Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo
Registrazione Gallery FAQ Lista utenti Calendario Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca nella discussione Visualizzazione
Vecchio 03 marzo 17, 17:23   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 31-05-2012
Residenza: verona
Messaggi: 33
Rivestimento in seta giapponese

Buongiorno a tutti
Ho dovuto tralasciare il modellismo nel 1980 e all'epoca alcuni modelli venivano rivestiti con seta (graupner per esempio) il risultato era ottimo,purtroppo però,dopo le doverose mani di tendicarta ,a base di cellulosa, la seta si tendeva regolarmente,ma sul campo,bastava un filo di qualunque erba secca per provocare delle facili lacerazioni.
In sostanza,mentre la seta allo stato vergine,presentava una certa resistenza agli strappi,dopo il trattamento con tendicarta diveniva fragile come la carta.
Tempo fa ho sperimentato che usando il turapori per legno,la resistenza della seta risultava superiore a quello della seta non trattata.La soluzione era per metà buona tuttavia il peso risultava eccessivo.
Qualcuno di voi conosce l'esistenza di prodotti da dare sulla seta e che ne conservino la resistenza? Grazie a tutti e buon lavoro
ercorea is offline   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 17, 17:26   #2 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 06-02-2013
Messaggi: 1.188
Citazione:
Originalmente inviato da ercorea Visualizza messaggio
Buongiorno a tutti
Ho dovuto tralasciare il modellismo nel 1980 e all'epoca alcuni modelli venivano rivestiti con seta (graupner per esempio) il risultato era ottimo,purtroppo però,dopo le doverose mani di tendicarta ,a base di cellulosa, la seta si tendeva regolarmente,ma sul campo,bastava un filo di qualunque erba secca per provocare delle facili lacerazioni.
In sostanza,mentre la seta allo stato vergine,presentava una certa resistenza agli strappi,dopo il trattamento con tendicarta diveniva fragile come la carta.
Tempo fa ho sperimentato che usando il turapori per legno,la resistenza della seta risultava superiore a quello della seta non trattata.La soluzione era per metà buona tuttavia il peso risultava eccessivo.
Qualcuno di voi conosce l'esistenza di prodotti da dare sulla seta e che ne conservino la resistenza? Grazie a tutti e buon lavoro
Dovresti verniciare il modello per dare piu robustezza
Trinacria is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 13:10   #3 (permalink)  Top
Odi
UserPlus
 
L'avatar di Odi
 
Data registr.: 10-01-2005
Residenza: Lugano - Svizzera
Messaggi: 6.021
Ciao, sicuro che si trattasse di 100% seta? Perché se si tratta di un tessuto con nylon anche in percentuale ridotta, si devono evitare trattamenti a base di nitro.
In questi casi meglio usare lacche a base d'acqua, io ho avuto ottimo risultati coi vetrificanti per parquet a base d'acqua e con un ottimo prodotto che si chiama Ezekote (trovi anche dei video tutorial).

Saluti!
__________________
Save the Swiss Milk, drink Beer!
Odi is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 13:12   #4 (permalink)  Top
Odi
UserPlus
 
L'avatar di Odi
 
Data registr.: 10-01-2005
Residenza: Lugano - Svizzera
Messaggi: 6.021
Citazione:
Originalmente inviato da Trinacria Visualizza messaggio
Dovresti verniciare il modello per dare piu robustezza
La vernice non da nessuna struttura, se vernici la carta la resistenza resta quella della carta.
__________________
Save the Swiss Milk, drink Beer!
Odi is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 16:33   #5 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 06-02-2013
Messaggi: 1.188
Citazione:
Originalmente inviato da Odi Visualizza messaggio
La vernice non da nessuna struttura, se vernici la carta la resistenza resta quella della carta.
Io nella mia sezione ho fatto anche dei video, dopo la stesura del tendicarta il suono cambia; da rumore di seta a quello di tamburo.
Poi certo se uno vola con volo libero che ti finisce l'aereo su un prato di erba alta, certo che prende spine, erbacce secche.
Trinacria is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 19:13   #6 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 06-02-2013
Messaggi: 1.188
Citazione:
Originalmente inviato da ercorea Visualizza messaggio
Buongiorno a tutti
Ho dovuto tralasciare il modellismo nel 1980 e all'epoca alcuni modelli venivano rivestiti con seta (graupner per esempio) il risultato era ottimo,purtroppo però,dopo le doverose mani di tendicarta ,a base di cellulosa, la seta si tendeva regolarmente,ma sul campo,bastava un filo di qualunque erba secca per provocare delle facili lacerazioni.
In sostanza,mentre la seta allo stato vergine,presentava una certa resistenza agli strappi,dopo il trattamento con tendicarta diveniva fragile come la carta.
Tempo fa ho sperimentato che usando il turapori per legno,la resistenza della seta risultava superiore a quello della seta non trattata.La soluzione era per metà buona tuttavia il peso risultava eccessivo.
Qualcuno di voi conosce l'esistenza di prodotti da dare sulla seta e che ne conservino la resistenza? Grazie a tutti e buon lavoro
Purtroppo il trattamento e quello non ce niente da fare, seta + tendicarta cellulosico.
Alcuni mettono lo stucco a spruzzo dopo le mani di tend., non so se da robustezza. Però e troppo bello lavorarci.
Trinacria is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 19:34   #7 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 11.209
Citazione:
Originalmente inviato da ercorea Visualizza messaggio
Buongiorno a tutti
Ho dovuto tralasciare il modellismo nel 1980 e all'epoca alcuni modelli venivano rivestiti con seta (graupner per esempio) il risultato era ottimo,purtroppo però,dopo le doverose mani di tendicarta ,a base di cellulosa, la seta si tendeva regolarmente,ma sul campo,bastava un filo di qualunque erba secca per provocare delle facili lacerazioni.
In sostanza,mentre la seta allo stato vergine,presentava una certa resistenza agli strappi,dopo il trattamento con tendicarta diveniva fragile come la carta.
Tempo fa ho sperimentato che usando il turapori per legno,la resistenza della seta risultava superiore a quello della seta non trattata.La soluzione era per metà buona tuttavia il peso risultava eccessivo.
Qualcuno di voi conosce l'esistenza di prodotti da dare sulla seta e che ne conservino la resistenza? Grazie a tutti e buon lavoro
una volta si usava l'emaillite, dove si possa trovare ora proprio non saprei.
Ho letto anche che aggiungere qualche goccia di olio di ricino al tendicarta rende maggiormente elastico il rivestimento, però non ho mai avuto occasione di provare.
Ehstìkatzi is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 19:48   #8 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 06-02-2013
Messaggi: 1.188
Citazione:
Originalmente inviato da Ehstìkatzi Visualizza messaggio
una volta si usava l'emaillite, dove si possa trovare ora proprio non saprei.
Ho letto anche che aggiungere qualche goccia di olio di ricino al tendicarta rende maggiormente elastico il rivestimento, però non ho mai avuto occasione di provare.
Qualche volta faccio un test con olio di ricino, però io mi soffermerei di piu sullo svergolamento alare ed anche le fusoliere a traliccio, questo argomento l'hò postato alla voce riprroduzioni con un manuale "Rivestire un Sopwith Camel come all'epoca".
Trinacria is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 20:24   #9 (permalink)  Top
Odi
UserPlus
 
L'avatar di Odi
 
Data registr.: 10-01-2005
Residenza: Lugano - Svizzera
Messaggi: 6.021
Citazione:
Originalmente inviato da Trinacria Visualizza messaggio
Qualche volta faccio un test con olio di ricino, però io mi soffermerei di piu sullo svergolamento alare ed anche le fusoliere a traliccio, questo argomento l'hò postato alla voce riprroduzioni con un manuale "Rivestire un Sopwith Camel come all'epoca".
Si, ok, ma qui l'autore di questa discussione vuole affrontare altri argomenti...

Sul fatto che si debba per forza usare tenditori a base di nitro non è vero, ci sono lacche e prodotti a base d'acqua che svolgono la stessa funzione.

Saluti!
__________________
Save the Swiss Milk, drink Beer!
Odi is offline   Rispondi citando
Vecchio 04 marzo 17, 21:45   #10 (permalink)  Top
Sospeso
 
Data registr.: 06-02-2013
Messaggi: 1.188
Citazione:
Originalmente inviato da Odi Visualizza messaggio
Si, ok, ma qui l'autore di questa discussione vuole affrontare altri argomenti...

Sul fatto che si debba per forza usare tenditori a base di nitro non è vero, ci sono lacche e prodotti a base d'acqua che svolgono la stessa funzione.

Saluti!
Se mi dici che prodotto usare io lo compro, ma prima gli faccio un test.
Trinacria is offline   Rispondi citando
Rispondi



Strumenti discussione Cerca nella discussione
Cerca nella discussione:

Ricerca avanzata
Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Messaggio
utilizzo seta giapponese per ricoprire i modelli Trinacria Aeromodellismo Volo Vincolato, Volo Libero ed OldTimer 9 13 gennaio 17 16:54
Rivestiamo in seta giapponese! Falco-F8L Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 11 28 aprile 13 11:56
seta bicio Aeromodellismo Alianti 4 17 giugno 10 22:17
copertura in seta andrea Aeromodellismo 0 29 agosto 00 14:48



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 06:41.

Basato su: vBulletin versione 3.6.12
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
SEO by vBSEO
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2017 - K-Bits P.I. 09395831002