Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 08 aprile 22, 07:33   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aisella
 
Data registr.: 18-02-2009
Residenza: Alta Brianza
Messaggi: 447
Fail safe alianti da pendio

Buongiorno,
come impostate il fail-safe sui modelli da pendio?
Io li ho impostati con un leggero comando di imbardata e leggermente a picchiare ma non sono sicuro che sia corretto. Forse dovrei abbassare leggermente i flap?

Grazie in anticipo e buona giornata.
Ale
aisella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 aprile 22, 09:45   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Flower69
 
Data registr.: 02-12-2018
Residenza: Trento
Messaggi: 435
Citazione:
Originalmente inviato da aisella Visualizza messaggio
Buongiorno,

come impostate il fail-safe sui modelli da pendio?

Io li ho impostati con un leggero comando di imbardata e leggermente a picchiare ma non sono sicuro che sia corretto. Forse dovrei abbassare leggermente i flap?



Grazie in anticipo e buona giornata.

Ale


Meglio metterlo in vite.
Flower69 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 aprile 22, 12:14   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ranabatics
 
Data registr.: 10-04-2006
Residenza: Vinci (Firenze)
Messaggi: 528
Fail safe

Citazione:
Originalmente inviato da aisella Visualizza messaggio
Buongiorno,
come impostate il fail-safe sui modelli da pendio?
Io li ho impostati con un leggero comando di imbardata e leggermente a picchiare ma non sono sicuro che sia corretto. Forse dovrei abbassare leggermente i flap?

Grazie in anticipo e buona giornata.
Ale
Ciao aisella,

io il fail-safe lo intendo come salvaguardia dell'incolumità delle persone circostanti l'area di volo e ritengo assolutamente secondari i danni al modello.
Per questo motivo, nei miei alianti (da pendio e da pianura) imposto il fail-safe con il butterfly o gli aerofreni tutti estesi, il direzionale leggermente di lato (e naturalmente il motore elettrico spento, se presente). La mia intenzione è di rallentare il più possibile il modello evitando che si allontani in traiettorie non prevedibili.
__________________
Francesco Tommasini
www.asgae.it
ranabatics non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 aprile 22, 13:26   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aisella
 
Data registr.: 18-02-2009
Residenza: Alta Brianza
Messaggi: 447
Grazie per i preziosi consigli!!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
aisella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 aprile 22, 19:35   #5 (permalink)  Top
dpl
User
 
Data registr.: 14-03-2005
Messaggi: 4.045
Sono valutazioni corrette.
Personalmente mi vedo costretto a valutare due opzioni.
Volo in aria sommariamente pulita da disturbi radio.
Volo in aria inquinata.

Nel primo caso approvo l'impostazione del massimo rallentamento e discesa a farfalla o vite. Insomma quella che ha la minima velocità di avanzamento e discesa del modello.

Nel secondo caso rappresentato da voli che sono comunque sicuri (questo è imperarivo; cioè il modello deve andare bene al 100% Come ricezione). Può capitare che impulsi (interferenze) che fanno perdere qualche pacchetto dati MA CHE NON FANNO NEANCHE A TEMPO a muovere i servi, attivino il fall sale. Questo trasforma un volo tranquillo in improvvise situazioni di pericolo; e paradossalmente creano svantaggi su controllo e sicurezza. In questi luoghi disattivo il fail sale.
dpl non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 aprile 22, 08:54   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di flyhight
 
Data registr.: 26-09-2009
Residenza: Jesi
Messaggi: 751
Allora meglio come faccio io: in ogni caso e per ogni modello, pianura, pendio, motore elettrico o scoppio, zero motore se ce l’ha e HOLD su tutte le superfici mobili in modo che non si scompone nulla e come capitato per fail safe dovuto al bec sotto sforzo, il modello non ha risposto per due secondi ma è rimasto in assetto; se poi perde tutto, nessun fail safe salva ne modello che non atterra da solo, ne la sicurezza in quanto un bell’aliantone in vite sulla zocca è anche più imprevedibile di una caduta con superfici non a fine corsa
__________________
T-Rex500 Pixhawk-Mini Hawk III-MiniTalon-WingWingZ84-Logo500SE Pixracer R14+TS100+yaapu
X9D 2019-X9 Lite-Q X7/X7S-FutabaT14SG-T18MZ-T12FG 2,4GHz-T8FG-T10CP 2,4GHz-T7 2,4GHz-T6 2,4GHz-T9CP-JrX3810-T7CP-GraupnerMC16/20-MultiplexMC2020

Ultima modifica di flyhight : 09 aprile 22 alle ore 09:03
flyhight non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 aprile 22, 06:59   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Ergonomix
 
Data registr.: 13-12-2014
Residenza: Dubai Silicon Oasis
Messaggi: 1.131
argomento trito e ritrito e fonte di innumerevoli litigi e incazzature qui sul barone.

[B]IL FAIL SAFE SERVE A TERMINARE IL VOLO IMMEDIATAMENTE E NEL MODO MENO PERICOLOSO[/B

e questo vuol dire solo motore (se presente) spento e modello in vite.
__________________
viva il volo libero
Sempre e solo puro, se va giù è perché sono stato pirla, ed è giusto che vada giù. (cit Xoni)
Ergonomix non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 aprile 22, 00:10   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ranabatics
 
Data registr.: 10-04-2006
Residenza: Vinci (Firenze)
Messaggi: 528
Failsafe in HOLD

Citazione:
Originalmente inviato da flyhight Visualizza messaggio
Allora meglio come faccio io: in ogni caso e per ogni modello, pianura, pendio, motore elettrico o scoppio, zero motore se ce l’ha e HOLD su tutte le superfici mobili in modo che non si scompone nulla e come capitato per fail safe dovuto al bec sotto sforzo, il modello non ha risposto per due secondi ma è rimasto in assetto; se poi perde tutto, nessun fail safe salva ne modello che non atterra da solo, ne la sicurezza in quanto un bell’aliantone in vite sulla zocca è anche più imprevedibile di una caduta con superfici non a fine corsa
Ciao flyhigt,
sono d'accordo sul fatto che un modello fuori controllo è sempre imprevedibile, ma ritengo che la differenza di velocità tra un modello in vite con i freni estratti ed un modello con le superfici neutre che si allontana in planata discendente, sia nettamente diversa. Inoltre, un modello che si allontana fuori controllo, specialmente in pendio, potrebbe percorrere molta strada, andando ad impattare chissà dove...

Punti di vista personali, s'intende...
__________________
Francesco Tommasini
www.asgae.it
ranabatics non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 aprile 22, 10:27   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.187
Questo e' argomento certamente importante per tutte le categorie di roba volante, invece si trascura o viene liquidato minimizzando.
Dovrebbe essere questione su cui enac avrebbe dovuto sicuramente pronunciarsi, ma probabilmente non ci hanno neanche pensato..
..forse ignorano completamente la questione, visto che quasi sicuramente non c'e' neanche un aeromodellista (..desto..o attivo..) tra coloro che hanno stilato il famigerato presunto regolamento..
Ci dovrebbero essere linee guida generali a cui tutte le tipologie di modelli volanti dovrebbero attenersi, indi poi indicare o consentire eventuali variazioni o piccole differenze a seconda della tipologia di modello o del volo/luogo che fa e dove lo fa.
(..ad es sarebbe intelligente imporre ogive flessibili/gommose che siano piu' ammortizzanti di quelle ora in uso, e/o estremita' del muso di materiale non rigido (tipo gommaspugna/polistirolo/epp, etc.) di tot cm a seconda della massa del modello, etc..
Nell'ambito dello scambio di opinioni personali, il fail safe, se presente, dovrebbe
-rendere innocuo per persone e cose il modello che perde il collegamento radio di comando.
-permettere di salvare il modello sottostando a quanto sopra.
Probabilmente la soluzione piu' risolutiva sarebbe
1) l'impostazione dei comandi in assetto di planata per i primi quattro/cinque secondi, trascorsi i quali senza riconnessione radio,
2) apertura automatica del paracadute di emergenza (..che dovrebbe essere obbligatorio per tutto cio' che vola oltre un certo peso minimo..) che porti il modello a terra indipendentemente dall'assetto di volo.
-Il paracadute lo sa costruire anche un bimbo ed e' impegno relativo per ogni aeromodellista che non volesse aquistarlo eventualmente pronto..
(..saperlo fare/ripiegare potrebbe essere condizione indispensabile per ottenere l'attestato..)
-Implicherebbe che anche chi usa modelli pronto al volo/droni, dovrebbe avere la minima manualita' per farselo o almeno per ripiegarlo, o che il produttore si rimbocchi minimamente le mani per agire nell'ambito di cautela e sicurezza piu' efficace, sebbene molto semplice.
-L'autorita' dovrebbe (avere l'intelligenza di) limitarsi di imporre dimensioni di massima per il diametro/lunghezza briglie, rispetto al peso (..altrimenti ne esce ulteriore babele..)
-E' la norma per ogni dimensione non trascurabile di razzo modello..per cui se ce la fanno quegli umani li' non dovrebbe essere obbligo forsennato per gli aeromodellisti..
-Non richiede competenze aeronautiche di chissa' quale livello, ne' legali...pensate un vigile/poliziotto che facesse una verifica rapida ad un modello per la presenza della punta morbida e la presenza/apertura del paracadutino...ci metterebbe cinque secondi, al confronto, ad es. di studiarsi tutto il pappier di enac, con i vari batti e ribatti, interpretazioni, etc..
-sarebbe un'obbligo che favorirebbe anche qche investimento/presenza commerciale in merito e renderebbe piu' semplici/diffusi/familiari i meccanismi di apertura (..che potrebbero costituire le parti tecnicamente piu' elaborate..)
(..dovrebbe essere obbligatorio anche su tutti gli aerei full scale..pensate se ci fosse stato adeguato paracadute obbligatorio su tutti gli aerei di linea..se ne avessero funzionato solo un decimo, quante vite si sarebbero salvate..)
Just my ducents..
giocavik è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 aprile 22, 12:20   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dtruffo
 
Data registr.: 21-10-2003
Residenza: Torino
Messaggi: 6.739
Invia un messaggio via MSN a dtruffo
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
Questo e' argomento certamente importante per tutte le categorie di roba volante, invece si trascura o viene liquidato minimizzando.
Dovrebbe essere questione su cui enac avrebbe dovuto sicuramente pronunciarsi, ma probabilmente non ci hanno neanche pensato..
..forse ignorano completamente la questione, visto che quasi sicuramente non c'e' neanche un aeromodellista (..desto..o attivo..) tra coloro che hanno stilato il famigerato presunto regolamento..
Ci dovrebbero essere linee guida generali a cui tutte le tipologie di modelli volanti dovrebbero attenersi, indi poi indicare o consentire eventuali variazioni o piccole differenze a seconda della tipologia di modello o del volo/luogo che fa e dove lo fa.
(..ad es sarebbe intelligente imporre ogive flessibili/gommose che siano piu' ammortizzanti di quelle ora in uso, e/o estremita' del muso di materiale non rigido (tipo gommaspugna/polistirolo/epp, etc.) di tot cm a seconda della massa del modello, etc..
Nell'ambito dello scambio di opinioni personali, il fail safe, se presente, dovrebbe
-rendere innocuo per persone e cose il modello che perde il collegamento radio di comando.
-permettere di salvare il modello sottostando a quanto sopra.
Probabilmente la soluzione piu' risolutiva sarebbe
1) l'impostazione dei comandi in assetto di planata per i primi quattro/cinque secondi, trascorsi i quali senza riconnessione radio,
2) apertura automatica del paracadute di emergenza (..che dovrebbe essere obbligatorio per tutto cio' che vola oltre un certo peso minimo..) che porti il modello a terra indipendentemente dall'assetto di volo.
-Il paracadute lo sa costruire anche un bimbo ed e' impegno relativo per ogni aeromodellista che non volesse aquistarlo eventualmente pronto..
(..saperlo fare/ripiegare potrebbe essere condizione indispensabile per ottenere l'attestato..)
-Implicherebbe che anche chi usa modelli pronto al volo/droni, dovrebbe avere la minima manualita' per farselo o almeno per ripiegarlo, o che il produttore si rimbocchi minimamente le mani per agire nell'ambito di cautela e sicurezza piu' efficace, sebbene molto semplice.
-L'autorita' dovrebbe (avere l'intelligenza di) limitarsi di imporre dimensioni di massima per il diametro/lunghezza briglie, rispetto al peso (..altrimenti ne esce ulteriore babele..)
-E' la norma per ogni dimensione non trascurabile di razzo modello..per cui se ce la fanno quegli umani li' non dovrebbe essere obbligo forsennato per gli aeromodellisti..
-Non richiede competenze aeronautiche di chissa' quale livello, ne' legali...pensate un vigile/poliziotto che facesse una verifica rapida ad un modello per la presenza della punta morbida e la presenza/apertura del paracadutino...ci metterebbe cinque secondi, al confronto, ad es. di studiarsi tutto il pappier di enac, con i vari batti e ribatti, interpretazioni, etc..
-sarebbe un'obbligo che favorirebbe anche qche investimento/presenza commerciale in merito e renderebbe piu' semplici/diffusi/familiari i meccanismi di apertura (..che potrebbero costituire le parti tecnicamente piu' elaborate..)
(..dovrebbe essere obbligatorio anche su tutti gli aerei full scale..pensate se ci fosse stato adeguato paracadute obbligatorio su tutti gli aerei di linea..se ne avessero funzionato solo un decimo, quante vite si sarebbero salvate..)
Just my ducents..
Ci mancano solo i paracadute (che tra l'altro vorre vedere come installarli in certi modelli). Una buona impostazione in vite (non spirale picchiata) e' piu' che sufficiente
per evitare danni, tanto piu' che tale assetto causa la caduta a pochi metri dall'avvenimento e quindi non su cose e/o persone. IL modello da salvare ? Non importa nulla e non deve per nesusn motivo essere argomento di discussione.

Addirittura per i multicotteri e' previsto il terminatore di volo.
__________________
Associazione Sportiva GRUPPO AEROMODELLISTICO VST - Volare su Tetti http://www.vst-aero.it - Per i poco intelligenti non indica 'i tetti', ma il Comune in cui ha sede il campo volo (Tetti Neirotti) che dista piu' di 750 mt. dalla pista.
dtruffo non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Fail Safe Zack96 Automodellismo Mot. Scoppio On-Road 14 17 luglio 15 01:01
alianti e fail safe folletto Aeromodellismo Alianti 166 12 aprile 12 00:22
fail safe... fail Ukkiu Aeromodellismo Alianti 53 19 febbraio 10 01:23
Fail safe telemaster Aeromodellismo 4 16 luglio 09 17:32
fail safe... pepper0 Automodellismo Mot. Scoppio On-Road 8 01 luglio 08 00:44



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09:05.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002