Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo a Scoppio > Aeromodellismo motori d'altri tempi


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 11 gennaio 20, 22:52   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.743
Rimozione spinotto Supertigre ST 60

Ragazzi, assieme ad alcuni amici stiamo sistemando un vecchio Supertigre ST60, per intenderci quello con il carter in un unico pezzo, appartenente ad un socio del club. In seguito ad un crash avvenuto anni e anni addietro era rimasto danneggiato ed inutilizzato da allora, chiuso in un sacchetto ed ancora sporco di terriccio!

È stato aperto, sfilata con grande difficoltà la camicia ed adesso mi sto trovando davanti al problema di togliere lo spinotto che non vuol saperne di uscire.
Allego foto, anche se sfocata:



Più in dettaglio, il carter presenta il foro da cui, tolta la camicia, dovrebbe potersi sfilare lo spinotto...già, ma come? Perchè lo spinotto sembra piantato e non vuol saperne di muoversi in nessuna direzione, nè spingendolo nè, per quanto possibile, tirandolo. Ritengo a causa dei residui di olio e carboniosi accumulati nei lunghi anni di vita del motore. Il foro visibile in foto è l'unico da dove poter intervenire per rimuovere lo spinotto, non esistono altre aperture nel carter, ovviamente la biella non può uscire dall'albero se non dopo aver sfilato questo benedetto spinotto ed aver quindi rimosso il pistone dal carter. Non mi sembra ci siano fermi ma, in base ai miei ricordi, lo spinotto dovrebbe semplicemente sfilarsi e fuoriuscire dal foro del carter. È una procedura corretta quest'ultima descritta?? Come mi consigliate di agire? Grazie!
Icone allegate
Rimozione spinotto Supertigre ST 60-img_7222.jpg  
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 gennaio 20, 23:58   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ev2driver
 
Data registr.: 15-07-2008
Residenza: Brescia
Messaggi: 111
Invia un messaggio via MSN a ev2driver
si , è corretta la procedura, lo spinotto va sfilato da li. Scalda bene il tutto, in modo da rammollire le lacche e i residui di olio,
lo spinotto dovrebbe essere forato (parzialmente) dentro, io ci metto un legnetto, o se è molto duro, una punta da trapano, incollandolo con una goccia di cianoacrilico , in modo da sfilare poi il tutto. Facci sapere come va.... mi ricordo che in qualche caso qualcuno aveva segato la biella, ma non è una pratica per restaurare un motore!!
ev2driver non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 00:42   #3 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 06-02-2013
Messaggi: 2.874
Prova ad avvitare leggermente una vite da legno e provare a tirare. L'ho visto su you tube
Trinacria non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 08:00   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 709
Citazione:
Originalmente inviato da brigher Visualizza messaggio
Ragazzi, assieme ad alcuni amici stiamo sistemando un vecchio Supertigre ST60, per intenderci quello con il carter in un unico pezzo, appartenente ad un socio del club. In seguito ad un crash avvenuto anni e anni addietro era rimasto danneggiato ed inutilizzato da allora, chiuso in un sacchetto ed ancora sporco di terriccio!

È stato aperto, sfilata con grande difficoltà la camicia ed adesso mi sto trovando davanti al problema di togliere lo spinotto che non vuol saperne di uscire.
Allego foto, anche se sfocata:



Più in dettaglio, il carter presenta il foro da cui, tolta la camicia, dovrebbe potersi sfilare lo spinotto...già, ma come? Perchè lo spinotto sembra piantato e non vuol saperne di muoversi in nessuna direzione, nè spingendolo nè, per quanto possibile, tirandolo. Ritengo a causa dei residui di olio e carboniosi accumulati nei lunghi anni di vita del motore. Il foro visibile in foto è l'unico da dove poter intervenire per rimuovere lo spinotto, non esistono altre aperture nel carter, ovviamente la biella non può uscire dall'albero se non dopo aver sfilato questo benedetto spinotto ed aver quindi rimosso il pistone dal carter. Non mi sembra ci siano fermi ma, in base ai miei ricordi, lo spinotto dovrebbe semplicemente sfilarsi e fuoriuscire dal foro del carter. È una procedura corretta quest'ultima descritta?? Come mi consigliate di agire? Grazie!
Mi sembra strano non ci sia un fermo. Su un mio webra c'è una coppiglia ad omega. D'altra parte se lo spinotto fosse libero di muoversi potrebbe danneggiare la camicia.
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 09:11   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.743
In effetti i fermi ci sono, ma si tratta di una specie di ribattini in alluminio che, situati all'estremità dello spinotto, impediscono lo sfregamento del metallo. Quello situato accanto al foro del carter è stato tolto senza grosse difficoltà e quindi è visibile il foro che attraversa tutto lo spinotto, l'altro fermo invece è ancora al suo posto, all'altra estremità.

Non penso sia indispensabile rimuovere anche questo fermo, situato dall'altra parte dello spinotto, poichè non mi sembra che questi fermi abbiano interferenza con il pistone.
Ieri sera (...o meglio, stanotte!) ho tentato in tutti i modi di rimuovere lo spinotto, o quanto meno di spostarlo un po': ho utilizzato un estrattore per viti spezzate ma inutilmente in quanto non fa presa sul metallo duro dello spinotto, ho cercato di batterlo, entro certi limiti, con un tondino di alluminio di diametro ad hoc, tentando anche di incastrare quest'ultimo nel foro e di tirarlo assieme allo spinotto, il tutto ovviamente riscaldando la parte con la pistola termica....ma inutilmente, lo spinotto non si muove di un centesimo!

L'ultima cosa che ritengo mi resti da fare è di riscaldare bene bene il pistone con la fiamma di un bruciatore a gas, di quelli piccoli a forma grossomodo di matita, (dovrei averlo da qualche parte ma ieri sera non sono riuscito a trovarlo!), cercando di concentrare la fiamma in quella zona del pistone dove si inserisce lo spinotto e poi, con una piccola pinza per anelli seeger per esterni, se le dimensioni delle punte della pinza consentono l'inserimento all'interno del foro dello spinotto, stringendo i manici della pinza stessa provare ad estrarlo.

Credo che quest'ultimo tentativo sia l'ultima spiaggia.......

Ultima modifica di brigher : 12 gennaio 20 alle ore 09:19
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 09:25   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 709
Citazione:
Originalmente inviato da brigher Visualizza messaggio
In effetti i fermi ci sono, ma si tratta di una specie di ribattini in alluminio che, situati all'estremità dello spinotto, impediscono lo sfregamento del metallo. Quello situato accanto al foro del carter è stato tolto senza grosse difficoltà e quindi è visibile il foro che attraversa tutto lo spinotto, l'altro fermo invece è ancora al suo posto, all'altra estremità.

Non penso sia indispensabile rimuovere anche questo fermo, situato dall'altra parte dello spinotto, poichè non mi sembra che questi fermi abbiano interferenza con il pistone.
Ieri sera (...o meglio, stanotte!) ho tentato in tutti i modi di rimuovere lo spinotto, o quanto meno di spostarlo un po': ho utilizzato un estrattore per viti spezzate ma inutilmente in quanto non fa presa sul metallo duro dello spinotto, ho cercato di batterlo, entro certi limiti, con un tondino di alluminio di diametro ad hoc, tentando anche di incastrare quest'ultimo nel foro e di tirarlo assieme allo spinotto, il tutto ovviamente riscaldando la parte con la pistola termica....ma inutilmente, lo spinotto non si muove di un centesimo!

L'ultima cosa che ritengo mi resti da fare è di riscaldare bene bene il pistone con la fiamma di un bruciatore a gas, di quelli piccoli a forma grossomodo di matita, (dovrei averlo da qualche parte ma ieri sera non sono riuscito a trovarlo!), cercando di concentrare la fiamma in quella zona del pistone dove si inserisce lo spinotto e poi, con una piccola pinza per anelli seeger per esterni, se le dimensioni delle punte della pinza consentono l'inserimento all'interno del foro dello spinotto, stringendo i manici della pinza stessa provare ad estrarlo.

Credo che quest'ultimo tentativo sia l'ultima spiaggia.......
Ho cercato anche qualche spaccato. Su youtube ci sono diversi filmati ma non so se ti possono aiutare e tra l'altro sono di diversi motori supertigre
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 09:29   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ev2driver
 
Data registr.: 15-07-2008
Residenza: Brescia
Messaggi: 111
Invia un messaggio via MSN a ev2driver
Hai provato prima a far ruotare lo spinotto in sede, invece di tirarlo direttamente fuori?
Prima scalda bene il pistone, e poi lubrificando con Svitol
Io smontai cosi i mio ST60, incollandoci un tondino di legno duro nel foro spinotto.
Oggi lo farei con un tondino di alluminio per evitare che si spezzi dentro.
ev2driver non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 09:47   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.743
Mi sembra una buona idea provare a far ruotare lo spinotto...in effetti è stato inserito, per quanto possibile, un estrattore per viti spezzate, di quelli che si avvitano ruotando al contrario, a sx.....per cui avrebbe potuto far ruotare lo spinotto ma non mi sembra sia accaduto ciò, probabilmente perchè non riusciva a "mordere" il metallo.

Proverò con calma nelle prossime ore, prima però vorrei recuperare il piccolo bruciatore a gas di cui al messaggio precedente e che non sono riuscito ancora a trovare, per riscaldare ben bene la parte.
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 13:57   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.743
Ho provato anche con il bruciatore a gas...ma nulla!
Ho bloccato il motore in morsa interponendo dei pezzi di legno, ho riscaldato più volte con la fiamma il pistone sotto e sopra facendo fumare i residui d'olio, ho inserito nel foro dello spinotto l'estrattore per viti spezzate riuscendo anche a metterlo appena in tiro e tentando di ruotare...non è servito a niente, insistendo l'estrattore scivola e lo spinotto rimane saldamente bloccato nel pistone!!

Parlando con alcuni amici mi è stato riferito che probabilmente lo spinotto sarà stato inserito con forza dall'ultimo smontaggio effettuato (chissà quando!), forse perchè allora non era stato pulito dai residui carboniosi precedenti...boh!

Cmq il motore non è mio e non voglio rischiare di fare danni. Siamo un gruppo di amici che sta tentando di rimettere in piedi un vecchio modello con un vecchio motore (appunto, questo ST60) per un socio del gruppo che lo aveva abbandonato da anni e che adesso vuole ricominciare a volare a scoppio. Passerò questo motore ad un altro amico, ben attrezzato e con a disposizione anche un tornio, il quale tenterà di realizzare una specie di estrattore (ne abbiamo parlato al telefono ma non ho capito esattamente come lo realizzerà), sperando che riesca nell'intento.

Ammetto di sentirmi sconfitto, ho smontato tanti motori, ultimamente degli OS .61SF e RF in pessime condizioni e pur avendo a volte incontrato delle difficoltà, sono sempre riuscito nell'intento di ripristinarli. Nel caso specifico è sempre bastato sfilare la camicia perchè il pistone venisse fuori con tutta la biella ed anche nel caso di uno spinotto piantato nel pistone, avendolo fuori dal carter, l'intervento risulta relativamente agevole. Ma in questo ST60, così come in altri motori Supertigre coevi, è veramente difficile rimuovere lo spinotto, gli spazi sono davvero risicati e non sempre si riesce a vedere chiaramente dove intervenire...anzi direi che è impossibile nel caso di complicazioni, peraltro sempre presenti in un motore così datato.

In ogni caso vi ringrazio per i vs interventi.
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 14:05   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dooling
 
Data registr.: 22-08-2007
Residenza: Portofino - Rapallo
Messaggi: 4.369
Ciao, avevo costruito un aggeggio simile a questo.

https://www.skf.com/binary/77-262572...anner-TMIC.jpg

La parte che entrava nello spinotto, era un tondino di acciaio piegato ad L, faceva presa sull'altro lato dello spinotto.

Un paio di colpetti ed il gioco era fatto.


Funziona così.

https://www.google.it/imgres?imgurl=...act=mrc&uact=8



Estrattore a battente.
__________________
Never forget it.

Ultima modifica di dooling : 12 gennaio 20 alle ore 14:09 Motivo: ..........
dooling non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Ho rotto lo spinotto... Ing.GRIPPAUDO Aeromodellismo Volo a Scoppio 12 06 novembre 10 10:13
Bloccaggio spinotto OS 37 SZ-H fabio67 Elimodellismo in Generale 7 13 novembre 08 19:04
Fermo dello spinotto su un Supertigre G21/46 JET-A1 Aeromodellismo Volo a Scoppio 14 01 aprile 07 22:17
Spinotto femmina Joso Radiocomandi 0 13 marzo 07 18:49



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:25.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002