Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo Elett. - Realizzazione Motori


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 31 dicembre 12, 00:02   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di antonio 61
 
Data registr.: 30-12-2012
Residenza: Frosinone
Messaggi: 37
Aiuto riavvolgimento brushless

Salve a tutti
Sto cercando di riavvolgere un motore brushless a cui mi si sono rovinati gli avvolgimenti ( in fase di atterraggio ha raccolto sporco ed umidità e sono saltati) ma mi trovo di fronte ad un ostacolo che proprio non riesco a superare : dopo aver riavvolto, rimontato tutto e fatti i collegamenti a ricevente e batteria il motore risponde con i normali “bip bip” ma quando do gas anziché girare si limita a fare piccoli scatti senza arrivare nemmeno a fare una rotazione completa. Ho provato a cambiare regolatore, connettori, rame, tipi di avvolgimento ( delta , stella, LRK) ma il risultato non cambia. Ho anche controllato con un tester che le spire siano isolate dallo statore e mi sembra che sono OK. Qualche mese fa , per imparare la tecnica, ho recuperato il motorino da un lettore CD ROM , ho messo nuovi magneti, aggiunto 2 cuscinetti, avvolto il rame ed il motore ha funzionato subito senza darmi problemi. Magari non grandi prestazioni ma girava. Il motore attuale ( della JEM - Safalero), fino a quando non si è rovinato, tutto sommato ha fatto il suo dovere, ma ora che sto cercando di riavvolgerlo proprio non ne vuole sapere di funzionare ed il guaio è che non riesco a capire dove è il problema. Da un punto di vista economico, considerando il tempo già speso, forse mi converrebbe ricomprare il motore ma ormai è diventata una questione di principio. Mi scuso se l’argomento è già stato trattato nel Forum ma, complice anche il fatto che lo seguo da poco, non sono riuscito a trovare una risposta. Se qualcuno più esperto di me volesse gentilmente aiutarmi farebbe una cosa gradita. Grazie
Antonio
antonio 61 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 dicembre 12, 11:58   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 25-08-2011
Residenza: Italia
Messaggi: 62
il regolatore non si sincronizzi con le fasi, basta anche solo una spira in corto.
a volte basta anche che il filo di rame non sia stato ben pulito sui capi dove lo saldi agli spinotti, controlla bene di aver tolto tutto l'isolamento prima di saldarlo.
mario75 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 dicembre 12, 18:06   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di antonio 61
 
Data registr.: 30-12-2012
Residenza: Frosinone
Messaggi: 37
Smile

Grazie Mario75 riproverò e farò sapere. Per ora buon anno a te e agli altri utenti del forum.
Antonio
antonio 61 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 gennaio 13, 11:18   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di GBRIO
 
Data registr.: 14-01-2004
Residenza: Parma
Messaggi: 696
Dai, dacci qualche info in più, del tipo:
modello del motore
N° di poli
N° di magneti
N° di spire che hai avvolto
Schema di avvolgimento che hai usato.

Ciao e buon anno!!
GBRIO non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 gennaio 13, 15:19   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di antonio 61
 
Data registr.: 30-12-2012
Residenza: Frosinone
Messaggi: 37
Il motore ha 14 magneti e lo statore ha 12 denti e originariamente ognuno dei tre cavi di collegamento all’ESC era composto da 10 fili di rame di 0,20 mm di diametro. Siccome gli avvolgimenti erano molto serrati e , per effetto del calore si erano anche un po’ incollati e rotti, quando l’ho smontato non sono riuscito a capire quale era lo schema di avvolgimento. Consultando il libro di Salvaterra ed i suoi articoli ho quindi provato a fare l’avvolgimento che mi sembrava più semplice da realizzare e cioè ABCABCABCABC collegando poi a stella o a delta, poi in un momento di sconforto ho provato anche l’avvolgimento LRK A-B-C-A-B-C-. Il risultato non è mai cambiato. Nei due giorni trascorsi, poiché ero a casa ed avevo più tempo, cercando su internet ho trovato un altro schema e cioè AabBCcaABbcC , l’ho provato e . . . . .miracolo il motore ha girato. A posteriori o capito che forse con il primo tipo di avvolgimento, poiché tutti i denti avevano la stessa polarità il motore faceva un piccolo passo in avanti e poi , trovando la stessa polarità sul dente successivo, ritornava indietro e così non andava avanti con la rotazione. Adesso però mi si presenta un problema : il filo più sottile che ho disponibile è 0,25 mm di diametro e mettendone in parallelo 4 sono riuscito a fare 7 spire per ogni dente, il motore gira ma assorbe troppo perché ha punte di 38 amp mentre prima non superava i 30, se lo lascio così temo di rovinare il regolatore. Domanda : come posso abbassare gli ampere ? E’ preferibile ridurre il numero dei fili o ridurne il diametro a parità di numero?
Un’ultima domanda : come è possibile misurare gli Rv? E’ necessario uno strumento di misura elettronico? Ho un contagiri ottico ma senza elica . . . . .
Grazie a tutti.
Antonio
antonio 61 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 gennaio 13, 17:00   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di milan
 
Data registr.: 11-01-2009
Residenza: bologna
Messaggi: 5.707
Non so dove hai preso quegli schemi, fatto sta che il primo ABCABCABCABC è validissimo con 12 espansioni polari e 16 poli, nell'altro caso avresti dovuto usare AbCaBc.
Seconda questione: la sezione equivalente dell'avvolgimento originale è di 0,314 mm2 , il filo usato da te ha una sezione equivalente molto piu' piccola : 0,196 mm2 , quindi di spire ce ne dovrebbero stare molte di piu' e il motore dovrebbe girare piu' piano e consumare molto meno.
E' evidente che in origine la connessione era a stella e tu l'hai fatta a triangolo, se vuoi ridurre il consumo devi cambiare la connessione, ma con un filo cosi sottile la potenza sara' molto piu' bassa.
Per avere i giri motore o usi un oscilloscopio o un contagiri meccanico come faccio io, oppure monta un dischetto sul quale colorare due raggi neri per il contagiri ottico.

Umberto
milan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 gennaio 13, 13:39   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di antonio 61
 
Data registr.: 30-12-2012
Residenza: Frosinone
Messaggi: 37
Grazie Umberto per il contributo ma considera che, essendo alle prime armi con l’elettricità, mi rimangono molti dubbi. Ti rispondo in dettaglio:
- Sono sicuro che il motore aveva in origine una connessione a delta poiché non c’era una connessione che raccoglieva in uno ( come nella connessione a stella) i fili provenienti da tre denti;
- Lo schema ABCABCABCABC l’ho preso da un libro ma, da quello che ho potuto constatare non funzione per un motore con 14 magneti e 12 denti; ho ritenuto che lo schema influisse solo sulle prestazioni ( il motore è per un aliante quindi non mi interessano prestazioni eccezionali) e non pensavo che invece il motore non girasse proprio; l’aver letto di tanti tipi di avvolgimento e di sperimentazioni varie evidentemente mi ha indotto a pensare che il motore girasse comunque e invece , all’atto pratico, ho constatato che così non è;
- Lo schema AabBCcaABbcC ha funzionato e come ho già scritto ho usato la connessione a delta, 7 avvolgimenti per dente con 4 fili da 0,25 mm di diametro ma poi ho visto che il motore assorbe un po’ troppi ampere;
- Ora , se non sbaglio, la sezione di un cavo da 0,2 mm ( come era in origine) è inferiore alla sezione di un cavo da 0,25 mm quindi non è possibile che ce ne stiano più di prima, e vero semmai il contrario, quindi la domanda che pongo è : se avvolgo 3 fili da 0,25, facendo però più avvolgimenti per dente, mi si abbassa l’assorbimento?
- Circa la misurazione degli Rv mi hai dato un’ottima idea realizzerò un dischetto con due raggi neri, se funzionerà in modo accettabile bene, altrimenti prenderò un contagiri meccanico.
Grazie
Antonio
antonio 61 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 gennaio 13, 14:45   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di milan
 
Data registr.: 11-01-2009
Residenza: bologna
Messaggi: 5.707
Mi riferisco alle sezioni equivalenti, 10 fili di 0,2 fanno 0,314 mm2
4 fili di 0,25 fanno in totale 0,196 mm2 e sono 2/3 della sezione originale, quindi la corrente deve essere minore, a parità di spire.
Avendo usato un filo piu' sottile, nelle cave ti dovrebbero stare piu' spire e ancora il motore dovrebbe consumare meno.
Se non è diversa la connessione, allora vuol dire che hai messo molte meno spire e la resistenza interna è molto piu' bassa nonostante la sezione ridotta, ma mi sembra strano.
Prova a riempire di piu' le cave aumentanto il numero di spire, un motore vuoto è un motore con basso rendimento.

Umberto
milan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 gennaio 13, 19:29   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di antonio 61
 
Data registr.: 30-12-2012
Residenza: Frosinone
Messaggi: 37
Probabilmente non sono stato chiaro. Nel mio intervento di ieri ho scritto “Il motore ha 14 magneti e lo statore ha 12 denti e originariamente ognuno dei tre cavi di collegamento all’ESC era composto da 10 fili di rame di 0,20 mm di diametro”. Ora, siccome la connessione era a delta, ognuno dei cavi di collegamento all’ESC raccoglieva i fili di due denti quindi intorno ad ogni dente c’erano spire composte da 5 fili da 0,2 mm di diametro. La superficie equivalente di 5 fili da 0,2 è pari a 0,157 mentre quella di 4 fili da 0,25 è pari a 0,196. Il risultato, se non erro, è che il motore gira un po’ di più ( meno spire) ma assorbe un po’ di più (maggiore superficie equivalente). Rifaccio quindi la domanda : posso passare da 4 a 3 fili da 0,25 per ridurre l’assorbimento ( la superficie equivalente passerebbe a 0,147)? Nel caso coglierei l’occasione per aumentare le spire ma, con meno fili, c’è il rischio che il motore tenda a scaldarsi troppo? Grazie
Antonio
antonio 61 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 gennaio 13, 20:43   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di milan
 
Data registr.: 11-01-2009
Residenza: bologna
Messaggi: 5.707
No, tu sei stato chiaro, sono io che non ho letto con sufficiente attenzione .
Quindi come non detto !
Per diminuire il consumo puoi senz'altro rifare gli avvolgimenti con 3 fili di 0,25 mm, la differenza con la sezione originale non è cosi' grande, metti una spira in piu' solo se vuoi che il motore giri piu' piano e acquisti coppia, non dovrebbero esserci controindicazioni.
Scusa per l'equivoco.

Umberto

Ultima modifica di milan : 03 gennaio 13 alle ore 20:47
milan non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Modifica - Riavvolgimento Dei Motori Brushless GMAURO Elimodellismo Motore Elettrico 900 23 agosto 18 04:59
Aiuto per un riavvolgimento claustro Aeromodellismo Volo Elett. - Realizzazione Motori 14 23 ottobre 12 18:29
Aiuto per riavvolgimento.. MrZipi Aeromodellismo Volo Elett. - Realizzazione Motori 8 30 dicembre 09 19:57
Riavvolgimento Brushed bruciato - aiuto arnao_mi Aeromodellismo Volo Elett. - Realizzazione Motori 18 25 ottobre 06 12:52



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 11:40.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2017 - K-Bits P.I. 09395831002