Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Categorie


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 05 novembre 18, 18:50   #1 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.276
Consuntivo stagione AUTONOMY-F5J 2018

Ciao a Tutti,
ormai è finita la stagione e si tirano un po' di somme



Possiamo concludere che il Campionato 2018, articolato in 9 prove distribuite al centro-nord, ha registrato la presenza di 33 concorrenti in totale: 20 hanno partecipato ad almeno 3 gare e 15 a 5 gare.

In pratica abbiamo avuto il campionato più partecipato delle ultime stagioni, ma così tante prove hanno avuto come conseguenza la riduzione del numero di concorrenti per ogni singola prova. Pertanto per il 2019 si pensa di articolare il campionato su 6 /7 prove max. La speranza è avere sempre un minimo di 18 concorrenti a gara.


Migliorie per il prossimo anno


Abbiamo notato che la fase di stesura della classifica è sempre molto lunga per cui vorremmo anticipare la premiazione per favorire il rientro dei concorrenti venuti da lontano. Cercheremo di organizzarci per essere almeno 3 persone a scaricare e controllare i loggers e ci stiamo organizzando per fare un incontro divulgativo atto a “formare” un certo numero di volontari addetti alla classifica.

Dopo il brainstorming effettuato a Vigarano ed averci pensato a lungo, pensiamo di non introdurre modifiche al regolamento attuale, ma rimaniamo aperti ad esaminare nuove proposte che vorrete inviarci. La raccomandazione è che ogni modifica sia pensata per semplificare, snellire e velocizzare la stesura della classifica. In ogni caso, per tranquillizzare chiunque stia lavorando al modello del prossimo anno, la gara e i modelli usabili non subiranno variazioni per il 2019.


Modelli dedicati alla Formula

Al momento non c’è nulla di nuovo sotto il sole: bisogna avere il modello adatto alle condizioni meteo della giornata. In condizioni super calme con scarsa attività termica, il carico alare dovrà essere il più basso possibile. Con aria calma, ma forti condizioni termiche il bravo pilota potrà vincere sia con il modello leggero che con uno più carico; in una buona termica entrambe le configurazioni saliranno, ma il leggero salirà più facilmente e più velocemente. Con vento sostenuto è bene avere la possibilità di aggiungere peso per poter rimontare il vento. Però bisogna ricordare che nella nostra categoria è possibile usare il motore per spostarsi senza essere penalizzati (basta sfruttare i secondi di motore che avanzano senza guadagnare quota) e quindi i ritorni da sottovento sono facilitati anche per modelli con basso carico alare e senza profilo variabile.

La motorizzazione dei modelli ottimizzata, dovrebbe avere due velocità, una per salire a circa 3 m sec. e l’altra con potenza quasi doppia per gli spostamenti orizzontali. E’ molto utile un aerofreno per l’atterraggio che consenta una buona precisione, preservi l’integrità della cellula e renda la manovra meno impegnativa. Gli aerofreni possono essere tipo Spoilers, flaps o Brakerons: ognuno ha le proprie preferenze.


Condotta di gara

Detto dei modelli, che dire della condotta di gara? Bisogna rimanere a terra il minimo tempo possibile e solo quando si vedono sicuri segni sfavorevoli al buon volo. Possiamo ipotizzare che un volo di 6 minuti in realtà sarà di almeno 7 a causa di extra time, compilazione del cartellino e controllo del modello dopo l’atterraggio. Se immaginiamo di fare 20 voli nel tempo operativo di 210 minuti, rimangono 3,5 minuti fra un volo e l’altro; dovendone fare 24, il tempo “libero” tra un 7 minuti e il successivo sarà meno di 2 minuti. Poco, vero? In giornate buone non bisognerà sprecare tempo a terra.
Quindi occorre allenarsi ad atterrare appena dopo i 6 minuti e farlo “con gentilezza” in modo da non compromettere la cellula che dovrà essere super affidabile e pronta a ripartire il più velocemente possibile. I voli di allenamento serviranno a conoscere sempre meglio le attitudini del proprio modello ed a migliorare i difetti di pilotaggio.


Le gare ricominceranno a marzo, quindi ora abbiamo qualche mese per preparare nuovi modelli e per allenarci con calma per una nuova e divertente stagione Autonomy-F5J 2019.
Per tutte le info potete sempre seguirci sul sito Autonomy F5J – Per alianti radiocomandati da termica e appena disponibile il calendario 2019 lo metteremo online


Un saluto a tutti e buone termiche dal team Autonomy


claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05 novembre 18, 20:42   #2 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Indoor
 
Data registr.: 02-03-2007
Residenza: Molinella (bologna)
Messaggi: 2.899
[QUOTE=claudio v;5121691]Ciao a Tutti,

[B][B][B][B]Modelli dedicati alla Formula
Al momento non c’è nulla di nuovo sotto il sole: bisogna avere il modello adatto alle condizioni meteo della giornata. In condizioni super calme con scarsa attività termica, il carico alare dovrà essere il più basso possibile. Con aria calma, ma forti condizioni termiche il bravo pilota potrà vincere sia con il modello leggero che con uno più carico; in una buona termica entrambe le configurazioni saliranno, ma il leggero salirà più facilmente e più velocemente. Con vento sostenuto è bene avere la possibilità di aggiungere peso per poter rimontare il vento. Però bisogna ricordare che nella nostra categoria è possibile usare il motore per spostarsi senza essere penalizzati (basta sfruttare i secondi di motore che avanzano senza guadagnare quota) e quindi i ritorni da sottovento sono facilitati anche per modelli con basso carico alare e senza profilo variabile.


Ho osservato bene la foto, potrei sbagliarmi, ma l'unico che costruisce modelli con ala in poli rivestito sono io e ....Perini....che vola con un modello che ho costruito io
.....mi sento in pesce fuor d'acqua.....
Indoor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05 novembre 18, 21:53   #3 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.276
Citazione:
Originalmente inviato da Indoor Visualizza messaggio

Ho osservato bene la foto, potrei sbagliarmi, ma l'unico che costruisce modelli con ala in poli rivestito sono io e ....Perini....che vola con un modello che ho costruito io
.....mi sento in pesce fuor d'acqua.....
Vuoi mettere la soddisfazione
Sei l'unico ad avere modelli così e con tutte le ali rastremate ellittiche

A sentire certi guru... tutto il resto è roba desueta e magari c'hanno pure ragione

E aspetta di vedere quello che ho quasi in cantiere per il prossimo anno... ci sarà da ridere ulteriormente

Dopo 100 e più centine in un'ala. ..
Mi do al downgrade delle centine e delle strutture

Minimalismo cosmico in arrivooooo
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05 novembre 18, 23:25   #4 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di Indoor
 
Data registr.: 02-03-2007
Residenza: Molinella (bologna)
Messaggi: 2.899
Citazione:
Originalmente inviato da claudio v Visualizza messaggio
Vuoi mettere la soddisfazione
Sei l'unico ad avere modelli così e con tutte le ali rastremate ellittiche

A sentire certi guru... tutto il resto è roba desueta e magari c'hanno pure ragione

E aspetta di vedere quello che ho quasi in cantiere per il prossimo anno... ci sarà da ridere ulteriormente

Dopo 100 e più centine in un'ala. ..
Mi do al downgrade delle centine e delle strutture

Minimalismo cosmico in arrivooooo
Ho cominciato a pensare al nuovo modello per la stagione 2019.

Per la F5J ho già fatto il modello 2019 seguendo le nuove mode del BF (big flap) cioè parti mobili ben oltre la norma, secondo i dettami degli ultimi XP.
La foto evidenzia questa geometria, almeno spero si noti. I flaps sono di ben 105 mm di larghezza.

Il mio Autonomy sarà dunque esattamente come questo F5J che è di 380 cm di AA , ma ridotto a 300 cm, con qualche variazione per per portare le superficie a 68 dmq.
L'F5J è di 88 dmq.

Sarà una bella avventura non tanto il costruirlo, ma il centrarlo bene.
Icone allegate
Consuntivo stagione  AUTONOMY-F5J 2018-img_9582-2.jpg  
Indoor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 18, 10:20   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pave 52
 
Data registr.: 07-09-2010
Residenza: Rovereto (Trento)
Messaggi: 674
[QUOTE=Indoor;5121717]
Citazione:
Originalmente inviato da claudio v Visualizza messaggio
Ciao a Tutti,

[B][B][B][B]Modelli dedicati alla Formula
Al momento non c’è nulla di nuovo sotto il sole: bisogna avere il modello adatto alle condizioni meteo della giornata. In condizioni super calme con scarsa attività termica, il carico alare dovrà essere il più basso possibile. Con aria calma, ma forti condizioni termiche il bravo pilota potrà vincere sia con il modello leggero che con uno più carico; in una buona termica entrambe le configurazioni saliranno, ma il leggero salirà più facilmente e più velocemente. Con vento sostenuto è bene avere la possibilità di aggiungere peso per poter rimontare il vento. Però bisogna ricordare che nella nostra categoria è possibile usare il motore per spostarsi senza essere penalizzati (basta sfruttare i secondi di motore che avanzano senza guadagnare quota) e quindi i ritorni da sottovento sono facilitati anche per modelli con basso carico alare e senza profilo variabile.


Ho osservato bene la foto, potrei sbagliarmi, ma l'unico che costruisce modelli con ala in poli rivestito sono io e ....Perini....che vola con un modello che ho costruito io
.....mi sento in pesce fuor d'acqua.....
C'è anche Adriano Arbetti che ti fa compagnia con le sue bellissime e sempre più leggere ali!
Comunque anche io e Perini abbiamo in gestazione novità, per ora siamo ancora a livello tavolo da disegno, ma quanto prima contiamo di passare dalle idee ai fatti! Vi terremo informati.
__________________
pave 52
pave 52 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 18, 13:15   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 18-08-2007
Residenza: Forlì
Messaggi: 408
Nuovi modelli

Molto bene, leggo che nuovi modelli sono in costruzione, dai classici centinati con varie soluzioni tecniche, ai polistiroli di Dappo e amici. E io?
Centine tegliate, nuove fusoliera pronte, solita canna da pesca per il trave di coda, nuovi profili per le ali, nuova pianta alare. La versione da 4 metri per F5J è quasi finita, al momento, pronto per la copertura e il montaggio servi, sono a 520 grammi per l'ala. Conto di restare sotto i 650 gr per l'ala finita e sotto i 600 gr per la fusoliera in ordine di volo, in totale l'ala ha una superficie di 90 dm2 e il carico dovrebbe stare sotto i 14 gr a dm2. Staremo a vedere se carichi così bassi sono veramente concorrenziali visto che in F5J non usi il motore per rientrare ma solo il peso e l'efficienza del modello. Non mi piacciono i flap super big e quindi i miei sono più conservativi attorno al 30% della corda alare, che comunque non sono piccoli. La versione Autonomy ha già i timoni fatti, la fuso quasi pronta e e le centine per l'ala pronte vicino al tavolo di montaggio. Per la prossima stagione mi sa che ne vedremo delle belle!
Buon lavoro a tutti e andiamo a volare, volare e volare se vogliamo provare a disturbare Claudio!

Ultima modifica di rovermer : 06 novembre 18 alle ore 13:22
rovermer non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
AGO 2018-aliante per la prossima stagione di Autonomy-F5J claudio v Aeromodellismo Categorie 197 05 aprile 19 08:10
Una nuova categoria dopo Autonomy, F5J, FXJ, F5J con altimetro, 2M Electro J!!! Pampa Aeromodellismo Categorie 29 11 gennaio 14 15:36
Autonomy F5J -ultima di stagione a Molinella il 14 novembre e programmi 2011 claudio v Aeromodellismo Categorie 129 20 novembre 10 18:51
AUTONOMY F5J per il 2008 e AUTONOMY by E-MAIL (postale) claudio v Aeromodellismo Categorie 17 17 dicembre 07 09:00



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18:35.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002