Visualizza messaggio singolo
Vecchio 13 dicembre 16, 20:41   #21 (permalink)  Top
Ehstìkatzi
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 13.780
Citazione:
Originalmente inviato da mattafla Visualizza messaggio
Autostabile capovolto.
Mach.99. Se si capovolge un profilo concavo convesso, per farlo lavorare portante pur con la concavità in alto, con efficienza da schifo, occorre un incidenza decisamente positiva che, se poi si ricapovolgesse lo stesso profilo, per farlo lavorare come normalmente messo “diritto” con la concavità in basso, la stessa incidenza angolare diverrebbe un’incidenza decisamente troppo negativa, credo in condizioni di forte deportanza, oserei dire quasi di stallo in deportanza.
Un concavo convesso “diritto” ha momento focale negativo, mentre lo stesso profilo capovolto dovrebbe avere lo stesso momento focale ma positivo, credo speculare rispetto all’asse α nella polare Cm/α, positivo in tutto il campo delle incidenze α .
Dunque un concavo convesso capovolto non lavora come un auto stabile “diritto”, che credo invece abbia un momento focale in genere quasi nullo in tutto il campo delle incidenze positive utili alla sostentazione, con sviluppo di portanza, mentre potrebbe avere momenti focali non nulli ad incidenze non utili alla sostentazione.
Ora poniamo di capovolgere un profilo autostabile, per volare in rovescio: solo nel campo dei momenti focali nulli, dovrebbe comportarsi come quando era “diritto”, però fornendo semplicemente deportanza ad incidenze negative, restando sempre autostabile, e non auto instabile, tuttavia non consentendo il sostentamento.
Se invece poi ponessimo il profilo autostabile capovolto ad incidenza positiva per ottenere portanza, con efficienza da schifo, dovrebbe comportarsi all’opposto speculare di come quando nella sua polare, messo “diritto”, era ad incidenza negativa. Se poniamo che ad incidenza negativa l’autostabile “diritto” sviluppasse deportanza, lo stesso autostabile capovolto alla stessa incidenza angolare, ma ora positiva, svilupperà portanza. Tuttavia il momento focale dell’autostabile capovolto non sarà più circa zero, ma dovrebbe essere l’opposto speculare del momento che valeva nella polare ad incidenza negativa, penso fuori dal campo dei momenti focali costanti circa zero, al variare delle incidenze positive nel volo “diritto”. In volo rovescio con incidenza positiva, il profilo autostabile, avendo momenti focali diversi da zero, non sarà più sempre stabile, diventerà auto instabile, ma solo in quel particolare campo di incidenze positive di sostentazione.
Per far sostentare un tuttala con reflex in rovescio occorre modificare il reflex.
Flavio
Di tutta questa chiaccherata l'unica cosa che ha veramente senso è l'ultima frase, si usa dire che bisogna "picchiare".
I tuttala con profilo reflex volano tranquillamente in rovescio, magari con scarsa efficienza, lo stesso fanno i profili concavo convessi usati su aerei "normali".
Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando