Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Automodellismo e Motomodellismo > Automodellismo Mot. Elettrico On-Road
Registrazione Gallery FAQ Lista utenti Calendario Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca nella discussione Visualizzazione
Vecchio 03 settembre 09, 21:27   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di vangogh
 
Data registr.: 03-05-2008
Residenza: Verona
Messaggi: 3.862
Immagini: 11
Qual'è il funzionamento di un ESC?

Stavo seguendo questo interessante dibattito e mi avete messo curiosità.
Vorrei trasformarlo in modo costruttivo per tutti.
Non sono un elettrotecnico e non ho studiato in questo settore ma mi piacerebbe davvero tanto capire, almeno a grandi linee, di quali componenti è costituito un ESC e come questi interagiscono tra loro per garantirne il funzionamento.

Sareste così gentili da indicarmi dove posso trovare della documentazione in tal senso, un topic, un forum, un post specifico che parli di questo?

Ho provato a cercare nella rete ma le informazioni sono incomplete o non ufficiali...

Visto che vi stavate un pochino scornando (non crocefiggetemi.... non centro nulla ) vi fermereste un attimo, fareste un piccolo sforzo per me (in realtà per tutti quelli che leggeranno)..... e provereste ad aiutarmi?

NB
Non siamo qui per dimostrare chi ha ragione o torto, siamo qui per imparare ed insegnare... anche con l'aiuto di documentazione tecnica e pratica se necessario.
__________________
Mugen MBX5 Prospec Combo Castle 1512 1.5Y 1800kv - 18/46
Traxxas E-Maxx 3905 Combo Castle 1512 2650kv - 22/68
Ansmann X-Pro - MMPro 4600kv
vangogh is offline   Rispondi citando
Vecchio 03 settembre 09, 22:39   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gerrypc
 
Data registr.: 16-05-2008
Residenza: Verona
Messaggi: 799
Invia un messaggio via MSN a gerrypc Send a message via Skype™ to gerrypc
Citazione:
Originalmente inviato da vangogh Visualizza messaggio
Stavo seguendo questo interessante dibattito e mi avete messo curiosità.
Vorrei trasformarlo in modo costruttivo per tutti.
Non sono un elettrotecnico e non ho studiato in questo settore ma mi piacerebbe davvero tanto capire, almeno a grandi linee, di quali componenti è costituito un ESC e come questi interagiscono tra loro per garantirne il funzionamento.

Sareste così gentili da indicarmi dove posso trovare della documentazione in tal senso, un topic, un forum, un post specifico che parli di questo?

Ho provato a cercare nella rete ma le informazioni sono incomplete o non ufficiali...

Visto che vi stavate un pochino scornando (non crocefiggetemi.... non centro nulla ) vi fermereste un attimo, fareste un piccolo sforzo per me (in realtà per tutti quelli che leggeranno)..... e provereste ad aiutarmi?

NB
Non siamo qui per dimostrare chi ha ragione o torto, siamo qui per imparare ed insegnare... anche con l'aiuto di documentazione tecnica e pratica se necessario.


Vi si lascia un giorno e guarda cosa state combinando su....

Dai, dai, spiegate agli ingnoranti come me e Van come funziona un esc...
Concettualmente dovrebbe essere come un amplificatore, giusto ?
Una piccola tensione (quella del segnale proveniente dalla ricevente) pilota e apre i rubinetti rappresentati dai mosfet, giusto ?
Gli Ampere che caratterizzano gli esc significano la quantità di corrente che i mosfet sopportano senza rimanere sbampati, giusto ?
Ma qui, la mia scolare preparazione ed un po' di riflessione mi dicono che non si può non considerare il voltaggio: perchè allora non si classifiano gli esc con la potenza in watt anzichè in Ampere ?
__________________
Summit 1:16 Full - Team Magic E4D Red Camaro - Kyosho TF5
gerrypc is offline   Rispondi citando
Vecchio 03 settembre 09, 23:18   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di vangogh
 
Data registr.: 03-05-2008
Residenza: Verona
Messaggi: 3.862
Immagini: 11
Citazione:
Originalmente inviato da gerrypc Visualizza messaggio


Vi si lascia un giorno e guarda cosa state combinando su....

Dai, dai, spiegate agli ingnoranti come me e Van come funziona un esc...
Concettualmente dovrebbe essere come un amplificatore, giusto ?
Una piccola tensione (quella del segnale proveniente dalla ricevente) pilota e apre i rubinetti rappresentati dai mosfet, giusto ?
Gli Ampere che caratterizzano gli esc significano la quantità di corrente che i mosfet sopportano senza rimanere sbampati, giusto ?
Ribadisco la mia voglia di imparare.... e visto che siamo già in due..... dai dai.... help us!!!

Citazione:
Originalmente inviato da gerrypc Visualizza messaggio
Ma qui, la mia scolare preparazione ed un po' di riflessione mi dicono che non si può non considerare il voltaggio: perchè allora non si classifiano gli esc con la potenza in watt anzichè in Ampere ?
Mah... gerry, forse è solo una convenzione "commerciale" che semplifica la via all'ignaro (o ignorante) di turno che si trova a dover capire quali batterie sono più adatte.
Alla fine abbiamo Ampere e Volt nei pacchi, abbiamo Ampere e Volt (2s-3s-4s-5s-6s) negli ESC e solo i motori qualche volta dichiarano anche la potenza erogata in Watt (mentre praticamente sempre sono indicati Ampere e Volt).
Che sia solo per questo?
__________________
Mugen MBX5 Prospec Combo Castle 1512 1.5Y 1800kv - 18/46
Traxxas E-Maxx 3905 Combo Castle 1512 2650kv - 22/68
Ansmann X-Pro - MMPro 4600kv
vangogh is offline   Rispondi citando
Vecchio 03 settembre 09, 23:28   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Gaspa
 
Data registr.: 13-05-2009
Residenza: Verona
Messaggi: 914
eh lo sò anche io mi ero un pò incasinato a pensare a questa cosa ma alla fine è giusto considerare solo per gli ampere. Non ho voglia di stare qui a spiegare perchè ho appena provato a scriverlo ma non riesco a spiegarmi, comunque è giusto cosi.
__________________
Xray XB8EC ... senza motore
Gaspa is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 settembre 09, 00:59   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di zuzzy87
 
Data registr.: 26-01-2009
Residenza: Cordenons PN
Messaggi: 419
per spiegare bene come funziona un esc ci vorrebbe un libro....

comunque, nell'esc c'e un microcontrollore che assolve alle seguenti funzioni:
creazione di una terna di onde quadre alla frequenza di lavoro con cui viene alimentato il motore sincrono trifase, una regolazione di tipo pwm (variazione del duty cicle dell'onda quadra di alimentazione potendo regolare cosi' il regime del motore o l'intensita' del freno) sistema basato sul ritorno di tensione per determinare istante per istante la posizione del rotore e quindi allineare (o sfasare "il cosiddetto timing di gradi x") la terna di tensione sulle bobine con i poli dei magneti all'interno del motore.

nella fase iniziale avviene il cosiddetto coccing in cui il regolatore, senza informazioni riguardanti la posizione del rotore va un po' a caso giusto per far muovere il rotore quel poco che gli basta per creare un piccolo ritorno dal motore e capire cosi che bobina (polo) dello statore alimentare per proseguire la rotazione nel verso giusto.

la frenata avviene cortocircuitando il motore, che comportandosi come generatore in rilascio (mancanza di alimentazione) produce una certa tensione e di conseguenza una corrente di corto che puo essere molto elevata.

in sostanza non e' altro che un inverter trifase con tensione (determinata dal pwm) e frequenza variabile, in cui noi decidiamo il regime di rotazione tramite le informazioni (sotto forma di lunghezza di impulo) che arrivano dalla ricevente.

e' un po difficile ma cercate di capire che non e' molto facile spiegare una cosa del genere,....


fatto di corsa in 2 minuti....

__________________

E-MAXX 3906 Velineon 3500kv MMM 3S 5400 25C 19/70
Walter --> http://www.youtube.com/watch?v=ONTbWta_SSo
zuzzy87 is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 settembre 09, 07:48   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di vangogh
 
Data registr.: 03-05-2008
Residenza: Verona
Messaggi: 3.862
Immagini: 11
Grazie, fin qui mi sembra abbastanza chiaro ed intuibile, metto però in discussione questo

Citazione:
Originalmente inviato da zuzzy87 Visualizza messaggio
...la frenata avviene cortocircuitando il motore...
Siamo sicuri? Se creo un cortocircuito non mi dovrebbe saltare qualcosa?
Non è che per caso per garantire la frenata/senso inverso di rotazione l'ESC non fa altro che invertire due delle 3 fasi?

Vorrei capire meglio la funzione dei condensatori, a cosa servono insomma e dove sono collocati esattamente nel "circuito" elettrico, se così lo possiamo chiamare, formato da batteria, ESC, motore e ricevente. Qualcuno sa spiegarmelo?

PS
Non metto in discussione nulla di quello che scrivete, chiaramente, non ne ho le basi teoriche e tantomeno pratiche ma se chi scrive potesse citare anche la fonte glie ne sarei grato.

EDIT: Ammetto che stiamo andando in OT e quindi chiedo al carissimo Jari di trasferirci, qualora fosse necessario, questi 3-4 post in una nuova discussione dedicata.
__________________
Mugen MBX5 Prospec Combo Castle 1512 1.5Y 1800kv - 18/46
Traxxas E-Maxx 3905 Combo Castle 1512 2650kv - 22/68
Ansmann X-Pro - MMPro 4600kv
vangogh is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 settembre 09, 09:13   #7 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di jari81
 
Data registr.: 04-05-2008
Residenza: vicenza
Messaggi: 6.686
Immagini: 74
Invia un messaggio via MSN a jari81 Send a message via Skype™ to jari81
Qual'è il funzionamento di un ESC?

Ecco fatto .. sfogatevi e divertitevi... senmpre nei limiti ragazzi.
Ciao
__________________
jari81 is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 settembre 09, 09:19   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di illez
 
Data registr.: 06-08-2007
Residenza: Empoli
Messaggi: 1.786
Invia un messaggio via MSN a illez


(PS: se volete aggiungo anche il condensatore)
__________________
.......
illez is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 settembre 09, 09:40   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Mrk89
 
Data registr.: 29-05-2006
Residenza: Catania
Messaggi: 2.845
[quote=vangogh;1700787]Grazie, fin qui mi sembra abbastanza chiaro ed intuibile, metto però in discussione questo



Siamo sicuri? Se creo un cortocircuito non mi dovrebbe saltare qualcosa?
[QUOTE/]

Si, siamo sicuri.
Puoi provare tu stesso facendo girare il motore bl prima con i fili scollegati ( naturalmente staccati dal regolatore ) e poi con i fili collegati.Nel secondo caso faresti più sforzo ( lo stesso esperimento vale anche per i motori DC ).


Un esempio potrebbe essere questo:

Paragona il motore ad una pompa dell'acqua, l'acqua esce dal + della batteria con il regolatore l'acqua entra da una parte del motore, esce dall'altra, e va nella batteria al negativo -> La pompa gira...

invece, quando freni, l'acqua che esce dal motore, invece di andare alla batteria, ritorna indietro all'ingresso della pompa che continua a girare un po', ma siccome non c'è più acqua che arriva dall'alto, ed il moto perpetuo non esiste, la pompa si ferma.

Quando non usi il freno, è come se l'acqua smettesse di scorrere, in questo caso la pompa rimarrebbe al secco, e quindi girerebbe libera senza la resistenza dell'acqua che la frena.
__________________
Il filo attaccato all'antenna non mente mai....Troppo vento, si torna a casa....
I miei circuiti elettronici autocostruiti: Postbruciatore per ventole intubate ; Circuito luci per aeromodello-elimodello ; Rallenta servo con protezione da corto circuito
Mrk89 is online now   Rispondi citando
Vecchio 04 settembre 09, 10:16   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di vangogh
 
Data registr.: 03-05-2008
Residenza: Verona
Messaggi: 3.862
Immagini: 11
Citazione:
Originalmente inviato da Mrk89 Visualizza messaggio

Si, siamo sicuri.
Puoi provare tu stesso facendo girare il motore bl prima con i fili scollegati ( naturalmente staccati dal regolatore ) e poi con i fili collegati.Nel secondo caso faresti più sforzo ( lo stesso esperimento vale anche per i motori DC ).
Porta pazienza Mrk89 ma non capisco il concetto, sono duretto!
Quando ho letto "cortocircuitare il motore per frenare" sono rimasto basito e volevo capire meglio.

La pratica è questa:
quando collego i tre cavi del motore all'ESC ed accelero posso vedere il motore che gira in un senso o in un'altro, a seconda di come collego due delle tre cavi.

Ero convinto che per lo stesso principio l'ESC "pilotasse" due dei tre cavi per garantire marcia avanti, frenata e marcia indietro.

Ora, vorrei concentrarmi su questo aspetto e sviscerare come è nella realtà.
Come fa l'ESC a dire al motore brushless di girare in un senso o nell'altro o fermarsi?


Poi quando ho chiaro questo mi piacerebbe capire a che cosa servono i condensatori sull'ESC.
__________________
Mugen MBX5 Prospec Combo Castle 1512 1.5Y 1800kv - 18/46
Traxxas E-Maxx 3905 Combo Castle 1512 2650kv - 22/68
Ansmann X-Pro - MMPro 4600kv
vangogh is offline   Rispondi citando
Rispondi



Strumenti discussione Cerca nella discussione
Cerca nella discussione:

Ricerca avanzata
Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Messaggio
Esc 25A+lipo3S e uguale a esc 35A+lipo2S? charlyjazz Batterie e Caricabatterie 11 15 maggio 09 06:52
Funzionamento freno ESC mrbean71 Automodellismo Mot. Elettrico On-Road 2 22 dicembre 08 13:15



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 15:23.

Basato su: vBulletin versione 3.6.12
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
SEO by vBSEO
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2014 - K-Bits P.I. 09395831002