala a freccia negativa so che genera una certa instabilità infatti ho ridotto l'angolo rispetto all'originale.
Kayser_Soze non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 04, 20:38   #7 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Hannibal
 
Data registr.: 27-11-2003
Residenza: Roma
Messaggi: 8.026
Invia un messaggio via ICQ a Hannibal
Citazione:
Originally posted by Kayser_Soze@22 ottobre 2004, 18:17
IL baricentro è vero che decido io dove cade , ma se si sposta il punto neutro per conservare il margine statico non dovrò spostare anche il baricentro?
Oh yesss. Ma quello che ti interessa è appunto il margine statico. Cioè, se sposti il punto di neutro per mantenere la stessa stabilità ti basterà spostare conseguentemente il CG.

Prometto che cercherò le formule ma dovrai avere un po' di pazienza. Non sai che casino che ho in camera di riviste varie, tutte rigorosamente senza copertina (sai com'è, così so' aggratisss... ).

Quello che posso dirti per ora è che, se ricordo bene quello che ho letto, il fatto che il baricentro cada più in avanti rispetto all'ala non è per forza negativo. Se ben ricordo il ragionamento è questo: se sposti il CG in avanti avrai bisogno di un maggior sostentamento da parte del piano orizzontale che puoi ottenere aumentando la superficie o utilizzando un profilo più portante. Visto che i profili più portanti e con un'incidenza maggiore sono più predisposti allo stallo avrai il benefico effetto di una tendenza maggiore allo stallo della superficie canard rispetto all'ala e conseguentemente un comportamento "sano". Infatti avrai una caduta della punta del modello con immediata diminuzione dell'incidenza del canard e quindi una rapida ripresa dallo stallo mentre l'ala rimarrà (si spera..) in un campo di piena efficienza.

Mastri modellisti randellatemi a dovere se necessario.

Ciao.
__________________
un giorno mi librerò in volo sul mio Diavolo dalla coda biforcuta e allora attenti a voi...



Hannibal
alias l'Africano



Io ero il mod ciucco
Hannibal non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 ottobre 04, 23:37   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di matteo27
 
Data registr.: 16-04-2004
Residenza: ciampino(rm)
Messaggi: 3.306
Immagini: 12
ciao
spero di non portare la discussione fuori strada..ma visto che si parla di canard!!
Ho appena finito un Foxbat della ACT il modello canard appunto e sto trovando parecchi problemi nel settaggio, diciamo innanzi tutto che non sono espertissimo (ad es. conosco il cg ma cos'è il punto neutro?) ma ho già avuto altri modelli ( tra cui anche il foxbat non canard) e non ho mai avuto problemi del genere...
nel mio modello sto rilevando un fenomeno letale! :o infatti l'autorità del canard mi si annulla appena aumento un po' la velocità alla minima picchiata, con le conseguenze che potete bene immaginare!!! <_< <_< <_<
non sto parlando di affondate ma di discese di una 20 di gradi...probabilmente va in stallo il canard o non è sufficiente la corsa della superficie...
sapete aiutarmi?potrebbe essere sufficiente aumentare la corsa del servo?
il modello è un delta con canard se vi può essere d'aiuto...HELP e grazie
Matteo
matteo27 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 ottobre 04, 01:21   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 08-09-2003
Messaggi: 170
Da manuale l'escursione del canard sul Foxbat dovrebbe essere di +/- 1 cm, proprio per evitare lo stallo dello stesso.
Puoi fare una prova inclinando un pò verso l'alto gli alettoni e regolando il canard in modo che voli dritto con lo stick a zero.
Ciao.
Kayser_Soze non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 ottobre 04, 10:38   #10 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 22-06-2004
Residenza: Genova
Messaggi: 211
Ciao a tutti, questa estate anch'io ho provato a fare 2 canard con risultati contrastanti, il primo aveva tutto il piano anteriore mobile e andava decentemenete anche se ho avuto problemi di flut (dovuti proprio al piano totalmente mobile che lavora in aria libera).
Il secondo, nato dopo aveva l'aletta anteriore fissa con il classico movimento della parte finale e incidenza uguale a zero, risultato non c'e' stato verso d'alzarlo, appena lanciato iniziava una discesa di 4-6 gradi fino a terra (come se il cabra non esistesse).
Parlando con altri mi hanno detto che bisogna dare una bella incidenza all'ala anteriore (anche 3 gradi), personalmente invece penso che il movimento/dimensione della parte mobile sia legato in qualche maniera al braccio di leva che si forma tra il baricentro delle 2 singole ali.

So di non aver risposto ai vostri dubbi, ma spero d'aver aggiunto qualche informazione in piu'.

Ciao
audifly non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
ALBATROSS Grumman alcedo Aeromodellismo Volo Elettrico 5 05 ottobre 07 23:25
Grumman Hu-16 Albatros mauro67 Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 5 04 settembre 06 00:01



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 21:51.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002