Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aerodinamica e meccanica del volo


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 07 aprile 18, 09:18   #51 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mattafla
 
Data registr.: 19-07-2016
Messaggi: 106
Per approfondire l'Horten IV: http://www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/480202.pdf

Questo topic è divenuto la continuazione storica di:
http://www.baronerosso.it/forum/aero...l-tuttala.html ,
topic che si sviluppa in ben 16 pagine di aeromodellismo.
Non proseguirei "Interessa il tuttala", mentre persisterei, nella storia dei tuttala full size e derivati, nel presente topic, "Per gli appassionati dei tuttala".
Vorrei chiarire soprattutto gli argomenti di aerodinamica, efficienza e stabilità dei tuttala.
Propongo che tutti i futuri riferimenti ai tuttala vengano fatti confluire nel presente topic, giusto per avere un polo di attrazione compatto.

Per iniziare, propongo un sito eccezionale:
theory
mattafla non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 19, 09:34   #52 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mattafla
 
Data registr.: 19-07-2016
Messaggi: 106
Per chi vola al Pordoi

Volevo provare dal punto più alto e facilmente accessibile delle Dolomiti: ho pensato alla cima del Sass Pordoi, 2950 m, nel Gruppo del Sella.
Ho quindi lanciato uno dei miei piccoli tuttala, a volo libero e di costruzione semplicissima, da tale altezza, vicino alla "Terrazza delle Dolomiti", raggiungibile facilmente dal Passo Pordoi, tramite una funivia da cardiopalma.
Quel tuttala, giocoforza non RC, era destinato a perdersi, ma si è perso benissimo.
Era costituito da un unico foglio di cartoncino bristol, ritagliato a forbice, per apertura alare circa 30 cm, piegato e contrappesato da una molletta di plastica lunga 45 mm (clip tagliata da un dorsetto di cancelleria).
Il foglio è salito in cielo, in ampie spirali senza capovolgimenti e senza presentare oscillazioni fugoidi anomale, fino a sparire tra le nuvole, che erano livellate a quasi a 3200 m, dopo un volo termico di circa 4 minuti, cioè con 50 m/ minuto di velocità ascensionale.
Probabilmente si è trattato di un volo molto fortunato in pessime condizioni meteo di fortissimo vento. Ho perso di vista il modello tra le nuvole, ma penso che il volo sia durato ancora, forse per ore.
Per i particolari potete leggere il seguente articolo:

www.pseudospecie.it/Giano.htm
mattafla non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 19, 13:10   #53 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mattafla
 
Data registr.: 19-07-2016
Messaggi: 106
Questo topic ha ricevuto più di 5700 visite.
Penso che abbiate visto nello stesso topic l'ultimo mio messaggio (Per chi vola al Pordoi: Giano) in più di 500 persone.
Quindi forse avete visto anche http://www.pseudospecie.it/Giano.htm
Possibile che nessuno trovi niente da ridire?
Comunque c'è pure un seguito del medesimo argomento in:
Ecogiano e Perfezionismi trasversali
Nei miei "Perfezionismi trasversali" non mancano spunti di discussione aerodinamica, in particolare riguardo alle domande scritte in rosso, per le quali spero che Qualcuno intervenga, o qui nel forum, o scrivendo al mio indirizzo E-mail.
Flavio
mattafla non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 19, 21:23   #54 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Mach .99
 
Data registr.: 20-03-2006
Messaggi: 5.915
francamente vedendo ora quella paginata scritta fitta per un foglietto di carta piegato mi rendo conto del perchè nessuno abbia da ridire (ma perchè poi uno dovrebbe aver da ridire?!)


p.s.
giusto per essere più chiaro, dubito che in molti abbiano superato i primi paragrafi..
Mach .99 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 19, 22:11   #55 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di quenda
 
Data registr.: 22-05-2006
Residenza: Piacenza
Messaggi: 1.243
Citazione:
Originalmente inviato da mattafla Visualizza messaggio
Questo topic ha ricevuto più di 5700 visite.
Penso che abbiate visto nello stesso topic l'ultimo mio messaggio (Per chi vola al Pordoi: Giano) in più di 500 persone.
Quindi forse avete visto anche http://www.pseudospecie.it/Giano.htm
Possibile che nessuno trovi niente da ridire?
Comunque c'è pure un seguito del medesimo argomento in:
Ecogiano e Perfezionismi trasversali
Nei miei "Perfezionismi trasversali" non mancano spunti di discussione aerodinamica, in particolare riguardo alle domande scritte in rosso, per le quali spero che Qualcuno intervenga, o qui nel forum, o scrivendo al mio indirizzo E-mail.
Flavio
Da parte mia grande ammirazione e rispetto per il lavoro svolto. Purtroppo, come molti, ho poco tempo libero e leggere tutte le interessantissime informazioni sul tuo sito mi è impossibile. Daltraparte noi "aeromodellisti-non-pensionati" dobbiamo evitare per quanto possibile le distrazioni (anche se interessanti) per concentrarsi sulla costruzione dei modelli.
Come ripeto vedo un lavoro di indagine scientifica non comune che mi ricorda per certi versi quello di Ferdinando Galè.
L'unica perplessità rimane la dimensione dei tuttala che se da una parte permettono di effettuare vari test senza grandi spese e perdita di tempo, a mio parere rendono difficile valutare EFFETTIVAMENTE i vari comportamenti in volo.
Infatti faccio notare che i modelli tuttala da volo libero di Alexander Lippisch (genio assoluto in campo aerodinamico), erano di dimensioni simili ai moderni aeromodelli.
Sono certo che se tu dedicassi un po' del tuo tempo a qualche tuttala di dimensioni "medie".....si vedrebbe qualcosa di veramente straordinario.
....in ogni modo anche i "cartoncini" vanno bene!!

Grazie per condividere tutte le tue esperienze e buon lavoro.

Ettore
quenda non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 19, 22:19   #56 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 1.268
...ma infatti concordo (in parte) con la questione del cartoncino...semplicemente sbagliato per fare questo lavoro, perche' subisce umidita' e temperatura e si flette quando va bene o comunque si deforma, rendendo il tutto inutile.
Gia' quando lo esci dall'auto o fuori di casa, cambia forma, angoli, si flette o si svergola, etc.
Dovresti passare al depron, o al modellismo rc...
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 novembre 19, 09:47   #57 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Andyflyer
 
Data registr.: 14-03-2006
Messaggi: 710
Citazione:
Originalmente inviato da quenda Visualizza messaggio
Come ripeto vedo un lavoro di indagine scientifica non comune che mi ricorda per certi versi quello di Ferdinando Galè.
Concordo, ma è un tipo di lavoro che paga poco o non paga affatto, nel senso che in questo periodo storico chi può apprezzare un lavoro del genere dal punto di vista teorico è quasi sicuramente aeromodellista di vecchia data e pertanto orientato su realtà ben più complesse.
Gli altri, semplicemente, lo possono guardare distrattamente per mera curiosità se non addirittura dileggiarlo, magari dall'alto dei loro tecnologici alianti tuttafibra comprati già fatti "per non perdere tempo".

Credo che questo lavoro, più che essere accostato a quello degli "aliantini di prova" del compianto Galè, costruiti in materiali che permettevano prestazioni ripetibili nel tempo, andrebbe inquadrato nel pur dignitosissimo ambito dell'aeromodelismo di carta. Categoria che altrove registra significativi contributi persino di Professori universitari e ovviamente semisconosciuto in Italia, paese di grandi eccellenze individuali ma di cultura aeronautica globale disastrosa.

Non dimentichiamoci che qui persino chi realizzava modelli considerati (una volta) grandi, parliamo di un metro e sessanta e motori termici da 10 cc., nella considerazione generale rimaneva comunque "uno che giocava con gli aeroplanini"... figuriamoci quelli di carta!

Citazione:
Originalmente inviato da quenda Visualizza messaggio
Grazie per condividere tutte le tue esperienze e buon lavoro.
Mi associo

Andrea
__________________
Chi vola vive

"I'm not the Lord of the Rings... but neither have the nose ring, guys!| (A.S.)
Andyflyer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 novembre 19, 12:48   #58 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mattafla
 
Data registr.: 19-07-2016
Messaggi: 106
Grazie per i preziosi suggerimenti, da qualsiasi parte suoni la campana.
Anche Mach.99 ha le sue ragioni. Chiedo scusa perché in me c'è purtroppo la tendenza a scrivere troppo prolissamente.
Da ridire ci potrebbero essere diverse cose.
Il mio non è un vero lavoro, è tuttavia un'attività impegnativa, un divertimento unito a voglia di conoscenza, un hobby che si potrebbe definire Aeromodellismo vintage, ma non voglio qui aprire una tiritera off topic, giusto per essere più chiaro.
Rientrando nel topic, siccome avete citato l'impagabile Ferdinando Galè, ecco un suo 08-gale.pdf sulla campana dei tuttala:
http://www.fiamaero.it/regolamenti/s...no/08-gale.pdf

Vi ho scritto del mio Web perché vorrei essere edotto di eventuali miei errori aerodinamici, probabilmente insiti nello studio autodidattico dei tuttala di cartoncino,
e cercare di capire alcune loro situazioni di volo libero che mi sono dubbie. Vorrei apprendere ciò che Altri hanno già verificato con studi e modelli più "seri", magari con risultati diversi da quelli da me proposti, anche se, ad esempio, un mio BATGIANO certamente non diverrà mai un "serio" tuttala HLG-DLG-F3K, posto che un tuttala possa divenire tale.
A mio parere gli argomenti esposti nel mio Web offrono parecchi spunti di discussione di aerodinamica/aeroelasticità teorico/pratica dei tuttala in generale, sui quali appunto si potrebbe sì ridire in questo topic.
mattafla non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 novembre 19, 13:43   #59 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di quenda
 
Data registr.: 22-05-2006
Residenza: Piacenza
Messaggi: 1.243
Come già detto il tuo approccio al volo e all’aerodinamica è (per me) ammirevole.

Voglio però esprimere un’opinione basata sulla mia frequentazione dell’ambiente aeromodellistico, che per essere sinceri è piuttosto limitata.
Infatti prima del 2005 non avevo mai preso in mano una trasmittente e costruisco aeromodelli da circa 10 anni; poca cosa rispetto a personaggi che sono attivi da 60/70 anni….e di modelli ne hanno fatti volare qualche migliaia.

La mia impressione è che l’aeromodellista, nella maggioranza dei casi, sia interessato a far volare (se possibile decentemente) un modello costruito e magari progettato da lui, cercando di perdere meno tempo possibile in calcoli, formule e studi vari.

In poche parole l’approccio più diffuso è: “…proviamo a fare così e poi vediamo se vola…!”

Questa mia impressione è probabilmente legata al livello di scolarizzazione dell’ ”aeromodellista-medio” che di rado ha una laurea in ingegneria aeronautica/aerospaziale e nella migliore delle ipotesi ha letto qualche testo divulgativo sul volo…….evitando tutte quelle terribili formule matematiche!

Va anche detto che chi ha solo la licenza elementare, spesso, tramite la grande esperienza e la straordinaria manualità, riesce a realizzare aeromodelli che volano benissimo…mentre l’ingegnere sta ancora facendo i calcoli!!

In definitiva credo che gli aeromodellisti con ottime conoscenze di aerodinamica a livello PRATICO e TEORICO, sui nostri campi siano pochissimi ed è per questo motivo che non riceverai osservazioni e/o critiche al tuo lavoro.

Anche io, ti confesso senza vergogna, che non me la sento di stare in casa a leggere un libro (o un sito) di aerodinamica invece di andare al campo a volare con gli altri matti…..

Ettore
quenda non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 novembre 19, 21:41   #60 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di milan
 
Data registr.: 11-01-2009
Residenza: bologna
Messaggi: 5.874
A criticare si fa presto, ma visto che chiedi un parere, io faccio molta fatica a seguire le tue esperienze perchè non sono ripetibili, facessi anche solo dei balsetta sarebbe diverso, ma cosi è un peccato.




Umberto
__________________
SONO DEI POLLI !
----------------
milan non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
per gli appassionati dei savox GiorgioDDT Aeromodellismo Volo 3D 20 22 febbraio 17 00:03
Per gli appassionati di micromotori.. fabio.p. Aeromodellismo Volo a Scoppio 3 08 aprile 11 23:47
per gli appassionati di depron gattodistrada Aeromodellismo 15 24 marzo 09 16:58



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 11:33.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002