Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 16 agosto 06, 21:44   #11 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lelelodigiani
 
Data registr.: 03-01-2005
Residenza: sanremo
Messaggi: 1.253
Invia un messaggio via MSN a lelelodigiani
Citazione:
Originalmente inviato da Cesare de Robertis
Evidentemente non ha mai visto quei bei kit di una volta, con le centine fustellate a colpi di dentiera.
__________________
La vita non è un problema da risolvere, ma un mistero da vivere...
lelelodigiani non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17 agosto 06, 00:27   #12 (permalink)  Top
Cesare de Robertis
Guest
 
Messaggi: n/a
Citazione:
Originalmente inviato da merengue
premesso che sono d'accordo nel dire che la difficoltà di questo kit è "soggettiva" come dice Cesare, però non mi piace l'idea del profilo sagomato a mano. Puoi essere anche Giotto, ma un profilo sagomato a mano è solo la parodia del profilo che vorrebbe essere, oltre al fatto che richiederebbe tempi biblici (in proporzione al modello) e una mano Divina.Inoltre su misure così piccole, tutti gli errori si amplificano.. una piccola imprecisione e il profilo va... L'unico modo di fare un ala precisa così piccola è farla da stampo CNC, che tra l'altro su queste misure ha dei costi tutto sommato umani. Peccato... ma cosa gli costava tagliare le centine e i BE e BU "giusti"?? porcaccia miseria! ne poteva uscire una robetta interessante!
Ai Re a cui lavora il profilo di un modello così, l'assoluta precisone di uno stampo CNC sarebbe un inutile spreco di tecnologia e denaro. Per sagomare le due semiali con una precisione più che buona, avendo il know-how basta mezz'ora. Come lo si acquista? Facendosi il mazzo con tampone e tagliabalsa! Se prendi un bambino e gli insegni a scrivere al PC, quando gli metterai una penna in mano sarà un povero impedito ed anche un adulto, a forza di battere su una tastiera, dopo un po' comincia a provare disagio a scrivere a mano. Ti assicuro che si possono fare cose infinitamente più complesse di questa (che è una vera sciocchezza) e con ottima precisione. Servono solo buona volontà, manualità ed allenamento, tre cose che al giorno d'oggi scarseggiano.
  Rispondi citando
Vecchio 17 agosto 06, 02:37   #13 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Riccio
 
Data registr.: 25-07-2006
Residenza: Bolzano
Messaggi: 210
Secondo voi è possibile/sensato, vista la natura del modello, pensare di ricoprirlo in carta?
Me ne avanza giusto un rotolo, un barattolo di turapori e uno di tendicarta... causa errato acquisto...
Riccio non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17 agosto 06, 12:11   #14 (permalink)  Top
Cesare de Robertis
Guest
 
Messaggi: n/a
Citazione:
Originalmente inviato da Riccio
Secondo voi è possibile/sensato, vista la natura del modello, pensare di ricoprirlo in carta?
Me ne avanza giusto un rotolo, un barattolo di turapori e uno di tendicarta... causa errato acquisto...
Per essere sensato lo è. Fra l'altro la carta è una ricopertura che dà robustezza strutturale, al contrario del termoretraibile, ma è piuttosto soggetta a bucarsi e strapparsi. Per contro si ripara in un attimo ed in maniera quasi invisibile: se è
uno strappo serve una piccola pezza, ma per un buchino o uno strappo di due o tre mm basta una goccia di collante denso. Asciugando si riitra e riunisce i lembi della carta. Un'alternativa c'è. Basta ricoprire in Oralight trasparente (intendo dire quello non colorato) e poi mettere sopra la carta. Il look è quello giusto e la robustezza è a tutta prova.
  Rispondi citando
Vecchio 17 agosto 06, 12:36   #15 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Riccio
 
Data registr.: 25-07-2006
Residenza: Bolzano
Messaggi: 210
Grazie Cesare, mentre imparo a svolazzare con il mio modello in EPP avrei proprio voglia di "fare" un modello; ok, non devo tagliare la balsa, ne fare il progetto, ma è sempre un passo prima dei vari ARF, mi è sempre piaciuto nei miei hobby e anche nel lavoro, fare personalmente il maggior numero di cose possibile.
Ero indeciso per il Dandy II della Graupner, ma questo modello (più piccolo e con alettoni) mi ha convinto di più, mi sa proprio che lo ordinerò.
Riccio non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17 agosto 06, 13:58   #16 (permalink)  Top
User super Plus
 
L'avatar di fai4602
 
Data registr.: 22-07-2003
Residenza: La Piccola Patria del Friuli
Messaggi: 20.726
E' sufficiente riprodurre centina d'attacco e di estremità in avio da 2 , fissare ala e queste ad un piano , preparare un tampone di carta vetrata lungo abbastanza da appoggiare sulle dime ( la carta vetrata non deve arrivare a grattuggiare le dime ed il suo spessore deve essere tenuto in debito conto ) e via di bicipite.
Tanta polvere ed altrettanta soddisfazione.
__________________
Mi son responsabile de quel che scrivo no de quel che ti te lesi.

L'aeromodellismo insegna la pazienza perché nell' aeromodellismo la fretta è portatrice di guai.

Al'è inutil insegnà al mus.....si piard timp e in plui si infastidis la bestie !

fai4602 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 agosto 06, 02:47   #17 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di playloud
 
Data registr.: 11-11-2004
Residenza: Imperia
Messaggi: 176
Grazie a tutti del contributo, ho appena ordinato i modelli e spero che mi aiuterete nella costruzione... prometto di postare le foto passo passo...


Citazione:
Originalmente inviato da fai4602
E' sufficiente riprodurre centina d'attacco e di estremità in avio da 2 , fissare ala e queste ad un piano , preparare un tampone di carta vetrata lungo abbastanza da appoggiare sulle dime ( la carta vetrata non deve arrivare a grattuggiare le dime ed il suo spessore deve essere tenuto in debito conto ) e via di bicipite.
Tanta polvere ed altrettanta soddisfazione.
purtroppo nel modello in questione non esiste la centina di estremità, il sistema che descrivi l' avevo in mente avendo letto l' articolo di Agomago http://www.baronerosso.it/Articolo154.html

solo che non riesco a capire come applicare il metodo essendo l' ala ellittica... Hai suggerimenti?
playloud non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 agosto 06, 11:03   #18 (permalink)  Top
User super Plus
 
L'avatar di fai4602
 
Data registr.: 22-07-2003
Residenza: La Piccola Patria del Friuli
Messaggi: 20.726
Ho dato un'occhiata all'articolo francese ed in effetti non è che ci si capisca molto.
Basandomi sulla centina di attacco io andrei a riprodurre quella di estremità, intendendo con centina di estremità l'ultima centina.
Come fare vediamo dopo.
Il diedro. Questo va tenuto in considerazione nel riprodurre la centina terminale in quanto dipende da come va impostato.
Se è impostato con i terminali sollevati come mi pare di aver capito allora il problema non esiste, si tratta solo di impostare in fase di costruzione la giusta inclinazione alla centina di attacco.
Per disegnare la centina d'estremità devi riportare su di un foglio quella di attacco che mi pare sia piano convessa.
Sulla retta sulla quale si "appoggia " il profilo e che è la retta di riferimento, tracci le vericali corrispondenti al punto estremo del be e del bu della centina terminale posizionandoli in modo da tener conto delle rastremazioni.
Ora si tratta di inserire il profilo ridotto fra questi punti.
E' semplicemente una riduzione percentuale. Di quanto viene ridotta la corda del profilo e di tanto vengono ridotti le altezze del dorso.
Più punti determini e più accurato viene il profilo.
Con il curvilinee raccordi i vari punti, riproduci il naso del profilo e con una squadretta la coda.
Poi monti l'ala aggiungendo le dime, segni il contorno del bordo di entrata e di uscita come punti estremi delle centine e vai di tampone e di occhiometro cercando di usare l'intelletto per evitare sconcezze nella riproduzione della forma elittica.
__________________
Mi son responsabile de quel che scrivo no de quel che ti te lesi.

L'aeromodellismo insegna la pazienza perché nell' aeromodellismo la fretta è portatrice di guai.

Al'è inutil insegnà al mus.....si piard timp e in plui si infastidis la bestie !

fai4602 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 agosto 06, 11:06   #19 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di CantZ506
 
Data registr.: 10-04-2004
Residenza: Brescia
Messaggi: 9.730
Insomma, era molto meglio se le tagliavano già col profilo giusto!
__________________
Ciao, Piero.

URL="www.educaunranocchio.org"]www.educaunranocchio.org[/URL]
[/SIZE]onlus per il recupero di ranocchi cafoni cerca volontari da inserire nel proprio organico[/CENTER]
CantZ506 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 agosto 06, 11:25   #20 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di playloud
 
Data registr.: 11-11-2004
Residenza: Imperia
Messaggi: 176
Citazione:
Originalmente inviato da fai4602
Ho dato un'occhiata all'articolo francese ed in effetti non è che ci si capisca molto.
Basandomi sulla centina di attacco io andrei a riprodurre quella di estremità, intendendo con centina di estremità l'ultima centina.
Come fare vediamo dopo.
Il diedro. Questo va tenuto in considerazione nel riprodurre la centina terminale in quanto dipende da come va impostato.
Se è impostato con i terminali sollevati come mi pare di aver capito allora il problema non esiste, si tratta solo di impostare in fase di costruzione la giusta inclinazione alla centina di attacco.
Per disegnare la centina d'estremità devi riportare su di un foglio quella di attacco che mi pare sia piano convessa.
Sulla retta sulla quale si "appoggia " il profilo e che è la retta di riferimento, tracci le vericali corrispondenti al punto estremo del be e del bu della centina terminale posizionandoli in modo da tener conto delle rastremazioni.
Ora si tratta di inserire il profilo ridotto fra questi punti.
E' semplicemente una riduzione percentuale. Di quanto viene ridotta la corda del profilo e di tanto vengono ridotti le altezze del dorso.
Più punti determini e più accurato viene il profilo.
Con il curvilinee raccordi i vari punti, riproduci il naso del profilo e con una squadretta la coda.
Poi monti l'ala aggiungendo le dime, segni il contorno del bordo di entrata e di uscita come punti estremi delle centine e vai di tampone e di occhiometro cercando di usare l'intelletto per evitare sconcezze nella riproduzione della forma elittica.
Allora, per la centina di estremità avavo gia pensato di riprodurre la centina di attacco mediante una molto meno poetica scansione e riduzione in scala con metodo informatico .
quello che ancora non ho capito è come devo fare a stabilire che corda dare alla centina d' estremità perchè per come la vedo io in un' ala ellittica la centina d' estremità ha la corda che misura 0.
L' unica che mi viene in mente è di sezionere la semiala tagliandola a 4 o 5 cm dall' estremità in modo da ottenere una nuova samiala più corta sulla quale però è applicabile il metodo di cui sopra modellando poi molto più a spannometro l' altra sezione della semiala che diventerà la tip alare...
Un bel ginepraio... almeno per me

Gazie come sempre

Marco
playloud non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Building Log: TopModel Minus Riccio Aeromodellismo Alianti 195 22 giugno 12 18:00
alla fine me lo sono comprato... bliss topmodel il_Zott Aeromodellismo Alianti 36 03 aprile 08 23:00
TopModel Adriana sakai Aeromodellismo Alianti 9 18 luglio 07 15:47
topmodel slinger Aeromodellismo Alianti 9 02 giugno 05 22:56
2 nuovi t-rex: FANTASTICI!!!! gigit Elimodellismo Motore Elettrico 4 09 maggio 05 16:09



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09:40.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002