Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 02 agosto 12, 11:10   #21 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pierrecruset
 
Data registr.: 18-10-2005
Residenza: Saluzzo (CN)
Messaggi: 1.579
Innanzi tutto consiglierei, se possibile di stare tranquilli (tutti): non credo si volesse offendere nessuno, anzi disquisire sulla sicurezza di un posto non è mai tempo perso.

Salirod, St.Vincent (Ao). Magic slope - YouTube

In questo video si vede chiaramente la zona di involo e se uno segue, alla fine del video c'è l'atterraggio.

E' questo, Martini, che intendi come l'atterraggio corretto?

Direi che come chiarezza vale più di cento foto.

Grazie
__________________
Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso per idioti» (Jaggi Vasudev)
http://charliebrown.altervista.org/
pierrecruset non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 agosto 12, 12:16   #22 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Mastroggeppo
 
Data registr.: 21-01-2009
Residenza: REVELLO (CN)
Messaggi: 210
Voli Salirod

Ciao a tutti,
mi permetto di contribuire alla discussione.
Premetto che sono stato a salirod 3 o 4 volte negli ultimi 2 mesi, in settimana e ho volato sempre con il Blade 1.5Xmodel, nella versione senza flap, quindi impossibilitato a rallentare quanto un modello dotato di butterfly.
Martini74 si ricorda di me, io stavo arrivando e lui andava via, e abbiamo scambiato due chiacchere.

Salirod - YouTube

Qua trovate un video dell'ultimo volo di settimana scorsa, condizioni veremente toste, (si saliva "tonneggiando").

In questo video si vedono 3 tentativi di atterraggio nella "zona proibita".

Personalmente ritengo che questa sia l'unica maniera per atterrare in sicurezza su quel pendio.
Ho provato vari avvicinamenti sulla zona consigliata da Martini74 ma non sono mai riuscito a concluderli senza rischiare il modello e i denti.
Mi spiego, si fa scendere il modello sotto la zona di pilotaggio e gli si fa smaltire la "sbronza" di energia, si risale controveto il pendio fino a farlo sbucare in corrispondenza del piccolo pianoro a sx della pianta e poi?
Io mi sono ritrovato con il modello sotto raffica con la pianta a alla mia DX, praticamente sopra la mia testa, alle spalle ci sono si e no 10metri e poi una parete di terra/roccia inclinata a 45° .
Se il modello non arriva alla velocità giusta (non troppo bassa da stallare prima di sbucare sul pianoro e non tropo alta da bucare oltre e finire sulla parete di roccia retrostante) che consenta di poggiarlo proprio davanti ai piedi come si fa?
Impensabile con qulcosa che sia più di un gommolo fare un 180° e abortire l'atterraggio.
Nel video

Salirod, St.Vincent (Ao). Magic slope - YouTube

linkato da Pierrecruset di vede un atterraggio perfetto (Martini74 sei tu?) sul pianoro piccolo, peccato che in quel momento non ci siano altri modelli, tantomeno modellisti o pubblico sul prato.
Se in avvicinamento arriva una raffica e ti butta sulla pianta (sarà a meno di 3 metri) fai la frittata, se va bene il modello rimane appeso all'albero, se va male punta l'ala sulla pianta, fa una piroetta e cada a foglia morta sul prato o sui presenti.

Nel video (per quello che si vede, è fatto con un cellulare) arrivo passando sulla provinciale a 10-20 metri di quota, per forza di cose dato che arrivando più alto non riusciri a posarlo sul prato.
Diverso è con un modello dotato di butterfly, anche sui 2,5metri di AA, si può passare a 50 metri sopra la strada e scendere senza nessun problema sul prato incriminato.
Altro discorso è la convivenza con il proprietario del prato che non vede di buon occhio i modellisti che calpestano l'erba.
Sicuramente in compagnia di qualche modellista più pratico nella tecnica di atterraggio suggerita da Martini74 potrei comprendere meglio i vari "trucchi".
Sicuramente non è un pendio facile, proprio per gli atterraggi e mi piacerebbe vedere come si atterra con un modello da 3/4metri senza farsi male.

Saluti a tutti

Mastroggeppo
Mastroggeppo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 agosto 12, 14:03   #23 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 23-08-2006
Messaggi: 17
Citazione:
Originalmente inviato da UAV drone Visualizza messaggio
Ci sono stato per la prima e finora unica volta a giugno. Ero in compagnia di gente davvero esperta come Gallone, Orsini, Ughetto ed altri altrettanto bravi di cui non conosco il nome. Costoro con i 3 - 3,5 metri non avevano problemi, e mi dicevano che il limite del pendìo è il 4 metri; io che mi definisco mediocre ho portato giù correttamente un 2 metri con butterfly ma con una certa apprensione per via delle raffiche e dello spazio ridotto. I modelletti piccolissimi sarebbero l'ideale ma... il vento te li porta via.
Ero nel prato più sopra, col consenso di tutti poiché eravamo tutti lì, e ci si avvisava a gran voce. Uno è atterrato nel piano sottostante creando non poca agitazione nelle mogli, fidanzate e figlie là sedute.
Indispensabile per me è stato osservare prima cosa facevano gli esperti in atterraggio, da dove entravano, come si comportava il modello eccetera: sconsiglierei di provare Salirod da soli se non si conosce il posto.

Per chi ha chiesto foto esplicative delle regole di volo: non servono, quando arrivi lì comprendi immediatamente le descrizioni scritte.

Quel giorno di giugno c'ero anche io, ci siamo trovati tutti a Bielmonte e poi vista l'impossibilità di volare causa nebbia abbiamo deciso di spostarci tutti quanti a Salirod.

A Salirod ho mosso i miei primi passi 15 anni fa circa, partendo da Torino con altri amici quasi tutti i sabati e alcune volte anche la domenica per almeno 2/3 anni di fila.
Ricordo che il pendio era piuttosto frequentato in quel periodo ed era stato anche organizzato un raduno, non nel posto indicato da Martini74, ma in un pianoro sottostante raggiungibile solo a piedi.
Eravamo tutti novellini del pendio quindi le scassature erano all'ordine del giorno, ma ricordo benissimo che era pressochè impossibile atterrare sul prato indicato da Martini74 sia per le forti turbolezze che si generavano in avvicinamento (che per altro è molto vicino alla strada regionale e non è esente da rischi) sia perchè il prato (comunque piccolo) era occupato da altri modellisti e relativi modelli, fidanzate e mogli. E volavamo con modelli "piccoli" al massimo sui 2 metri.
Per tale motivo avevamo cominciato ad atterrare nel prato sovrastante il punto di lancio.
Incidenti non ne ricordo, le scassature sicuramente erano diminuite in modo considerevole. Avevamo iniziato a volare anche con i 4 metri (ASH 26 e Alpina multiplex) e di problemi non ce n'erano.
Ovviamente l'atterraggio prevedeva il sorvolo della strada regionale che comunque avveniva a quota di sicurezza e in caso di mancato avvicinamento era molto agevole uscire nuovamente in valle.
Fermo restando i problemi con il contadino che non conosco e sicuramente ha tutte le sue buone ragioni credo che atterrare nel prato indicato come unico consentito sia molto più pericoloso che sfruttare il prato sovrastante.
Capisco e concordo che si voglia regolamentare il volo sul pendio sia per evitare spiacevoli incidenti alle persone sia per evitare incidenti diplomatici con i proprietari dei terreni, ma credo anche che si possano valutate le considerazioni di altri modellisti più o meno esperti magari non assidui frequentatori del pendio ma sicuramente con una buona esperienza modellistica alle spalle.
Dire che ci sia poco da aggiungere o da insegnare mi sembra un po' eccessivo, credo che ci sia sempre da imparare e sentire più campane non può far altro che aumentare la sicurezza e il divertimento in pendio.
Detto ciò ritengo il pendio di Salirod fin troppo "violento" per i miei gusti, preferisco pendii magari più tecnici e traditori dove al posto della forte dinamica ci sono delle ottime termiche, tant'è che erano circa 4 anni che non lo frequantavo più. Ma quel giorno mi sono comunque divertito tantissimo e secondo me l'abbiamo fatto tutti insieme (ed eravamo veramente tanti) nel pieno rispetto del luogo e della sicurezza.
Quanto scritto vuol essere semplicemente un punto di vista diverso rispetto a quello dagli abituali frequentatori che coincide in buona parte con quanto scritto da altri modellisti.
Nessuna polemica anzi.

Ciao a tutti e buon divertimento Enrico
Aliantirc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 agosto 12, 14:44   #24 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-08-2004
Messaggi: 445
Qualcuno ha magari la coda di paglia... Boh! Comunque dando ragione a Pierre Cruset meglio star calmi per meglio comprendere bene le cose e più che altro il senso di questa discussione... L'apertura di questa discussione, democratica ovvio quindi ognuno può dir la sua, ha il solo scopo di spegare ai non addetti ai lavori come si vola a Salirod, visto che ultimamente ci viene molta gente e non tutti hanno le idee chiare... c'era da immaginarsi, conoscendo i modellisti e tale ambiente da molti anni ormai, che aprendo tale discussione qualcuno saltava su scrivendo frasi del genere "e ma così é meglio, facendo cosà rischio meno il modello e la testa di mia moglie, persone espertissime consigliano questa maniera, ecc..."; mi scuso del mio precedente sfogo comunque... non voglio negare che dal prato sopra "incriminato" sia meglio (ma non più sicuro ve lo posso garantire), ma voglio far conoscere tramite questo forum la maniera di volare più consona, quella meglio accettata da tutti, e quella che alla fine della fiera ha permesso da 15 anni a questa parte (se non di più...) di far volare alianti dalle più disparate dimensioni e generi senza alcunché minimo incidente grave, né contro persone o cose, ne tantomeno verso conduttori di veicoli che transitano regolarmente la strada regionale, perché il vero pericolo sta la. Ecco perché, dopo aver visto atterraggi esotici, atterraggi nel luogo sbagliato, avvicinamenti sopra la strada, improvvisate banderuole a vento piantate in mezzo a prati privati dove é interdetto l'ingresso (e qui si cade nel penale vista la violazione di domicilio), ed infine i primi incidenti per fortuna senza gravi conseguenze, mi sono sentito di descrivere QUELLE SEMPLICI REGOLE CHE CI SIAMO SEMPRE IMPOSTI per far meglio comprendere agli estranei del luogo come si é sempre volato da molti anni, senza il benché minimo battibecco tra noi, ed in particolar modo liti con "vicini di casa", proprietari terrieri o altro... poi se qualcuno ha subito preso queste semplici regole come un'imposizione, oppure se dall'alto della sua esperienza é convinto che se vuole riportare a casa il modello sano deve per forza atterrare nel prato sopra e non in quello "tradizionale", questi sono problemi suoi, perché mi ripeto: non ho l'autorità per imporre nulla a nessuno (anche se vi posso garantire che in presenza di modellisti nel prato di involo non sarà mai concesso a nessuno di lanciare dal prato sopra, quindi sopra la loro teste...), ma solamente il buonsenso di far sapere agli altri come voliamo da anni, in armonia ed in sicurezza, senza aver fatto male a nessuno e divertendoci a tal punto da lanciare anche a sole calato e senza condizioni pur di goderci l'ultimo volo della giornata a Salirod!
Anche perché giudicato che in queste situazioni ognuno é responsabile di se stesso e delle proprie azioni, se causa un incidente sarà lui e solo lui a risponderne e pagarne le conseguenze, e a me non può che fregarmene di meno! Ma se per colpa di quell'incidente e/o denuncia per qualsivoglia motivo ci devono rimettere tutti quelli che ci volano da anni o da giorni, questo allora non va più bene, quindi per il quieto vivere di tutti e del nostro amato hobby ecco queste due righe (che tali dovevano essere, poi come al solito bisogna sempre andare oltre per polemiche varie...).
Comunque si, il video "Salirod magic slope" indicato da Pierre é quello che indica meglio di ogni altra cosa la maniera corretta di atterrare (ero io col mio Reichard P13 sport da 2,5 mt.)... giornata fantastica! Link:

Salirod, St.Vincent (Ao). Magic slope - YouTube

Ultima modifica di martini74 : 02 agosto 12 alle ore 14:49
martini74 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 agosto 12, 15:54   #25 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-06-2012
Residenza: vercelli
Messaggi: 132
mi sembra che le polemiche le abbia iniziate Tu e se propio dobbiamo dirti da quanto tempo voliamo su quel pendio ti dico che lo frequentiamo dal lontano 1985 quando ancora volavamo con i modelli tutto legno e tu avevi 11 anni............... e da quel giorno non abbiamo MAI e dico MAI visto il tuo citato contadino!!!!!!!!!!!!!! oltrechè ci siamo anche interessati ai tempi in regione v.aosta per poter spianare il suddetto prato dietreggiante . TANTO TI DOVEVO E TI SALUTO e non pensare che ti abbiamo frainteso.................!!!!!!
umax64 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 agosto 12, 23:13   #26 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pierrecruset
 
Data registr.: 18-10-2005
Residenza: Saluzzo (CN)
Messaggi: 1.579
Citazione:
Originalmente inviato da martini74 Visualizza messaggio
Comunque si, il video "Salirod magic slope" indicato da Pierre é quello che indica meglio di ogni altra cosa la maniera corretta di atterrare (ero io col mio Reichard P13 sport da 2,5 mt.)... giornata fantastica! Link:

Salirod, St.Vincent (Ao). Magic slope - YouTube
Mi sono visto il tuo video e quello di Mastrogeppo.......

Non so se verrò mai a Saliroid, probabilmente se lo farò sarà nelle stagioni di mezzo (per noi son 3 ore e passa di auto), dove sulla strada provinciale non c'è troppo passaggio di auto, quindi il mio parere è assolutamente disinteressato.

Ho sentito a voce il Mastrogeppo che stimo oltre che come amico (come si sarà capito in altri post ) anche come pilota: ha un buon pollice, non teme quasi niente e se la cava in tutte le condizioni di volo, quindi se ha scritto quello sopra lo ha fatto con professionalità e riflessione.

Il posto che tu definisci per l'atterraggio può essere valido nel caso sei solo sul pendio e probabilmente non hai un forte vento altrimenti con gente sul pendio e vento che ti spinge verso la strada con l'aliante che sta rallentando la vedo dura dire che non è pericoloso. Anche dovessi abortire ti trovi a virare a bassa quota con forte vento frontale mentre se magari lento. Mah.....

La vedo meglio e molto sul prato sopra: è vero sorvoli la strada ma ci passi sopra alto e con il vento che ti è quasi frontale (e non laterale). Oltre tutto sei abbastanza fuori dalle turbolenze e se hai un modello con il butterfly puoi stare decisamente alto.
Se poi devi abortire (che sei ancora alto e veloce) basta lasciarlo andare e ti rituffi nel pendio.

Poi per carità non ci sono mai stato ma dai video si vede abbastanza chiara la differenza.

Bada bene: è solo un'opinione, di solito se vado ospite in un pendio mi adeguo alle usanze locali e se non mi piacciono non volo.
__________________
Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso per idioti» (Jaggi Vasudev)
http://charliebrown.altervista.org/
pierrecruset non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 agosto 12, 14:01   #27 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-08-2004
Messaggi: 445
Posso solo dire che si stanno muovendo i primi passi per regolamentare l'area, in primis l'affitto dell'area sul pendio; in modo tale da poter applicare un regolamento ed essere così tutelati in ogni aspetto
martini74 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 agosto 12, 15:07   #28 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pierrecruset
 
Data registr.: 18-10-2005
Residenza: Saluzzo (CN)
Messaggi: 1.579
Per me potete fare tutto quello ritenete opportuno.

Mi sembra solo strano che, quando la stragrande maggioranza di chi ci ha volato sostiene che il prato sopra è più sicuro come atterraggio, si voglia per forza regolamentare l'incontrario.

Al limite se riuscite, e sono sicuro verrebbe comodo anche a voi, cercate di regolamentare le due aree.

Spero di cuore riusciate ad affittare il sito: avere un posto dedicato al pendio è un sogno di molti te lo assicuro.

Ciao
__________________
Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso per idioti» (Jaggi Vasudev)
http://charliebrown.altervista.org/
pierrecruset non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 agosto 12, 16:23   #29 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 09-06-2012
Residenza: pendio
Messaggi: 27
anche per me, liberi di fare quello che volete.
trent'anni fa ho smesso di portare soldi in valle per lo sci, nel caso smetterò di portarli anche per il volo......
nextone2 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 agosto 12, 17:07   #30 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-06-2012
Residenza: vercelli
Messaggi: 132
mi auguro che riescano ad affittare il prato sottostante e sovrastante , anche se mi pare una cosa ardua , perchè ai tempi vi erano 5 o 6 propietari per quei piccoli appezzamenti di terreno, propongo facciate visita al comune di st.vincent che vi facciano vedere i mappali e che vi possano mettere in contatto con i propietari , comunque se ci riuscite ........ sarà un bel colpo!!!!!!! Auguri e salutoni a tutti , e scusate se forse mi sono spinto un pò oltre ma quando mi sento toccato a volte ....brucio!!!!
umax64 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
primi voli 3D galaxy Elimodellismo Acrobazia 7 26 aprile 12 17:55
Informazioni pendio di Salirod (AO) Willy163 Aeromodellismo Alianti 2 19 maggio 10 00:51
primi voli in 3 d 450xl Elimodellismo Acrobazia 4 21 giugno 08 09:55



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 23:23.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002