Visualizza messaggio singolo
Vecchio 20 agosto 20, 06:35   #98 (permalink)  Top
giocavik
User
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 1.857
Errata Corrige
...L'angolo e' sballato...
(..la calcolatrice del telefono si
era autoimpostata su gradi
centesimali piuttosto che
sessagesimali.....)
L'angolo corretto e' da 11 a 22
gradi per un regime rotatorio da
850 a 550 giri/min, reciproci.
Non esce valore univoco perché
funzione della curva di spinta del
gruppo ventola-motore scelto,
che non può avere meno di 400 w
ciascuna...Al di sotto di questa
potenza il sostentamento e'
impossibile, con quel rotore.
Il metodo migliore sarebbe di
poter variare a terra l'angolo di
incidenza e fare delle prove.A tre
o quattro tentativi si potrebbe già
riuscire a trovare l'angolo migliore.
Si dovrebbe fare quel che si fa con
il motorello elettrico, il contagiri e
il voltmetro/amperometro, quando
si cerca l'elica più adatta, ma in
questo caso si farebbe di contagiri
e il valore dell'angolo, (..però
l'elica e' più grandicella.....)
Così com'è sembra avere sui 40
gradi di incidenza all'estremità...e
partendo stallato non e' detto
che la potenza disponibile, se non
in eccesso, riesca a innescare il
flusso per la transizione.
Più che appeso da sopra, forse
metodo valido potrebbe essere
un volenteroso aiutante che lo
tenga sollevato in alto, in zona
di flusso più pulito lontano dal
suolo, che con qualche
tipo di appiglio, consenta
poco relativo movimento...
(..ad es. dei tubi inseriti
tra ruota e timone sull'asse del
carrello...o soluzione di miglior
fantasia...)
...Le prove le farei in
ambiente chiuso spazioso..
Infine c'e' sempre il buon
vecchio infallibile sistema...
Serve avere un amico con la
mongolfiera (..o elicottero..) e
farselo buttare giù da un paio di
centinaio di metri di quota...
(..in questo caso e' opportuno che
si monti il paracadute a comando
e di dirgli che accendano la
ricevente prima di lanciarlo...)
giocavik è collegato   Rispondi citando